Bomberman

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Bomberman (disambigua).

Bomberman (ボンバーマン Bonbāman?) (traducibile come "bombarolo") è una serie di videogiochi, originaria del Giappone, che prende il nome dall'omonimo personaggio protagonista, creata dalla Hudson Soft[1][2].

Il primo gioco è nato nel 1983, conosciuto anche come Eric & the Floaters su MSX e ZX Spectrum[3], Dyna Blaster o Dynablaster in Europa[4][5], e diffusosi col NES; il franchise del personaggio Bomberman è tuttora presente sulle attuali macchine da gioco.

Particolarmente sviluppata la componente multiplayer, punto di forza della serie, permette da 1 a 4 giocatori[6], arrivando fino a 10, per alcune versioni particolari, come in quella per Sega Saturn[7].

Per questa edizione venne commercializzato un adattatore apposito per più giocatori (multitap) a forma di testa di Bomberman[8][7].

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Il gioco originale fu sviluppato in Giappone per PC da Shinichi Nakamoto. Tuttavia, il programmatore ha dovuto convertirlo su Famicom in una maratona di programmazione durata 72 ore[9]. Questa versione ha venduto più di un milione di copie[9].

Genere[modifica | modifica wikitesto]

Il primo livello della versione NES di Bomberman del 1983, primo capitolo della serie

Il genere è quello cosiddetto dei Maze, ovvero rompicapo ambientati dentro un labirinto, come Pac Man.

Nel corso delle generazioni Bomberman però si è evoluto toccando svariati generi videoludici:

Hudson Soft ha sfruttato la sua conoscenza nel campo dei party games nella serie di Nintendo Mario Party della quale è sviluppatore.

Da segnalare in particolare un gioco in esclusiva per Game Boy, Wario Blast featuring Bomberman in cui il nostro eroe incontra uno dei personaggi Nintendo, il malvagio Wario e lo sfida. La cartuccia è prodotta insieme da Hudson Soft e Nintendo.

Piattaforme[modifica | modifica wikitesto]

Ad oggi sono stati prodotti ben 90 giochi della serie[10], compresi i puzzle e tutti gli episodi paralleli, ed escludendo invece le versioni per i cellulari e le versioni non ufficiali.

Presente su praticamente tutte le piattaforme, ha avuto conversioni ed episodi inediti per gli Home computer (MSX e Amiga), i PC (DOS e Windows), le console Nintendo (NES, SNES, N64, GameCube, Switch), le console SEGA (MD, Saturn, DC), le console Sony (PS1, PS2), le console SNK (Neo Geo CD), le console portatili (GB, GBC, GBA, PSP) ed anche per i principali cellulari (Nokia N-Gage, 6630, Motorola e altri)

Essendo un progetto Hudson Soft spiccano particolarmente le versioni per la console NEC PC Engine, di cui Hudson era partner di progettazione e distribuzione, per molto tempo Bomberman è stato la mascotte della console stessa, al pari di Mario per la Nintendo e Sonic per la SEGA.

Oltre alla serie ufficiale si possono contare decine di cloni o versioni amatoriali realizzate da semplici appassionati e diffuse via internet del tutto gratuitamente.

Lista giochi[modifica | modifica wikitesto]

Cosplayers di una bomba e di White Bomberman, protagonista e mascotte della serie, alla Parata di Halloween del 2015

Serie originale 8 bit[modifica | modifica wikitesto]

Serie 16 bit[modifica | modifica wikitesto]

Arcade[modifica | modifica wikitesto]

  • Bomber Man o Dynablaster (1991) Irem corp/Hudson Soft[11]
  • Bomber Man World (1992) Irem corp/Hudson Soft
  • Panic Bomber - Bomberman (puzzle 1994) 8ing/Hudson Soft[12]
  • Neo Bomberman (1997) Irem corp/Hudson Soft

Serie Super NES[modifica | modifica wikitesto]

Gli episodi Panic e B-Daman differiscono dalla serie regolare, il primo è una versione puzzle di Bomberman in cui cadono dall'alto piccole teste di Bomberman in stile Tetris o Puyo Puyo, il secondo è dedicato al B-Daman uno sport giapponese dedicato al lancio delle biglie, che richiede molta abilità nel lancio delle B-Daball (le biglie del gioco). Il lanciatore di biglie è appunto il B-Daman o Blaster, qui interpretato dal nostro eroe.

Serie 32 bit[modifica | modifica wikitesto]

Due persone giocano a Saturn Bomberman per Sega Saturn al Mang'Azur del 2014

Serie NextGen[modifica | modifica wikitesto]

Un particolare rifacimento del classico giapponese, realizzato seguendo i gusti del pubblico americano.

Un nuovo episodio per la console Nintendo Switch uscito il 3 marzo 2017, il quale presenta nuove componenti quali livelli su piani rialzati, una campagna cooperativa multigiocatore e molto altro[13].

Serie online[modifica | modifica wikitesto]

Serie portatili[modifica | modifica wikitesto]

Serie platform[modifica | modifica wikitesto]

Serie sport[modifica | modifica wikitesto]

A questi titoli vanno aggiunte due raccolte dedicate a Bomberman, una per PC e una per Game Boy Advance, che non presentano episodi inediti.

Moltissime sono poi le conversioni per cellulare, soprattutto in formato i-mode.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Damien McFerran, Hudson Profile - Part 1 (RG) (PDF), Retro Gamer, 2008, 68-73. URL consultato il 14 dicembre 2016.
  2. ^ (EN) Damien McFerran, Hudson Profile - Part 2 (RG) (PDF), Retro Gamer, 2009, 44-49. URL consultato il 14 dicembre 2016.
  3. ^ (EN) Ryan Lambie, Games nobody talks about anymore: Eric And The Floaters, su Den of Geek, 31 gennaio 2015. URL consultato il 14 dicembre 2016.
  4. ^ (EN) Dyna Blaster, Bomber Man, in Amiga Action, nº 32, maggio 1992, pp. 62-63. URL consultato il 14 dicembre 2016.
  5. ^ Marco Ravetto, Fra l'8 e il 16 bit, in Play Gen (Edizioni Master), nº 6, giugno 2018, p. 59, ISSN 1827-6105 (WC · ACNP).
  6. ^ (EN) The Bomberman Multitap for the SNES/Super Famicom, su Game Kun. URL consultato il 14 dicembre 2016.
  7. ^ a b (EN) List of Multi-Tap Compatible Sega Saturn Games, su Sega Saturn UK. URL consultato il 14 dicembre 2016.
  8. ^ (EN) Saturn Bomberman SBom Joycard and SBom Multitap, su Super Gaijin Ultra Gamer, 27 marzo 2012. URL consultato il 14 dicembre 2016.
  9. ^ a b (EN) Brian Ashcraft, Marathon Programming Session Resulted In Smash Hit Game, su Kotaku, 21 gennaio 2011. URL consultato il 18 dicembre 2016.
  10. ^ (EN) Bomberman series statistics, su Universal Videogame List. URL consultato il 14 dicembre 2016.
  11. ^ Dynablaster / Bomber Man, su Progetto EMMA.
  12. ^ (EN) Panic Bomber - Bomberman, su Killer List of Videogames, The International Arcade Museum. URL consultato il 28 ottobre 2018.
  13. ^ SUPER BOMBERMAN R è ora disponibile per Nintendo Switch™! La leggendaria serie Bomberman torna con il botto! (Konami), 3 marzo 2017. URL consultato il 24 marzo 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi