Far Cry 3: Blood Dragon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Far Cry 3: Blood Dragon
Far-Cry-3-Blood-Dragon-logo.jpg
Sviluppo Ubisoft Montreal
Pubblicazione Ubisoft
Data di pubblicazione PlayStation Network:
Flags of Canada and the United States.svg 30 aprile 2013
Flag of Europe.svg 1º maggio 2013

Xbox Live, Windows:
ColoredBlankMap-World-10E.svg 1º maggio 2013

[1]
Genere Sparatutto in prima persona
Tema Fantascienza, Cyberpunk
Modalità di gioco Giocatore singolo, multiplayer
Piattaforma PlayStation 3, Xbox 360, Microsoft Windows
Motore grafico Dunia Engine 2
Motore fisico Havok
Supporto Distribuzione digitale
Fascia di età ESRB: M
PEGI: 18
Periferiche di input tastiera, mouse, DualShock 3, Sixaxis, gamepad
Preceduto da Far Cry 3
« L'anno è il 2007: siamo nel futuro. »
(Slogan del gioco)

Far Cry 3: Blood Dragon è un'espansione stand-alone di Far Cry 3 sviluppata da Ubisoft Montreal.

Il gioco si svolge in un'isola retrofuturistica liberamente esplorabile, dove il giocatore veste i panni del cyborg Rex 'Power' Colt.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Ispirata dai film di fantascienza degli anni '80, la trama si dipana in una versione alternativa dell'anno 2007, con la terra devastata da una guerra nucleare. In questo scenario un esercito di cyborg disertori vuole entrare in possesso di una potente bioarma che si trova su di un'isola distante. Il Sergente Rex Power Colt, un cybercommando Mark IV, è stato inviato sul luogo per raccogliere informazioni e capire cosa sta succedendo.[2]

Annuncio ed eventi precedenti all'uscita[modifica | modifica wikitesto]

Il 1º aprile 2013, Ubisoft ha pubblicato un video e creato un sito internet per Far Cry 3: Blood Dragon. Vista, però, la data dell'annuncio, si è subito pensato ad un pesce d'aprile,[3] anche perché, ad un primo sguardo, il neo annunciato videogioco non sembrava aver nulla a che spartire con il gioco di cui è espansione, Far Cry 3, ambientato nel presente in una foresta tropicale. Tuttavia, è stato notato da alcuni giornalisti come il gioco avesse già ricevuto, in Brasile, una classificazione di età da parte della DJCTQ, e come fossero trapelati alcuni screenshoots e trofei di gioco su Internet.[4] Ulteriori conferme dell' esistenza del gioco si hanno quando i Power Glove, gruppo musicale electro, caricano su SoundCloud le tracce della colonna sonora.[5]

L'8 aprile 2013 è trapelato un lungo gameplay del titolo, registrato da un gruppo di hacker russi, che hanno scaricato il gioco dopo aver colpito uPlay, la piattaforma online di Ubisoft.[6] Lo stesso giorno, il gioco è stato inserito nella lista dei titoli in uscita su Xbox Live Marketplace, sotto forma di arcade.[7]

Un video del gioco in live action dal titolo Blood Dragon: The Cyber War è stato pubblicato il 16 aprile 2013[8]

Citazioni e riferimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Durante l'introduzione, si sente una voce narrante che racconta tutti gli eventi che hanno portato alla catastrofe nucleare. Lo stile del racconto è simile alla scena iniziale di Terminator.
  • La prima missione è attaccare una base a bordo di un elicottero, con "Long Tall Sally" di Little Richard come sottofondo. Questa è una citazione dal film Predator, nella scena in cui gli elicotteri sorvolano la giungla.
  • Mentre Rex e la sua spalla Spider stanno hackerando un computer, vengono attivati i sistemi di difesa e l'allarme dice di ritirarsi e che hanno "20 secondi per eseguire". Questa è una citazione dal primo Robocop, nella scena in cui il robot ED-209 intima a un uomo di gettare la pistola.
  • Il design della pistola standard usata da Rex ricorda molto quella di Robocop. Inoltre, l'arma si chiama "A.J.M", ovvero le iniziali dell'agente Alex J. Murphy.
  • Ci sono altre due armi che sono un omaggio a Terminator: una è una mitragliatrice automatica che come forma ricorda quella usata da Arnold Schwarzenegger nel secondo capitolo della saga; un'altra invece è un fucile a pompa chiamato "Galleria 1991", omaggio all'anno in cui "Terminator II" venne distribuito e al centro commerciale in cui il T-800 si scontra con il T-1000 interpretato da Robert Patrick.
  • L'arma suprema con la quale Rex spazzerà via i cyborg all'ultima missione è un'arma a forma di stella chiamata "Stella Della Morte", che come design ricorda il Glaive del film fantasy Krull.
  • Durante uno dei minigiochi presenti, l'obiettivo è di andare nelle fogne ad uccidere quattro tartarughe mutanti "che fanno amicizia con i topi", ma non gridano "Cowabunga!". Si tratta di un chiaro riferimento alle Tartarughe Ninja, reso più palese dal fatto che le quattro tartarughe hanno sul volto dei segni con i colori delle bende delle loro corrispettive create da Kevin Eastman.
  • L'ultimo livello contiene delle evidenti citazioni tratte da Rocky 4: il nome della missione è infatti "Ti Spiezzo In Due", la famosa frase che Ivan Drago dice a Rocky Balboa durante l'incontro finale a Mosca. Un'altra citazione viene dalla colonna sonora dell'ultima missione: quando Rex Colt entra e vede la bioarma segreta, si sente il tema "War", composto da Vince DiCola, presente in Rocky 4 nella scena in cui Rocky Balboa e Ivan Drago si scambiano colpi a ripetizione, poco prima dell'ultima ripresa. La versione presente nel videogioco è però leggermente diversa da quella che si sente nel film.
  • Un altro riferimento a Rocky 4 si vede nel momento in cui Rex si allena per potenziarsi, allenamento che ricorda molto il training a cui si sottopone Ivan Drago prima dello scontro con Rocky. Tuttavia è presente un'altra citazione: mentre Rex si sta allenando, il sole sta sorgendo. È una citazione alla saga di Karate Kid.
  • Uno dei trofei che si possono ricevere durante il gioco si intitola "Hail To The King", frase pronunciata da Bruce Campbell nella scena finale de L'Armata delle tenebre (frase tradotta in italiano come "Dammi un po' di zucchero, baby!").
  • Un altro dei trofei che si possono ricevere durante il gioco si intitola "The Running Man", omaggio al film L'Implacabile con Arnold Schwarzenegger.
  • Nella fine del gioco, quando Rex Colt sta per uccidere il suo nemico Sloane, si sente impossibilitato ad attaccare. Questo perché Sloane gli ha bloccato i movimenti, un po' come succede in Robocop, quando Robocop non può muoversi per via del misterioso comando della "Direttiva 4" (che impediva di attaccare i vertici della OCP nonostante compiessero azioni criminose).
  • E' presente anche una citazione da L'Impero colpisce ancora: quando Sloane dice che Rex è stato assemblato con parti prese da lui, conclude dicendo: "Io sono tuo padre". Rex grida: "No!", proprio come Luke Skywalker quando scopre di essere figlio di Dart Fener.
  • Lo stesso Rex Colt sembra essere un omaggio a tutti gli eroi del cinema anni '80 anche nella sua fisicità: sembra infatti avere "tracce" di Terminator (del quale ha anche l'occhio meccanico rosso), di Dwayne Hicks di Aliens - Scontro finale e anche di Luc Deveraux de I nuovi eroi di Roland Emmerich.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Far Cry 3: Blood Dragon su IGN, ign.com. URL consultato il 23 aprile 2013.
  2. ^ Far Cry 3: Blood Dragon su Multiplayer.it, multiplayer.it. URL consultato il 23 aprile 2013.
  3. ^ Far Cry 3: Blood Dragon pesce d'aprile?, multiplayer.it. URL consultato il 23 aprile 2013.
  4. ^ Far Cry 3:Blood Dragon, prime immagini trapelate, joystiq.com. URL consultato il 23 aprile 2013.
  5. ^ Rivelata la colonna sonora del gioco, gamespot.com. URL consultato il 23 aprile 2013.
  6. ^ Attacco hacker a uPlay, trapelano i primi gameplay di Far Cry 3: Blood Dragon, multiplayer.it. URL consultato il 23 aprile 2013.
  7. ^ Far Cry 3: Blood Dragon su Xbox Live Marketplace, marketplace.xbox.com. URL consultato il 23 aprile 2013.
  8. ^ Trailer in live action per Far Cry 3: Blood Dragon, pcgamer.com. URL consultato il 23 aprile 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]