Battaglia di Saint-Gervais

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Battaglia di Saint-Gervais
parte delle guerre di Vandea
Data 15 aprile 1793
Luogo Saint-Gervais
Esito vittoria repubblicana
Schieramenti
Comandanti
Effettivi
4.000 uomini
4 cannoni
8.000 uomini
1 cannone
Voci di battaglie presenti su Wikipedia

La battaglia di Saint-Gervais è stata una battaglia della prima guerra di Vandea combattuta il 15 aprile 1793 a Saint-Gervais.

La battaglia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la battaglia di Challans del 13 aprile, il generale Henri de Boulard stava marciando verso l'isola di Noirmoutier a nord-ovest. Ma lungo la strada i repubblicani furono intercettati da 8.000 vandeani al comando di François Charette e Jean-Baptiste Joly a Saint-Gervais.

Le due fazioni si scontrarono ma la superiore artiglieria repubblicana fece la differenza. I vandeani fuggirono in direzione di Challans nella quale però non si fermarono, così i repubblicani che li inseguivano poterono riprendersi la città.

Boulard, a causa delle sue scarse forze, rinunciò poi a prendere Noirmoutier e preferì restare in quella zona spostandosi un po' più a est. Il 29 aprile, prese Beaulieu-sous-la-Roche, ottenuta dopo una scaramuccia con 600 vandeani comandati da Joly.

Dopo queste vittorie, la convenzione nazionale decretò che il generale Boulard ed i suoi uomini "avevano il benemerito della patria".

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Émile Gabory, Les Guerres de Vendée, Robert Laffont, 2009, p. 153.