Cucina sammarinese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
1leftarrow blue.svg Voce principale: San Marino.

La cucina sammarinese è molto influenzata da quella italiana e soprattutto dalle varianti romagnola, emiliana e marchigiana. È basata sulla dieta mediterranea.

Dolci[modifica | modifica wikitesto]

Torta Tre Monti
Origini
Altri nomiTorta di San Marino
Luogo d'origineSan Marino San Marino
RegioneDomagnano
Creato daLa Serenissima
Dettagli
Categoriadolce
Ingredienti principalifarina, zucchero, oli e grassi vari, cacao, latte, nocciole, lecitina di soia, lievitanti, vanillina, sale
Variantifarcitura aromatizzata al caffè
Calorie approx. per portata536 kcal (100 gr)
  • La torta Titano è a base di cialde quadrate sovrapposte in cinque strati farcita con crema al cacao, caffè e nocciole rifinite col cioccolato fondente. Ha il riconoscimento del Marchio di origine e tipicità dei prodotti dell'Artigianato della Repubblica di San Marino.
  • La torta Tre Monti, conosciuta anche come torta di San Marino[1], è un wafer[2] circolare del diametro di 20 centimetri, composto da cialde rotonde farcite con crema al cacao e nocciole sovrapposte in cinque strati e rifinite sul bordo della circonferenza con cioccolato fondente. È prodotto dal 1942 dall'azienda sammarinese La Serenissima di Domagnano, il dolce ha ottenuto il riconoscimento del Marchio di origine e tipicità dei prodotti dell'Artigianato della Repubblica di San Marino. Il nome deriva dalle Tre Torri di San Marino.
  • La verretta è un dolce composto da nocciole, praline e pezzetti di wafer ricoperti di cioccolato. Prende il nome dalla freccia usata dai balestrieri, che sono un'antica tradizione sammarinese.
  • Il cacciatello è un dessert a base di latte, zucchero e uova.
  • Il bustrengo è un dolce natalizio preparato con miele, noci e frutta secca.
  • La zuppa di ciliegie si serve sul pane bianco ed è una salsa di ciliegie e vino rosso dolce.[3]

Vini[modifica | modifica wikitesto]

Le prime tracce della tradizione viticola sammarinese risalgono al medioevo. Fin dall'Ottocento i prodotti vinicoli sammarinesi hanno concorso alle maggiori esposizioni universali.[senza fonte]La loro qualità è garantita dalle caratteristiche ambientali del versante pedecollinare e dalla conservazione in cantine ricavate nelle grotte della rocca.[senza fonte] I vini tipici di San Marino sono tutti prodotti dal Consorzio Vini Tipici di San Marino con viti sangiovese, ribolla, moscato bianco, biancale, canino e cargarello.

Moscati e passiti[modifica | modifica wikitesto]

Vini rossi[modifica | modifica wikitesto]

Vini bianchi[modifica | modifica wikitesto]

  • Roncale di San Marino prodotto con uve ribolla di San Marino al 50% e per il 50% da vini bianchi autorizzati nella repubblica.
  • Caldese di San Marino, proveniente da uve chardonnay e ribolla.
  • Biancale di San Marino, prodotto con uve biancale al minimo dell'85%, il resto di altre uve bianche locali.
  • Bianco dei castelli sammarinesi, prodotto con uve biancale, canino ed altre uve bianche sammarinesi meno diffuse.
  • Grilèt, prodotto con uve biancale, chardonnay e sangiovese vinificati in bianco.

Spumanti[modifica | modifica wikitesto]

  • Lo spumante brut Riserva Titano, prodotto con uve biancale, chardonnay e sangiovese vinificati in bianco.

Distillati[modifica | modifica wikitesto]

Liquori[modifica | modifica wikitesto]

I liquori tipici sono:

Spuntini[modifica | modifica wikitesto]

Piada

È molto diffusa a San Marino, come nella vicina Romagna, la piadina farcita, usata soprattutto per far spuntini.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sergio Rizzo, La cricca: perché la Repubblica italiana è fondata sul conflitto d'interessi, Rizzoli, 2010, p. 181, ISBN 9788817039871.
  2. ^ Giuseppe Marzi, Il viale delle rose: storie di ebrei rifugiati nella Repubblica di San Marino durante la seconda guerra mondiale, Casa Editrice Giuntina, 2012, p. 50.
  3. ^ Christiane Warmbein, A Taste of Europe, su Europe & Me. URL consultato il 26 ottobre 2017 (archiviato dall'url originale il 26 ottobre 2017).
  4. ^ Idexa srl, San Marino É - guida alla Repubblica e allo shopping, su sanmarinoe.com. URL consultato il 4 giugno 2018.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]