Bridgerton

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bridgerton
Bridgerton.png
Immagine tratta dalla sigla della serie
Titolo originaleBridgerton
PaeseStati Uniti d'America
Anno2020 – in produzione
Formatoserie TV
Generesentimentale, drammatico, in costume
Stagioni2
Episodi16
Durata53-72 minuti
Lingua originaleinglese
Rapporto16:9
Crediti
IdeatoreChris Van Dusen
SoggettoBridgerton di Julia Quinn
Interpreti e personaggi
Voci e personaggi
Doppiatori e personaggi
MusicheKris Bowers
ScenografiaGina Cromwell
CostumiJohn Glaser, John Norster
Effetti specialiBen Ashmore, Mark Wynne-Pedder
ProduttoreHolden Chang, Sarada McDermott
Produttore esecutivoJess Brownell, Shonda Rhimes, Betsy Beers, Chris Van Dusen
Casa di produzioneShondaland
Prima visione
Distribuzione originale
Dal25 dicembre 2020
Alin corso
DistributoreNetflix
Distribuzione in italiano
Dal25 dicembre 2020
Alin corso
DistributoreNetflix

Bridgerton è una serie televisiva statunitense creata da Chris Van Dusen e prodotta da Shonda Rhimes, basata sui romanzi di Julia Quinn, ambientati nel mondo dell'alta società londinese durante la Reggenza inglese (Regency Era). La serie ha debuttato il 25 dicembre 2020 su Netflix.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La serie è ambientata in una utopica età della Reggenza inglese[1], in cui non vi è razzismo. Seguendo la cronologia dei romanzi, ogni stagione è autoconclusiva e incentrata su uno dei fratelli Bridgerton: Daphne, Anthony, Benedict, Colin, Eloise, Francesca, Gregory e Hyacinth.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Pubblicazione USA Pubblicazione Italia
Prima stagione 8 2020 2020
Seconda stagione 8 2022 2022

Personaggi e interpreti[modifica | modifica wikitesto]

Principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Daphne Bridgerton (stagioni 1-in corso), interpretata da Phoebe Dynevor, doppiata da Margherita De Risi.
    Protagonista femminile della prima stagione. Quartogenita della famiglia Bridgerton, acquisisce il titolo di duchessa dopo aver sposato Simon.
  • Simon Basset (stagione 1), interpretato da Regé-Jean Page, doppiato da Jacopo Venturiero.
    Protagonista maschile della prima stagione. Il libertino duca di Hastings è una vecchia conoscenza di Anthony Bridgerton. Da piccolo soffriva di balbuzie e per questo fu allontanato dal padre, venendo poi cresciuto da Lady Danbury. Si innamorerà di Daphne e in seguito, nonostante la sua riluttanza, si sposeranno.
  • Anthony Bridgerton (stagioni 1-in corso), interpretato da Jonathan Bailey, doppiato da Emanuele Ruzza.
    Protagonista maschile della seconda stagione. Primogenito della famiglia Bridgerton, eredita il titolo e il ruolo di capofamiglia alla morte del padre. Nella seconda stagione annuncia di voler trovare moglie solo per avere una donna al suo fianco. In seguito farà la conoscenza di Kate e dopo un iniziale periodo di battibecchi e "odio", tra i due scoppierà una profonda passione e una forte attrazione l'uno per l'altra anche se cercheranno di nasconderla agli altri e di negarla a loro stessi. In seguito dopo aver dichiarato a Kate di amarla come non ha mai amato nessuno, le chiederà di sposarlo.
  • Kate Sharma (stagioni 2-in corso), interpretata da Simone Ashley, doppiata da Giulia Franceschetti. Protagonista femminile della seconda stagione. Fa la conoscenza di Anthony e dopo un iniziale periodo di battibecchi e "odio", tra i due scoppierà una profonda passione e una forte attrazione anche se tenteranno di negarla a loro stessi e a nasconderla agli altri. In seguito, dichiara ad Anthony di ricambiare il suo amore e decideranno di sposarsi.

Famiglia Bridgerton[modifica | modifica wikitesto]

