Cronologia della Mesopotamia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Storia della Mesopotamia.

Cronologia
MontreGousset001.jpg
Preistoria

Cronologia dell'evoluzione della vita
Cronologia dell'evoluzione dei vertebrati
Cronologia dell'evoluzione dei mammiferi
Cronologia dell'evoluzione dei primati
Cronologia dell'evoluzione umana
Cronologia della preistoria
Cronologia della protostoria

Storia antica e Medioevo

Cronologia della storia antica
Cronologia della Mesopotamia
Cronologia dell'antico Egitto e Vicino Oriente
Cronologia dell'antica Grecia e Asia minore
Cronologia delle civiltà Europee
Cronologia della antica Persia, India e Asia centrale
Cronologia dell'Asia Orientale
Cronologia dell'Africa antica
Cronologia delle civiltà precolombiane
Cronologia degli eventi dell'antica Roma
Cronologia della tarda antichità
Cronologia del Medioevo

Storia moderna e contemporanea

Cronologia della storia moderna
Cronologia della storia contemporanea

 V · D · M 

Di seguito sono riportati i principali avvenimenti della Mesopotamia in ordine cronologico.

Preistoria (circa 1,5 milioni di anni fa - circa 10000 a.C.)[modifica | modifica wikitesto]

Culture protostoriche (10000 a.C. - 3000 a.C.)[modifica | modifica wikitesto]

Periodo classico sumerico[modifica | modifica wikitesto]

Periodo protodinastico I (3000 a.C. - 2800 a.C.)[modifica | modifica wikitesto]

Periodo protodinastico II (2800 a.C. - 2440 a.C.)[modifica | modifica wikitesto]

Egemonia di Uruk: I Dinastia[modifica | modifica wikitesto]

Egemonia di Ur: I Dinastia[modifica | modifica wikitesto]

Egemonia di Adab[modifica | modifica wikitesto]

Periodo protodinastico III (2494 a.C. - 2334 a.C.)[modifica | modifica wikitesto]

I Dinastia di Lagash[modifica | modifica wikitesto]

Decadenza dell'egemonia Sumera[modifica | modifica wikitesto]

Impero accadico (2334 a.C. - 2172 a.C.)[modifica | modifica wikitesto]

Regno di Sargon il grande[modifica | modifica wikitesto]

Regno di Manishtushu[modifica | modifica wikitesto]

Regno di Naram-Sin[modifica | modifica wikitesto]

  • c. 2255 a.C.
    • Naram-Sin, figlio di Manishtushu, Re di Akkad: Sotto la sua guida l'Impero accadico raggiunse il suo apice. Fu il primo re della Mesopotamia a proclamarsi divino. Commerciò con la Civiltà della valle dell'Indo e controllò una vasta porzione di territorio lungo il Golfo Persico. Espanse il suo impero sconfiggendo il re di Magan al limite meridionale del golfo e conquistando le tribù delle colline nelle montagne del Tauro. Costruì centri amministrativi a Ninive e Nagar. Primo riferimento a popolazioni aramee in Siria.
  • c. 2226 a.C. - Ibi-sipish Re di Ebla e il suo successore Dubukhu-ada si ribellano a Naram-Sin Re di Akkad, guerra conclusasi con la completa vittoria di Akkad.

Decadenza dell'Impero accadico: invasioni Gutee e Amorree[modifica | modifica wikitesto]

Dominazione dei Gutei (2172 a.C. - 2119 a.C.)[modifica | modifica wikitesto]

