Phoebe Dynevor

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Phoebe Harriet Dynevor (Trafford, 17 aprile 1995) è un'attrice britannica.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Phoebe Dynevor è nata a Trafford, figlia di Tim Dynevor e dell'attrice Sally Dynevor.[1] Dopo gli studi alla Cheadle Hulme School di Stockport, Dynevor ha fatto il suo esordio televisivo nella quinta stagione di Waterloo Road nel 2009, a cui sono seguiti ruoli ricorrenti in Dickensian, The Musketeers e Snatch.[2]

Nel 2017 ha ottenuto il ruolo ricorrente di Clare nella serie televisiva Younger, in cui ha recitato in undici episodi fino al 2020.[3] Nel 2020 è la protagonista Daphne Bridgerton nella serie di Netflix Bridgerton.[4][5][6]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Saffron Otter, Richard Simpson, Corrie's Sally Dynevor 'very proud' as daughter lands lead role in Netflix drama, su Manchester Evening News, 13 dicembre 2020. URL consultato il 3 gennaio 2021.
  2. ^ (EN) Francine Cohen, Who’s that girl? We meet The Village actress Phoebe Dynevor, su Express.co.uk, 3 agosto 2014. URL consultato il 3 gennaio 2021.
  3. ^ (EN) Erik Pedersen, Erik Pedersen, Phoebe Dynevor Joins Crackle’s ‘Snatch’; Jona Xiao Recurs On BET’s ‘Being Mary Jane’, su Deadline, 23 settembre 2016. URL consultato il 3 gennaio 2021.
  4. ^ (EN) Nellie Andreeva, Nellie Andreeva, Phoebe Dynevor & Regé-Jean Page To Headline Shondaland’s ‘Bridgerton’ At Netflix; 10 Others Cast, su Deadline, 10 luglio 2019. URL consultato il 3 gennaio 2021.
  5. ^ (EN) Will Thorne, Will Thorne, Phoebe Dynevor and Regé-Jean Page Join Julie Andrews in Netflix Shondaland Series, su Variety, 10 luglio 2019. URL consultato il 3 gennaio 2021.
  6. ^ Meet Phoebe Dynevor, Breakout Star Of Bridgerton, su Grazia. URL consultato il 3 gennaio 2021.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN1903154441726935460008 · LCCN (ENno2018164262 · WorldCat Identities (ENlccn-no2018164262