Comando carabinieri per la tutela dell'ambiente

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Comando carabinieri per la tutela dell'ambiente
Stemma ambiente.jpg
Descrizione generale
Attiva 1986 - oggi
Nazione Italia Italia
Servizio Coat of arms of the Carabinieri.svg Arma dei Carabinieri
Tipo Reparto
Ruolo Tutela dell'Ambiente
Anniversari 21 gennaio
Parte di
Comandanti
Comandante in capo Generale di brigata Sergio Pascali
Vice comandante Colonnello Alessandro Sessa

fonte Sito carabinieri.it

Voci su gendarmerie presenti su Wikipedia

Il Comando carabinieri per la tutela dell'ambiente è il reparto dell'Arma dei carabinieri specializzato nella tutela dell'ambiente.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Il Reparto fu istituito come Nucleo operativo ecologico dei carabinieri l'8 luglio 1986, con la legge istitutiva del Ministero dell'ambiente e posto alle dirette dipendenze funzionali del ministro dell'Ambiente. Con il successivo decreto interministeriale sottoscritto l'11 dicembre 1986 dai ministri della Difesa e dell'ambiente, il NOE veniva di fatto costituito ed il 1º gennaio 1987 iniziava ufficialmente la propria attività istituzionale.

Il 23 aprile 2001 il Nucleo operativo ecologico dei carabinieri, per effetto della legge 23 marzo 2001 n. 93, ha assunto l'attuale denominazione di Comando carabinieri per la tutela dell'ambiente e la struttura organizzativa è stata potenziata e calibrata su base interprovinciale[1].

Il reparto il 25 ottobre 2016 è entrato a far parte del Comando carabinieri per la tutela forestale, ambientale e agroalimentare [2].

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

Il Comando carabinieri per la tutela dell'ambiente è organizzato in:[3]

  • una struttura centrale a Roma, in largo Lorenzo Mossa 8, con:
    • un ufficio comando;
    • un reparto operativo
    • una sezione analisi (con un nucleo analisi ed una sala situazione);
  • una struttura periferica composta:
    • tre gruppi a competenza areale, divisi in Nord (Milano), Centro (Roma) e Sud (Napoli);
    • 29 nuclei operativi ecologici.

Il reparto operativo[modifica | modifica wikitesto]

La componente specialistica, costituita dal reparto operativo con competenza su tutto il territorio nazionale, ha alle proprie dipendenze:

  • la sezione operativa centrale che ha compiti principalmente investigativi;
  • una sezione inquinamento da sostanze radioattive orientata al contrasto di traffici illeciti di rifiuti e materiali radioattivi e dotata di laboratori mobili di rilevamento;
  • una sezione inquinamento atmosferico e industrie a rischio di incidente rilevante adibita al controllo di industrie sottoposte a speciale normativa.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Carabinieri.it, in Arma dei Carabinieri. URL consultato il 14 marzo 2012.
  2. ^ Infodifesa
  3. ^ Ministero dell'Ambiente - Comando carabinieri per la tutela dell'ambiente, in Ministero dell'Ambiente. URL consultato il 14 marzo 2012.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]