Concerto di Baghdad

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Concerto di Baghdad
ArtistaFranco Battiato
Tipo albumLive
Pubblicazione1993
Durata62:00
Tracce15
GenerePop
EtichettaEMI Music
ProduttoreEnrico Maghenzani, Videomusic
RegistrazioneBaghdad, 4 dicembre 1992
NoteRimasterizzato nel 2006
Franco Battiato - cronologia
Album successivo
(1993)

Il Concerto di Baghdad fu uno spettacolo musicale che Franco Battiato tenne a Baghdad il 4 dicembre 1992.

Lo spettacolo si tenne al Teatro Nazionale iracheno. In quell'occasione Battiato venne accompagnato dall'orchestra de I Virtuosi Italiani e dall'Orchestra sinfonica nazionale d'Iraq. I direttori d'orchestra furono Mohammad Othman, Antonio Ballista e Giusto Pio.

Il concerto entrava a far parte dell'iniziativa umanitaria per l'infanzia irachena Un ponte per Baghdad.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. L'ombra della luce (in arabo)
  2. Il re del mondo
  3. Fisiognomica
  4. Prospettiva Nevski
  5. I treni di Tozeur
  6. Mesopotamia
  7. E ti vengo a cercare
  8. Gilgamesh (trio dal 2º atto)
  9. Schmerzen (Richard Wagner)
  10. Plaisir d'amour (Johann Paul Aegidius Martin)
  11. Gestillte Sehnsucht (Johannes Brahms)
  12. Oh Sweet Were the Hours (Ludwig Van Beethoven)
  13. Come un cammello in una grondaia
  14. L'oceano di silenzio
  15. Fogh in Nakhal

Fogh in Nakhal[modifica | modifica wikitesto]

Letteralmente "Sopra le palme", è un canto della tradizione popolare irachena, in lingua araba.

Questa canzone è stata riproposta da Battiato nel suo album Caffè de la Paix pubblicato nel 1993.

Aneddoti[modifica | modifica wikitesto]

A fine concerto (nel video dello spettacolo è visibile) Franco Battiato ha un breve colloquio con Tareq Aziz.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Musica