  • Violet Bridgerton (stagioni 1-in corso), interpretata da Ruth Gemmell, doppiata da Barbara De Bortoli.
    Vedova di Lord Bridgerton e madre degli otto fratelli.
  • Hyacinth Bridgerton (stagioni 1-in corso), interpretata da Florence Hunt, doppiata da Myriam Fatone.
    Ultimogenita dei Bridgerton.
  • Eloise Bridgerton (stagioni 1-in corso), interpretata da Claudia Jessie, doppiata da Elena Perino.
    Quintogenita dei Bridgerton. Di idee femministe, ha come migliore amica Penelope.
  • Colin Bridgerton (stagioni 1-in corso), interpretato da Luke Newton, doppiato da Federico Campaiola.
    Terzogenito dei Bridgerton. Dopo la delusione avuta da Marina, parte per un viaggio in Grecia.
  • Benedict Bridgerton (stagioni 1-in corso), interpretato da Luke Thompson, doppiato da Alessandro Campaiola.
    Secondogenito dei Bridgerton. Ama dipingere.
  • Gregory Bridgerton (stagioni 1-in corso), interpretato da Will Tilston, doppiato da Alessio Aimone.
    Il penultimo figlio dei Bridgerton.
  • Francesca Bridgerton (stagioni 1-in corso), interpretata da Ruby Stokes (stagioni 1-2) e da Hannah Dodd (stagioni 3-in corso), doppiata da Sarah de Hertog.
    La sestogenita dei Bridgerton.

Famiglia Featherington[modifica | modifica wikitesto]

  • Marina Thompson (stagione 1, guest star stagione 2), interpretata da Ruby Barker, doppiata da Benedetta Degli Innocenti.
    Cugina di Lord Featherington, si trasferisce a Londra a causa dei debiti che Lord Featherington ha contratto con suo padre. Rimane incinta di George Crane, suo primo amore partito per la Spagna.
  • Philippa Featherington (stagioni 1-in corso), interpretata da Harriet Cains, doppiata da Martina Felli.
    La figlia di mezzo dei Featherington.
  • Prudence Featherington (stagioni 1-in corso), interpretata da Bessie Carter, doppiata da Irene Trotta.
    La figlia maggiore dei Featherington.
  • Penelope Featherington (stagioni 1-in corso), interpretata da Nicola Coughlan, doppiata da Federica D'Angelis.
    Migliore amica di Eloise e segretamente innamorata di Colin.
  • Archibald Featherington (stagione 1), interpretato da Ben Miller, doppiato da Davide Marzi.
    Dedito alle scommesse, viene costretto al suicidio con veleno dai suoi debitori.
  • Portia Featherington (stagioni 1-in corso), interpretata da Polly Walker, doppiata da Antonella Giannini.
    La matriarca della famiglia Featherington.
  • Jack Featherington (stagioni 2-in corso), interpretato da Rupert Young, doppiato da Francesco Bulckaen.
    È un lontano cugino ed ha possedimenti in America. Diventa il nuovo Lord Featherington dopo la morte di Archibald.

Famiglia Sharma[modifica | modifica wikitesto]

Altri personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Ricorrenti[modifica | modifica wikitesto]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il 20 luglio 2018 Netflix ha annunciato che Shonda Rhimes avrebbe prodotto la serie di Bridgerton basata sui romanzi best seller di Julia Quinn, mentre Chris Van Dusen sarebbe stato lo showrunner.[2] Il 19 giugno 2019, Julie Andrews è stata scelta per interpretare Lady Whistledown, la narratrice della serie.[3] Il 10 luglio 2019, è stato annunciato che Phoebe Dynevor e Regé-Jean Page avrebbero interpretato i protagonisti, mentre Jonathan Bailey, Golda Rosheuvel, Luke Newton, Claudia Jessie, Nicola Coughlan, Ruby Barker, Sabrina Bartlett, Ruth Gemmell, Adjoa Andoh e Polly Walker sono stati scritturati come personaggi principali.[4] Bridgerton è stato girato a Londra e a Bath, nel Somerset.[5][6]

Il 21 gennaio 2021 viene comunicato ufficialmente che la serie è stata rinnovata per una seconda stagione, incentrata su Anthony Bridgerton[7][8]. Nell'aprile 2021 con un post su Instagram, Regé-Jean Page annuncia di abbandonare il cast della serie e viene inoltre annunciato il rinnovo della serie per una terza e quarta stagione.

Nell'aprile 2022 viene annunciata la produzione di uno spin-off sulla Regina Carlotta.[9] A maggio dello stesso anno, viene annunciato che la terza stagione vede Colin Bridgerton come protagonista, discostandosi così dall'ordine dei libri[10]. Per la terza e quarta stagione Jess Brownell prende il posto di Chris Van Dusen come showrunner[11].

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Nell'ottobre 2020 è stato annunciato che la prima stagione di Bridgerton sarebbe stata distribuita il 25 dicembre 2020.[12]

La seconda stagione è stata pubblicata su Netflix il 25 marzo 2022.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Ascolti[modifica | modifica wikitesto]

La serie ha ottenuto grande successo, registrando 82 milioni di visualizzazioni dopo soli 28 giorni dal suo debutto nel giorno di Natale e confermandosi fra i più grandi successi delle serie originali Netflix.[13]

La seconda stagione nei primi 28 giorni di programmazione ha registrato 627,1 milioni di ore visualizzate[14], un nuovo record assoluto visto che la prima stagione ne aveva totalizzate 625,5.[15]

