Auto-Tune

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Auto-Tune
Sviluppatore Antares Audio Technologies
Ultima versione 7
Sistema operativo OS X
Microsoft Windows
Genere Editing audio (non in lista)
Licenza Software proprietario
(Licenza chiusa)
Sito web antarestech.com

Auto-Tune è un software proprietario[1] creato dalla Antares Audio Technologies nel 1997[2]. Si tratta di un software per manipolazione audio che permette di correggere l'intonazione o mascherare piccoli errori o imperfezioni della voce, benché venga spesso utilizzato anche per creare particolari effetti di distorsione.[3]

Utilizzo nella musica pop[modifica | modifica wikitesto]

Secondo quanto scrive il Boston Herald, i cantanti country Faith Hill e Tim McGraw hanno entrambi dichiarato di utilizzare l'Auto-Tune per garantirsi una buona riuscita dei propri spettacoli.[4] Al contrario, altri artisti, come Loretta Lynn, Allison Moorer, Trisha Yearwood, Vince Gill, Garth Brooks, Martina McBride e Patty Loveless, hanno espressamente negato di utilizzare l'Auto-Tune.[5]

Nella musica pop, il primo utilizzo dell'Auto-Tune per creare effetti di distorsione è stato nel brano Believe di Cher del 1998.[6] In seguito al successo di Believe, molti brani degli anni successivi hanno fatto ricorso alla stessa tecnica, fra cui La Passion di Gigi D'Agostino o All for You di Janet Jackson. Da metà degli anni duemila il cantante R&B T-Pain ha iniziato a fare largo utilizzo dell'Auto-Tune nella sua musica, elaborando uno stile particolare, in seguito ripreso da numerosi altri artisti della scena pop e R&B, un ottimo esempio può essere l'album del 2007 di Kanye West 808s & Heartbreak,[7] dove in ogni traccia il cantante ne fa uso, compresi i famosi singoli Heartless e Love Lockdown.[8] Nei tardi anni 2000 ci sono state diverse hit con l'uso dell'auto-tune, come Whatcha Say di Jason Derulo, in Forever di Chris Brown e in Live Your Life di T.I.[9] Negli anni 2010 è stato usato principalmente nelle canzoni di genere elettropop, tra i quali i successi Tik Tok e We R Who We R di Ke$ha, in Dynamite e in Hangover di Taio Cruz, in Disturbia di Rihanna, in Like a G6 dei Far East Movement, in OMG di Usher, in Scream & Shout di will.i.am, in E.T. di Katy Perry, e in Starships, di Nicki Minaj.[10]

Utilizzo nella musica rap[modifica | modifica wikitesto]

I primi utilizzi dell'Auto-Tune nella musica rap vennero effettuati dal rapper T-Pain nella metà degli anni duemila che ne fece un uso massiccio, altri esempi di questo decennio di canzoni del genere con l'uso dello strumento sono Lollipop e Got Money del rapper Lil Wayne e Sensual Seduction di Snoop Dogg, ma l'uso più popolare è quello dei The Black Eyed Peas nel loro album The E.N.D., dove vennero estratti due che furono tra i singoli più venduti nel mondo, Boom Boom Pow (circa 11 milioni di vendite) e I Gotta Feeling (circa 15 miloni di vendite). Negli anni 2010 l'uso dello strumento è stato utilizzato da numerosi rapper.

Critiche[modifica | modifica wikitesto]

I detrattori di Auto-Tune hanno fatto notare come il largo utilizzo del software abbia avuto un effetto negativo sul panorama musicale. Nel 2003 il Chicago Tribune ha riportato la notizia di come numerosi artisti di diversi generi musicali utilizzino Auto-Tune per correggere problemi di intonazione.[11] Contro Auto-Tune si sono schierati anche alcuni artisti, fra cui Jay-Z, che ha pubblicato un singolo intitolato D.O.A. (Death of Auto-Tune), in cui denuncia l'abuso che si fa del software[12][13], e Christina Aguilera, che il 10 agosto 2009 è apparsa in pubblico a Los Angeles indossando una maglietta portante la scritta "Auto Tune is for Pussies",[14] benché in un'intervista successiva abbia ritrattato dicendo che l'Auto-Tune "non è male" se sfruttato in modo creativo.[15]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Brevetto US5973252 A depositato da Auburn Audio Technologies, Inc. (Data di pubblicazione 26 ottobre 1999, Data di registrazione 15 ottobre 1998, Data di priorità 27 ottobre 1997).
  2. ^ Antares history page
  3. ^ Frere Jones, Sasha. "The Gerbil's Revenge", The New Yorker, June 9, 2008
  4. ^ Treacy, Christopher John. "Pitch-adjusting software brings studio tricks," The Boston Herald, February 19, 2007, Monday, "The Edge" p. 32.
  5. ^ McCall, Michael. Pro Tools: A number of leading country artists sing off key. But a magical piece of software-Pro Tools-makes them sound as good as gold."
  6. ^ "Recording Cher's 'Believe'"
  7. ^ http://www.mtv.com/news/1597139/kanye-wests-808s-heartbreak-album-preview-more-drums-more-singing-no-typical-hip-hop-beats/
  8. ^ Singers do better with T-Pain relief
  9. ^ http://rateyourmusic.com/list/Thrashisawesome/artists_who_have_used_auto_tune/
  10. ^ http://rateyourmusic.com/list/Thrashisawesome/artists_who_have_used_auto_tune/
  11. ^ Maureen Ryan, What, no pitch correction? in Chicago Tribune, 27 aprile 2003. URL consultato il 25 aprile 2010.
  12. ^ Shaheem Reid, Jay-Z Premiers New Song, 'D.O.A.': 'Death Of Auto-Tune' in MTV, 6 giugno 2009. URL consultato il 21 giugno 2009.
  13. ^ Reid, Shaheem, Jay-Z Blames Wendy's Commercial—Partially—For His 'Death Of Auto-Tune' in MTV, MTV Networks, 10 giugno 2009. URL consultato il 10 giugno 2009.
  14. ^ DIRRTYHONEY, Christina Aguilera Joins Jay Z's Anti-Autotune Movement in Popsugar, 11 agosto 2009. URL consultato il 25 aprile 2010.
  15. ^ Christina Aguilera Talks Use of Auto-Tune on SIRIUS XM June 17, 2010

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]