  • c. 2172 a.C. - Inizio della dominazione Gutea - Regnarono con 13 Re: (Iarlagab (circa 2172 – circa 2157), Ibate (circa 2157 – circa 2154), Iarlangab (circa 2154 – circa 2151), Kurum (circa 2151 – circa 2150), Chabilkin (circa 2150 – circa 2147), La-erabum (circa 2147 – circa 2145), Irarum (circa 2145 – circa 2143), Ibranum (circa 2143 – circa 2142), Chablum (circa 2142 – circa 2140), Puzurschin (circa 2140 – circa 2133), Iarlaganda (circa 2133 – circa 2127), Schi-um (circa 2127 – circa 2120), Tirigan (circa 2120 – circa 2119)) - I nuovi governanti erano di cultura nomade e non in grado di gestire la complessa organizzazione statale. In particolare lasciarono deteriorarsi i canali di irrigazione indispensabili per il mantenimento della produzione agricola e la regione decadde economicamente. Probabilmente di stirpe indoeuropea, secondo alcuni studiosi i Curdi ne potrebbero essere i discendenti.
  • c. 2150 a.C. - Lagash indipendente (Insediamento II Dinastia di Lagash) - Puzer-Mama Re di Lagash
  • c. 2144 a.C. - Gudea Re di Lagash
  • c. 2125 a.C. - Apilkin Re di Mari (II Dinastia di Mari)
  • c. 2124 a.C. - Ur-Ningirsu Re di Lagash, successivamente Ur-Bau (III Dinastia di Lagash)

Periodo Neosumerico (2119 a.C. - 2004 a.C.)[modifica | modifica wikitesto]

V Dinastia di Uruk[modifica | modifica wikitesto]

  • c. 2119 a.C.
    • Utukhegal Re Sumero di Uruk dal 2122 a.C. (V dinastia di Uruk) libera il Paese di Sumer dai Gutei, sconfiggendo l'ultimo Re Guteo Tirigan nella città di Dobrun. Durante il suo regno fu redatta per la prima volta una lista reale sumerica

III Dinastia di Ur[modifica | modifica wikitesto]

Regno di Ur-Nammu[modifica | modifica wikitesto]

Regno di Shulgi[modifica | modifica wikitesto]

Decadenza di Ur: Invasioni degli Amorrei[modifica | modifica wikitesto]

  • c. 2047 a.C. - Amar-Sin Re Sumero di Ur, Uruk e Lagash (III dinastia di Ur) - cercò di riportare agli antichi splendori la terra di Sumer.
  • c. 2038 a.C. - Shu-Sin Re Sumero di Ur, Uruk e Lagash (III dinastia di Ur) - Salì al trono dopo il fratello Amar-Sin e dovette immediatamente combattere delle rivolte degli Amorrei. In questo periodo sono attestate rotte commerciali fino all'India.
  • c. 2028 a.C. - Ibbi-Sin Ultimo Re Sumero della (III dinastia di Ur) - Come suo padre, dovette fronteggiare i tentativi di invasione degli Amorrei, e proprio la difficoltà che il re doveva sostenere per fermare tali invasioni, portarono alla rivolta della città di Elam, che si dichiarò indipendente. Continuò le fortificazioni avviate da suo padre, ma questo non salvò il suo impero dalla disgregazione. La sua incapacità di guidare la difesa dell'impero fece sì che, lentamente, tutte le città dell'impero si dichiarassero indipendenti, lasciando a Ibbi-Sin il controllo della sola città di Ur. Nel 2004 gli elamiti saccheggiarono Ur, ne assunsero il controllo e imprigionarono il re, che morì prigioniero. Con questo Re finiscono le dinastie Sumere e l'egemonia Sumera in Mesopotamia.
  • c. 2025 a.C. - Naplanum Primo Re Amorrita di Larsa

Dominazione degli Amorrei: Egemonia di Isin e Larsa - Antico Regno dell'Assiria (2004 a.C. - 1763 a.C.)[modifica | modifica wikitesto]

Tabelle sinottiche[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia precedente:

Cronologia della storia antica
3500 a.C.
476
Cronologia corrente:

Cronologia della Mesopotamia
1,5 milioni di anni fa circa
539 a.C. circa
Cronologia seguente:

Cronologia dell'antico Egitto e Vicino Oriente
10000 a.C.
1 a.C.
Storia Portale Storia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Storia