Filovia della Val d'Intelvi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Filovia della Val d'Intelvi
Filovie Valle d'Intelvi.JPG
InizioArgegno
FinePellio
Inaugurazione1909 (Argegno-Capria)
1918 (Capria-Pellio)
Chiusura1922
GestoreSocietà Anonima Filovie della Valle d'Intelvi
Lunghezza10 km
Tipofilovia extraurbana
Trasporto pubblico

La filovia della Val d'Intelvi fu un effimero e pionieristico impianto filoviario, che dal 1909 al 1922 collegò i paesi della Val d'Intelvi con il centro abitato di Argegno, posto sulla sponda del lago di Como.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La filovia della Val d'Intelvi fu realizzata dopo il fallimento del progetto di una ferrovia a scartamento ridotto, per la quale non si riuscirono a reperire i finanziamenti necessari.

La filovia fu costruita dalla Società Anonima Filovie della Valle d'Intelvi, controllata dalla STE di Milano, promotrice dell'impianto.

La prima tratta, da Argegno alla località Capria, fu attivata il 4 luglio 1909; il progetto prevedeva di prolungare la linea fino a Lanzo, dove si sarebbe raggiunta la funicolare per Santa Margherita, ma anche per questo progetto non si reperirono i capitali necessari.

Dopo la prima guerra mondiale, si riuscì a prolungare la linea fino a Pellio, ma già nel 1922 la filovia, onerosa e già obsoleta, fu soppressa e sostituita da un'autolinea da Como a Lanzo.

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

Fermate
Pier Unknown route-map component "uexKHSTa"
Argegno
BSicon uexHST.svg Muronico
BSicon uexHST.svg Dizzasco
BSicon uexHST.svg Castiglione
BSicon uexHST.svg San Fedele
BSicon uexHST.svg Capria (garage)
BSicon uexKHSTe.svg Pellio

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Adriano Betti Carboncini, Binari ai laghi, Salò, Editrice Trasporti su Rotaie, 1992, pp. 180-185, ISBN 88-85068-16-2.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]