Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Brigida

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Brigida è un nome proprio di persona italiano femminile[1][2][3][4][5].

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

Varianti in altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito si trova una lista delle varianti del nome in altre lingue[a 1]:

  1. ^ Tutte le varianti elencate in questa sezione sono verificabili, salvo diversamente specificato, alla nota 1.

Forme alterate e ipocoristiche[modifica | modifica wikitesto]

Il nome conta numerose forme abbreviate e alcuni diminutivi, fra i quali[b 1]:

  • Danese: Birte, Birthe, Brita, Britt, Britta, Gitte
  • Finlandese: Pirjo, Pirkko[4], Priita, Riitta[4], Brita
  • Inglese: Bee, Biddy[4], Bridie[4], Biddie[4], Bridge[4], Brigh[4], Bree[4]
  • Irlandese: Bríd, Bride, Bred, Bridie[10], Brídín[4], Biddy[11], Bidelia[11], Bedelia[11]
  • Norvegese: Brit, Britt, Brita, Britta
  • Svedese: Britt, Britta, Brita, Gittan
  • Tedesco: Gitta
  1. ^ Le forme alterate e gli ipocoristici elencati di seguito sono verificabili, salvo diversamente specificato, alla nota 1.

Origine e diffusione[modifica | modifica wikitesto]

Deriva dal nome irlandese Brighid, Brigid o Brigit[1][4][9], basato sulla radice brigh, briga ("forza", "potenza")[4][9] oppure su brig, brigant ("alto")[3][4], e può quindi essere interpretato come "forte", "potente"[9] o come "alta", "esaltata", "eccelsa"[3][1][8]. Alcune altre interpretazioni lo riconducono al germanico beraht ("brillante", "famoso")[2][6][12].

Era originariamente il nome di Brigid, la dea irlandese del fuoco, della poesia e della saggezza[1][3][5][9]. La figure di santa Brigida d'Irlanda (che, secondo alcune fonti, non sarebbe altro che una rielaborazione in chiave cristiana della dea pagana)[4] e di santa Brigida di Svezia contribuirono alla diffusione del nome in ambienti cristiani[3][5].

In Irlanda, il nome cominciò ad essere usato effettivamente per le bambine neonate a partire dal XVII secolo, dato che prima era considerato troppo sacro[1][4] (similmente a quanto avvenuto anche per i nomi Patrizio e Gesù); nel XIX secolo, l'ipocoristico Biddy era talmente comune che cominciò ad essere usato come slang per indicare genericamente una donna irlandese[4] (analogamente a quanto avvenne in Inghilterra per Jack e Jenny, o in Italia per Tizio).

In Inghilterra è in uso sin dal XIV secolo, nella forma Bridet[4]; la forma attuale Bridget è derivata da Brigitta, la latinizzazione delle arcaiche forme irlandesi Brigid e Brigit[4]

In Scandinavia si diffuse intorno al XIV secolo, grazie al culto della santa svedese, nella forma Birgitta (che però potrebbe anche essere una forma femminile di Birger[13])[1].

Onomastico[modifica | modifica wikitesto]

Generalmente, l'onomastico viene festeggiato il 1º febbraio in ricordo di santa Brigida d'Irlanda (o di Kildare)[6][14][15] oppure il 23 luglio in memoria di santa Brigida (o Birgitta) di Svezia, patrona d'Europa[6][14][15]. Vi sono altre sante e beate con questo nome, che si ricordano nei giorni seguenti:

Persone[modifica | modifica wikitesto]

Variante Bridget[modifica | modifica wikitesto]

Variante Bridgette[modifica | modifica wikitesto]

Variante Brigitta[modifica | modifica wikitesto]

Variante Brigitte[modifica | modifica wikitesto]

Variante Birgit[modifica | modifica wikitesto]

Variante Britt[modifica | modifica wikitesto]

Variante Britta[modifica | modifica wikitesto]

Variante Riitta[modifica | modifica wikitesto]

Altre varianti[modifica | modifica wikitesto]

Il nome nelle arti[modifica | modifica wikitesto]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • I Brigidini sono dei dolci tradizionali toscani, che devono il loro nome al fatto di essere stati prodotti, un tempo, artigianalmente dalle suore brigidine di Pistoia[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f (EN) Bridget, su Behind the Name. URL consultato il 25 settembre 2015.
  2. ^ a b c Accademia della Crusca, p. 610.
  3. ^ a b c d e f g La Stella T., p. 71.
  4. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z aa ab ac ad Sheard, pp. 108, 109.
  5. ^ a b c d Galgani, p. 186.
  6. ^ a b c d Burgio, p. 94.
  7. ^ De Felice, p. 94.
  8. ^ a b c d e f Albaigès i Olivart, p. 62.
  9. ^ a b c d e (EN) Bridget, su Online Etymology Dictionary. URL consultato il 25 settembre 2015.
  10. ^ (EN) Bridie, su Behind the Name. URL consultato il 25 settembre 2015.
  11. ^ a b c Sheard, p. 93.
  12. ^ Förstemann, col. 282
  13. ^ (EN) Birgitta, su Behind the Name. URL consultato il 25 settembre 2015.
  14. ^ a b c Sante e beate di nome Brigida, su Santi, beati e testimoni. URL consultato il 25 settembre 2015.
  15. ^ a b c d e f g (EN) Name - Brigid, su CatholicSaints.Info. URL consultato il 25 settembre 2015.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Antroponimi Portale Antroponimi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antroponimi