PK - Pikappa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – "Pikappa" rimanda qui. Se stai cercando il personaggio protagonista del fumetto, vedi Paperinik.
PK - Pikappa
fumetto
PK icon.svg
Lingua orig.italiano
PaeseItalia
TestiGianfranco Cordara, Stefano Ambrosio
DisegniLorenzo Pastrovicchio, Giovanni Rigano, Stefano Turconi
EditoreThe Walt Disney Company Italia
1ª edizioneagosto 2002 – marzo 2005
Periodicitàmensile
Albi32 (completa)
Generefantascienza, azione, drammatico, avventura
Seguito daUniverso PK

« La vita del supereroe è come una partita di baseball. [...] Puoi anche aver perso fiducia nel tuo allenatore, ma sul campo è lui che comanda, e se vuoi vincere devi fare quello che ti dice senza discutere. Be', non stavolta! »

(Paperino, Pikappa 017)

PK - Pikappa era una serie a fumetti edita dal 2002 al 2005 dalla Walt Disney Company Italia e nata dopo la chiusura della collana PK² che pubblicava avventure di genere fantascientifico incentrate sul personaggio di Paperinik[1]. Nata sul modello dell'iniziativa editoriale Ultimate della Marvel Comics, la serie riscrisse la genesi del personaggio rendendola indipendente dalla continuity.

Storia editoriale[modifica | modifica wikitesto]

La serie nasce il 20 agosto 2002 e termina, dopo 32 albi, il 20 marzo 2005. Fu ideata da Max Monteduro ed Ezio Sisto. Gli sceneggiatori principali sono Stefano Ambrosio e Gianfranco Cordara, ma hanno partecipato anche Tito Faraci, Bruno Enna e Riccardo Secchi. I disegnatori principali sono Lorenzo e Alessandro Pastrovicchio, Stefano Turconi e Giovanni Rigano, che avevano tutti già collaborato anche nelle precedenti due serie dedicate al papero mascherato.

La serie costituisce la terza incarnazione delle nuove avventure del personaggio avviata nel 1996 con le serie PKNA - Paperinik New Adventures e a PK². Le prime serie costituiscono l'una il seguito dell'altra e conservano le origini classiche del personaggio mentre questa è un reboot che riscrive una nuova genesi del supereroe.

In questa terza serie, la scelta degli autori è di porre maggior enfasi sugli elementi supereroistici, già introdotti in PKNA, affiancandovi temi propri della fantascienza, sia letteraria che cinematografica.

Le storie della saga sono state ristampate integralmente su Paperinik Cult dal nº 50 al nº 75.

Struttura dell'albo[modifica | modifica wikitesto]

Ogni albo contiene generalmente due storie, la principale di 48 pagine e la secondaria di 12 eccetto l'ultimo numero della collana composto da una sola storia di 62 tavole.

Lo schema di un albo della serie è:

  • Pkmail – La posta pikappica, la posta dei fan a cui risponde lo sceneggiatore Disney Fausto Vitaliano, come nelle precedenti serie. Un piccolo spazio è dedicato anche alla posta evroniana, in cui le lettere ricevono risposte sarcastiche e pungenti.
  • Note Book – Diario di un supereroe, una sorta di diario di Paperino che, numero per numero, riassume brevemente i fatti degli scorsi numeri o introduce ulteriori avvenimenti;
  • Storia principale di 48 tavole, che dà anche il titolo all'albo;[2]
  • Pkonfidential – Notizie segretissime, costituita da due pagine in cui compaiono curiosità ed approfondimenti legati ai personaggi e agli avvenimenti apparsi nella storia principale;
  • Ministoria di 12 tavole;
  • Teknoforum – Stanza da eroi, in cui sono presenti alcune informazioni sull'equipaggiamento tecnologico di Paperinik;
  • Intervallo – L'eco della macchinetta, una pagina di situazioni umoristiche che vede protagonista il PK Team e che chiude l'albo.

In alcuni numeri sono apparse delle rubriche aggiuntive: "Omnimanuale – Guardiani della galassia" , un manuale per diventare "Guardiani della Galassia", e il concorso "Master in Pikappologia", un test per ottenere un riconoscimento ufficiale della propria natura di "pker").

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Albi di PK - Pikappa.

Con questo numero si azzera la continuità storica delle precedenti serie, ricominciando daccapo. Paperino non è mai andato a Villa Rosa, quindi non è mai diventato Paperinik. Lo stesso Paperinik non esiste più, sostituito dal "Guardiano della Galassia" PK. Dopo una serie di sventure e equivoci Paperino viene selezionato da U.N.O. (acronimo per "Unità Neuroimitativa Olografica") come membro dei Guardiani della Galassia del Pianeta Terra, un ordine antichissimo il cui scopo è quello di mantenere l'ordine nella galassia. Dopo un iniziale scetticismo Paperino accetta, divenendo così PK. il nuovo supereroe si ritrova così ad affrontare nuovi e vecchi nemici come l'evroniano Gorthan che però qui inizialmente non è più un ammiratore della cultura terrestre ma insieme allo spietato generale Zondag comandano l'offensiva evroniana contro la terra, o come il nuovo nemico Vulnus Vendor, scienziato pazzo che cerca di far del bene ma nel modo sbagliato. Altra nemica è Birgit Q, presente anche in PK², che qui cerca di soddisfare i suoi interessi nascondendoli come interessi per la città.

Nell'ultimo numero Zondag modifica il passato evitando la creazione dei Guardiani ma cambiando così l'essenza stessa del carattere evroniano, divenuto ora un popolo pacifico. Nelle tavole conclusive si ha la comparsa dell'ologramma del Paperinik della prima serie che aiuta il Paperino della nuova linea temporale a sconfiggere il generale evroniano.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ PK Paperinik New Adventures, su www.guidafumettoitaliano.com. URL consultato il 13 marzo 2017.
  2. ^ L'unica eccezione è data dal numero 004, in cui è la ministoria Allarme a dare il titolo.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]