Cattivik

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il personaggio, vedi Cattivik (personaggio).
« BRIVIDO
TERRORE
RACCAPRICCIO »
(Scritta all'interno del riquadro posizionata alla destra di ogni titolo di una storia di Cattivik)
Cattivik
fumetto
No immagini.png
Autori
Disegni
Editori
1ª edizione 1965
Periodicità mensile (supplemento a Lupo Alberto)
Formato 21 cm × 29,7 cm
Pagine 50
Genere umoristico
Cattivik
serie TV cartone
Regia Mario Zanot
Studio
Musiche
Reti
1ª TV 1º dicembre 2008 – 12 gennaio 2009
Episodi 52 (completa)
Durata 5 min
Durata ep. 5 min
Censura integrale
Genere umoristico

Cattivik è un fumetto italiano creato da Bonvi e successivamente passato a Silver, lo stesso creatore di Lupo Alberto.

Il fumetto è poi diventato, nel 2008, una serie televisiva animata, realizzata da Silver in collaborazione con Mediaset. Nel 1992 è stato creato un videogioco omonimo ispirato al fumetto.

La rivista[modifica | modifica sorgente]

Il personaggio vede la luce nel 1965 su un giornale studentesco modenese come parodia (a partire dal nome) dei ben più scaltri e cinici ladri e criminali Diabolik e Satanik. Dopo la "gavetta", Cattivik appare al grande pubblico per la prima volta il 19 luglio 1970, in veste di personaggio completo, su Tiramolla della Edizioni Alpe.

Gradualmente nel 1972 la realizzazione delle avventure viene affidata, come accennato, da Bonvi a Silver il quale le pubblica su numerose riviste dell'epoca (come il Corriere dei ragazzi) per poi nel luglio del 1989, inaugurare una serie autonoma che ha per titolo il suo nome edita dalla ACME con periodicità bimestrale poi, visto il successo, trasformata in mensile. Autori delle storie sono stati gli sceneggiatori Casty, Mirco Maselli, Piero Lusso e i disegnatori Massimo Bonfatti, Giorgio Sommacal e Cesare Buffagni.

Nel gennaio 2005, per problemi editoriali, la serie di Cattivik è stata interrotta. Alcune sue storie sono apparse saltuariamente all'interno della serie Lupo Alberto. In concomitanza con la messa in onda della serie televisiva a lui dedicata nel dicembre 2008 la McK Publishing ha ricominciato a pubblicare la rivista seppur come supplemento a richiesta di Lupo Alberto. La forma della nuova rivista mensile non ha più la classica forma rettangolare ma è in formato A4, le storie sono a colori e già uscite in precedenti edizioni.

Serie TV[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Episodi di Cattivik.

Dal fumetto è stata creata una serie TV. La serie è andata in onda su Italia 1 dal 1º dicembre 2008 al 9 gennaio 2009 alle 17:30 dal lunedì al venerdì e le repliche sono andate in onda, a ciclo ripetitivo, su Hiro dall'8 dicembre 2008 al 15 febbraio 2009 alle 20.15 e alle 21.15 dal lunedì al venerdì, mandando in onda anche un episodio che su Italia 1 non è stato trasmesso, Dietro le quinte. Il protagonista è doppiato da Giorgio Bracardi, mentre Solitomino da Bruno Gambarotta. Doppiatori per i personaggi secondari sono sempre Pietro Ubaldi e Cinzia Massironi e occasionalmente Fabrizio Vidale e Riccardo Peroni.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]