Capitan Basilico 2 - I Fantastici 4+4

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Capitan Basilico 2 - I Fantastici 4+4
Capitan Basilico manifesto verticale-2.jpg
Lingua originale italiano
Paese di produzione Italia
Anno 2011
Durata 131 min
Rapporto 1:2,35 (Cinemascope)
Genere commedia, fantascienza
Regia Massimo Morini
Sceneggiatura Massimo Morini
Andrea Di Marco
Mirko Gardella
Enrica Guidotti (revisione)
Produttore esecutivo Gian Mario Morini
Casa di produzione Associazione Buio Pesto
Liguria Film Company
Fotografia Lorenzo Battilana
Montaggio Michele BB Badinelli
Effetti speciali Andrea Chiantore
Musiche Buio Pesto
Scenografia Andrea Corbetta
Costumi Anna Barabino
Trucco Anna Olivieri
Interpreti e personaggi

Capitan Basilico 2 - I Fantastici 4+4 è un film del 2011, diretto da Massimo Morini, bandleader del gruppo musicale dei Buio Pesto. È una commedia di taglio satirico incentrata su un supereroe, sequel di Capitan Basilico del 2008. I protagonisti sono gli stessi componenti dei Buio Pesto.

Al film - in concorso per il premio David di Donatello 2011[1] e i cui diritti per la televisione sono stati acquisiti da Rai Cinema - hanno partecipato numerosi colleghi, cantanti e musicisti, oltre che attori comici, del gruppo genovese: Piero Parodi, Povia, Simone Cristicchi, Massimo Ranieri, Toto Cutugno, il Mago Forest, Marco Berry, il Gabibbo e le veline Federica Nargi e Costanza Caracciolo.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Capitan Basilico deve far fronte ad una nuova minaccia criminale. Il perfido BarMan, ex compagno di scuola per supereroi, è in possesso di una micidiale arma in grado di piegare chiunque al suo volere e rapisce Regina per ricattare il supereroe verde. I Buio Pesto entrano in azione per sventare il piano tra mille peripezie che li portano in giro per tutta la Liguria.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film ha avuto diverse location; è stato girato infatti fra Genova, Bogliasco, Loano, Rapallo, Sestri Levante, Moconesi, Carasco, Lerici, Busalla, Imperia, Arma di Taggia, Albenga, La Spezia, Pietra Ligure, Deiva Marina, Celle Ligure, Andora, Prato Nevoso, Trofarello, Milano 2.

Come in tutti i film e telefilm di Massimo Morini, anche in questo è presente l'effetto sonoro cinematografico l'urlo di Wilhelm, inserito dal foley artist e tecnico del suono Emilio Pozzolini.

Accoglienza e critica[modifica | modifica wikitesto]

Questo sequel è stato in concorso per il premio David di Donatello 2009.[2] ed in seguito acquistato da Rai Cinema.

Domenica 15 dicembre 2013 il film è andato in onda in prima TV su Rai Due, nel palinsesto notturno, piazzandosi al secondo posto negli ascolti Auditel con il 6,22% di share.[senza fonte]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]