Cucina lituana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Un dei piatti più tipici della cucina lituana, lo Cepelinai

La cucina lituana (Lietuviška virtuvė) è l'espressione dell'arte culinaria sviluppata in Lituania, con forti influenze derivanti dalla cucina polacca e scandinava. Tra gli ingredienti maggiormente utilizzati, vi sono le patate e la carne suina.[1] Analogamente ad altri paesi dell'est europeo, anche la panna acida risulta tra gli ingredienti più utilizzati.[2] Nonostante la cucina ricca di acidi grassi saturi, il paese vanta una bassa percentuale di persone affette da obesità.[3]

Piatti[modifica | modifica wikitesto]

Tra i piatti tipici vi è lo cepelinai (a base di patate e carne o formaggio) e lo skilandis. Quest'ultimo è stato riconosciuto, nel gennaio 2010, specialità tradizionale garantita (STG).[4] Molto apprezzato è il saltibarščiai, il borscht freddo, una zuppa estiva a base di barbabietole e latte kefir o latte acido , di colore rosa shocking. È fatto con barbabietole cotte o in salamoia e varie altre verdure a pezzetti, come cetrioli, aneto o cipolle verdi. Le patate bollite calde, la panna acida fredda e le uova sode tagliate a dadini sono spesso servite insieme per aggiungere colore, consistenza e contrasto termico.

Bevande[modifica | modifica wikitesto]

La birra prodotta localmente e il gira (una sorta di kvass), sono le bevande più popolari nel paese. Tra i liquori può essere ricordato il krupnikas, un superalcolico a base di grano e miele fermentati. La starka (acquavite di segale) è parte del patrimonio culturale lituano, ma non viene di fatto più prodotta.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]