The Unofficial Bridgerton Musical[modifica | modifica wikitesto]

Le musiciste Abigail Barlow ed Emily Bear hanno scritto un musical in risposta alla prima stagione. È iniziato con un TikTok di Abigail Barlow il 10 gennaio 2021, che è diventato virale.[16] Netflix ha permesso loro di pubblicare un album non ufficiale di Bridgerton a condizione che fosse classificato come contenuto dei fan. Barlow e Bear hanno pubblicato l'album in modo indipendente, senza etichetta, nel settembre 2021. Pochi giorni dopo, loro e Darren Criss hanno eseguito la canzone Oceans Away alla celebrazione del 50º anniversario del Kennedy Center.[17]

Il 3 aprile 2022, Abigail Barlow ed Emily Bear hanno vinto il Grammy per il miglior album di teatro musicale.[18][19] Erano state le uniche donne nominate e le più giovani nella storia della categoria.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (ES) ¿Habrá ocho temporadas de 'Los Bridgerton'? y otras preguntas y respuestas en torno a la serie de Netflix, su ELMUNDO, 21 gennaio 2021. URL consultato il 22 gennaio 2021.
  2. ^ Denise Petski, Shondaland Unveils Netflix Series Slate: 'The Warmth Of Other Suns', White House Drama 'The Residence', Ellen Pao Project, More, su Deadline, 20 luglio 2018.
  3. ^ Nellie Andreeva, Julie Andrews To Voice Lady Whistledown In Shondaland's Bridgerton Series For Netflix Based On Novels, su Deadline, 19 giugno 2019.
  4. ^ Nellie Andreeva, Phoebe Dynevor & Regé-Jean Page To Headline Shondaland's 'Bridgerton' At Netflix; 10 Others Cast, su Deadline, 10 luglio 2019.
  5. ^ Ann Donahue, 'Bridgerton': Everything You Need to Know About Shonda Rhimes' First Netflix Show, su IndieWire, 6 gennaio 2020.
  6. ^ Starring role for city as part of new period Netflix drama Bridgerton, su Bath Echo. URL consultato il 18 dicembre 2020.
  7. ^ Bridgerton, da Lady Whistledown annuncio nuova stagione, su ansa.it, 21 gennaio 2021. URL consultato il 26 aprile 2022.
  8. ^ Bridgerton 2, ora è ufficiale: l’annuncio con una lettera di Lady Whistledown, su Tv Fanpage. URL consultato il 21 gennaio 2021.
  9. ^ In arrivo lo spin off sulla regina Charlotte di Bridgerton, chi interpreterà Sua Maestà da giovane, su Spettacolo Fanpage. URL consultato il 7 aprile 2022.
  10. ^ Bridgerton 3 sarà su Colin e Penelope. La conferma di Netflix e tutto quello che sappiamo finora, su today.it, Today. URL consultato il 23 maggio 2022.
  11. ^ (EN) Netflix and Shondaland Announce Exciting 'Bridgerton' Spinoff & Welcome Jess Brownell as Showrunner for Seasons 3 & 4, su about.netflix.com, Netflix. URL consultato il 23 maggio 2022.
  12. ^ (EN) Josh Smith, Now this is a costume drama! Here's our exclusive first look at Netflix's big new show, Bridgerton, in Glamour, 15 ottobre 2020. URL consultato il 15 ottobre 2020.
  13. ^ Netflix: "Bridgerton, la più grande serie di sempre: vista da 82 mln di famiglie", su huffingtonpost.it, 29 gennaio 2021. URL consultato il 26 aprile 2022.
  14. ^ Global Top 10, su top10.netflix.com, Netflix. URL consultato il 29 maggio 2022.
  15. ^ Bridgerton è ancora la serie in lingua inglese più vista su Netflix: La seconda stagione supera la prima, su comingsoon.it, 20 aprile 2022. URL consultato il 26 aprile 2022.
  16. ^ (EN) Ellise Shafer, Ellise Shafer, ‘Bridgerton: The Musical’ Blew Up on TikTok. Could Broadway Be Next?, su Variety, 29 gennaio 2021. URL consultato l'8 aprile 2022.
  17. ^ (EN) Ocean Away - Abigail Barlow, Emily Bear & Darren Criss | The Kennedy Center at 50 | Kennedy Center, su The Kennedy Center. URL consultato l'8 aprile 2022.
  18. ^ THE UNOFFICIAL BRIDGERTON MUSICAL Wins Best Musical Theater Album | 2022 GRAMMYs Acceptance Speech. URL consultato l'8 aprile 2022.
  19. ^ (EN) Julia Jacobs, TikTok to the Grammys: How a ‘Bridgerton’ Musical Beat Broadway, in The New York Times, 4 aprile 2022. URL consultato l'8 aprile 2022.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN32164778979508342937 · LCCN (ENno2022030748
  Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione