Cucina irlandese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Irish Stew

La cucina irlandese (Cócaireacht na hÉireann) è l'espressione dell'arte culinaria sviluppata in Irlanda ed ha come ingrediente principale la carne.[1]

La maggior parte dei piatti Irlandesi non contiene erbe aromatiche e spezie, ma solamente sale e pepe: normalmente le pietanze sono servite senza salse di contorno, proprio per esaltare il sapore degli ingredienti utilizzati. L'originaria cucina irlandese era basata sulla carne ed i prodotti caseari, con l'aggiunta del pesce nelle regioni costiere e delle verdure spontanee.[2]

Le patate sono un ingrediente onnipresente nella cucina Irlandese. Introdotte nel paese alla fine del 1500, sono diventate nel corso degli anni l'alimento principale della popolazione dell'isola, addirittura più importanti dei latticini e dei prodotti caseari. Tuttavia verso il 1845 si diffuse un fungo che colpiva le patate rendendole inutilizzabili. Nel giro di soli due anni, i due terzi del raccolto andarono distrutti. A causa della forte dipendenza da questo tubero per la popolazione iniziarono così i lunghi anni delle "Grande Carestia", che uccise più di un milione di persone e spinse più di due milioni di Irlandesi a lasciare il Paese per emigrare all'estero, soprattutto negli Stati Uniti.[3]

Oggi i cardini della cucina irlandese sono patate e birra, con due robusti apporti proteici garantiti da agnello (montone) e salmone. Oltre a queste pietanze l'Irlanda trova un codice tradizionale nel suo pane. Ve ne sono diverse varietà, bianco o nero, e tra queste il più nutriente ed originale è il Soda Bread, la cui ricetta risalirebbe al 1840.[4]

Piatti principali[modifica | modifica wikitesto]

Brown Bread con burro irlandese

In Irlanda il breakfast è fondamentale e assai ricco, a scapito di un lunch (il pranzo) che si può ridurre al classico sandwich; dopo l’high tea pomeridiano con pasticcini vari si passa al dinner (la cena), che consiste generalmente in un antipasto o in una zuppa, in un secondo di carne o di pesce e in un dessert o in un piatto di formaggi, il tutto innaffiato da buona birra.[5]

La colazione, conosciuta come "Full Irish Breakfast" è una tradizione in tutta l'Irlanda ed è analoga alla Full english breakfast. Ci sono molte varianti della ricetta base, ma fondamentalmente gli ingredienti sono: bacon Irlandese a fette (si chiama "rasher" ed è diverso dalla nostra pancetta), salsicce Irlandesi (sausages), uova, pane tostato, té, succo d'arancia. A questi a volte si aggiungono anche pudding nero o bianco e pomodoro a fette appena passato in padella. Spesso la colazione Irlandese è accompagnata dal "brown bread" (pane nero) oppure dal "soda bread", Una precisazione è però d'obbligo: normalmente la Full Irish breakfast è la colazione della domenica o delle festività, in realtà molti irlandesi si limitano, nei giorni feriali, ad una tazza di tè o caffè accompagnata da pane tostato e marmellata o cereali.[6]

Un antipasto di grande rispetto può essere costituito da una dozzina di ostriche di Galway da gustare con pane nero e un boccale di birra Guinness, seguite da scampi della baia di Dublino e cozze in salsa; oppure da una porzione di salmone affumicato tagliato a tocchetti, o da qualche fettina di prosciutto cotto al forno di Limerick, da salsicce di manzo affumicato, dalle aringhe, anguille, trote, il tutto accompagnato da burro salato, un prodotto molto rinomato fin dal XVII secolo.[7]

Una zuppa tipica è la Lamb Soup (agnello e montone cucinati con verdure), servita con larghe fette di pane imburrato, a cui oggi alcuni chef uniscono anche il formaggio. Nella Cockle Soup si cuociono molluschi in brodo con sedano. Il Calcannon è uno sformato a base di patate lessate, schiacciate e successivamente amalgamate con burro e sale a cavoli o verza lessati. Il Bacon Broth consiste in una minestra di verdure con orzo e pancetta affumicata.[8]

Coddle con Soda Bread
Irish Breakfast tradizionale

Chi gradisce la carne di manzo, in Irlanda, non ha che l’imbarazzo della scelta. Si può gustare sotto forma di Steak con un po' di burro prezzemolato e contorni vari, o apprezzarla sotto forma di Roastbeef cotto al forno stile english con patate e insalata. Il Beef in Guinness (Manzo alla Guinness) è un piatto con un piacevole retrogusto di malto, merito della più famosa ed apprezzata birra scura Irlandese che la rende tenera e gustosa. Da assaporare con una pinta di Guinness al pub.[9] Buono anche il Cabbage and Bacon, con senape a soia. Importante è la cacciagione e in particolare il tacchino arrosto ripieno (Roast Turkey), che rappresenta il tipico piatto di Natale, di solito servito con il Glazed Ham, prosciutto glassato e con salsa di ribes rosso (Cranberry Sauce).[10]

Tra i piatti principali compare l'Irish stew: stufato di montone cotto con cipolle, patate, prezzemolo e timo.[1] È un altro piatto tradizionale Irlandese le cui origini si perdono nella notte dei tempi. Anche di questo piatto esistono numerose ricette e anche in questo caso gli ingredienti base restano fondamentalmente gli stessi.

Con la carne del maiale si preparano i Cribins (gli zampetti bolliti, affettati, impanati e fritti), il Cullar and Cabbage (il rotolo di pancetta al forno), il Dublin Coddle (strati di bacon, salsicce, patate e cipolle stufate) e, infine, la testa del maiale bollita e cotta alla griglia (Pig’s Head).[11]

Dolcetto Scone con uvetta

L'Irlanda consuma anche molto pesce. Si può spaziare dai lucci, che prediligono le acque fredde del fiume Shannon, alle trote. Dallo stoccafisso semplicemente bollito ai tranci di salmone fresco; dalle sogliole di Dover, che in Irlanda si chiamano “Black”, ai filetti di San Pietro, alla pescatrice, sino all’onnipresente merluzzo fritto (cod). Un ruolo importante riveste il fish and chips[12] divenuto un piatto tipico condiviso con la cucina britannica. L’Irlanda è anche grande produttrice di crostacei: scampi, astici e aragoste del Connemara.[13]

L'Irlanda ha anche una grande tradizione di formaggi: il Cashel Blue leggermente piccante tipico della contea di Tipperary il cremoso Cooleney di latte crudo che assomiglia al Camembert l’Ardrahan con la sua crosta rustica e lavata e dall’aroma di fungo Millens piccante e odoroso che viene prodotto nella penisola di Beara nel West Cork; il Poulcoin, cioè un caprino semiduro dal sapore appena salato.[14]

Per quanto riguarda i dessert: si può spaziare dalla torta di mele tradizionale ai dolci con salsa di whiskey o di frutti di bosco; dai cioccolatini al natalizio Plum Pudding confezionato con mollica di pane, zucchero, mandorle, uvette, polpa di mele cotte, uova. Gli Scones: sono degli ottimi dolcetti che spesso accompagnano il tè del pomeriggio. Esistono varie versioni di scones: con uvetta, con pezzetti di cioccolato, con frutta secca, con mirtilli o frutti di bosco. Sono ottimi anche nella versione salata, farciti con olive, pomodori o formaggio.[15]

Una pinta di birra stout con una fetta di pane e burro

Il Barm Brack o Barn Brac (in Irlandese Báirín Breac): è un dolce secco a impasto lievitato con uvetta e canditi che viene di solito servito con burro e accompagna il tè pomeridiano. È il tipico dolce irlandese della festa di Halloween. Secondo la tradizione, all'interno di ogni Barm Brac veniva nascosto un anello o un altro oggetto. Trovare l'anello era, ed è ancora oggi, segno di buon augurio e di matrimonio imminente. I Barm Brac in commercio al giorno d'oggi hanno ancora tutti al proprio interno un anello di metallo, per rispettare l'antica tradizione.[16]

Alcolici[modifica | modifica wikitesto]

La birra riveste un ruolo importante nella cultura irlandese. Tra queste la più celebre è la Guinness[1], utilizzata anche come ingrediente per una torta di frutta: la guinness cake.[1]. Altre birre irlandesi sono la Kilkenny, la Beamish e la Murphy's. Tra i superalcolici, l'Irlanda vanta un'antica tradizione nella produzione di wiskey.[17]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d www.lonelyplanetitalia.it
  2. ^ � Esimple srl - www.esimple.it, storia cucina irlandese, su www.taccuinistorici.it. URL consultato il 18 marzo 2018.
  3. ^ LA CUCINA IRLANDESE - Mangiare bene in Irlanda, su www.lamiairlanda.com. URL consultato il 18 marzo 2018.
  4. ^ � Esimple srl - www.esimple.it, storia cucina irlandese, su www.taccuinistorici.it. URL consultato il 18 marzo 2018.
  5. ^ La cucina irlandese - Irlandando.it, su Irlandando.it. URL consultato il 18 marzo 2018.
  6. ^ LA CUCINA IRLANDESE - Mangiare bene in Irlanda, su www.lamiairlanda.com. URL consultato il 18 marzo 2018.
  7. ^ La cucina irlandese - Irlandando.it, su Irlandando.it. URL consultato il 18 marzo 2018.
  8. ^ La cucina irlandese - Irlandando.it, su Irlandando.it. URL consultato il 18 marzo 2018.
  9. ^ LA CUCINA IRLANDESE - Mangiare bene in Irlanda, su www.lamiairlanda.com. URL consultato il 18 marzo 2018.
  10. ^ La cucina irlandese - Irlandando.it, su Irlandando.it. URL consultato il 18 marzo 2018.
  11. ^ La cucina irlandese - Irlandando.it, su Irlandando.it. URL consultato il 18 marzo 2018.
  12. ^ (EN) www.irishtimes.com
  13. ^ La cucina irlandese - Irlandando.it, su Irlandando.it. URL consultato il 18 marzo 2018.
  14. ^ La cucina irlandese - Irlandando.it, su Irlandando.it. URL consultato il 18 marzo 2018.
  15. ^ LA CUCINA IRLANDESE - Mangiare bene in Irlanda, su www.lamiairlanda.com. URL consultato il 18 marzo 2018.
  16. ^ LA CUCINA IRLANDESE - Mangiare bene in Irlanda, su www.lamiairlanda.com. URL consultato il 18 marzo 2018.
  17. ^ www.irlandia.it

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) David Ross, Ireland: History of a Nation, New Lanark: Geddes & Grosset, 2002. ISBN 1-84205-164-4.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàLCCN (ENsh85031840 · BNF (FRcb12270353n (data)