Battaglia dell'isola di Bouin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Battaglia dell'isola di Bouin
parte delle guerre di Vandea
Data 6 dicembre 1793
Luogo Isola di Bouin
Esito Vittoria repubblicana
Schieramenti
Comandanti
Effettivi
1.400 uomini 1.800 uomini
Perdite
19 morti
83 feriti
200 morti
13 cannoni persi
Voci di battaglie presenti su Wikipedia

La battaglia dell'isola di Bouin è stata una battaglia della Prima guerra di Vandea combattuta il 6 dicembre 1793 nell'isola di Bouin (Vandea).

La battaglia[modifica | modifica wikitesto]

Il 6 dicembre 1793, i repubblicani comandati dal generale Nicolas Louis Jordy tentarono di sorprendere Vendéens di François Charette che avevano lasciato Beauvoir-sur-Mer e si erano rifugiati sull'isola di Bouin. I repubblicani lanciarono l'attacco mentre i vandeani stavano costruendo una ridotta, il 57º e 77º battaglione attaccarono sui lati mentre il 10º battaglione del Meurthe ingaggiò i vandeani in corpo a corpo così da evitargli la fuga.
I vandeani non erano affatto in grado di difendersi, con i militari c'erano infatti numerose donne e gli uomini erano stanchi dalle lunghe marce e dai festeggiamenti che avevano fatto la notte prima. Dopo una breve resistenza, i repubblicani mandarono l'esercito vandeano in rotta, tuttavia per i repubblicani fu un mezzo successo dato che Charette e la maggior parte dei suoi uomini erano riusciti a fuggire, anche se abbandonarono 500 cavalli e 13 cannoni.

Più di 900 prigionieri repubblicani furono rilasciati, numerose donne che seguivano i loro uomini non riuscirono a seguirli nella fuga e si rifugiarono in una chiesa di Bouin, i repubblicani però li considerarono prigioniere nemiche e successivamente le ghigliottinarono. Secondo Jordy le perdite tra i suoi uomini furono di 19 uomini uccisi e di 83 feriti, di cui 8 gravemente; le perdite vandeane sarebbero state all'incirca di 200 morti.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Charles-Louis Chassin, La Vendée Patriote (1793-1800), Tomo III, edizioni Paul Dupont, 1893-1895, pp. 387–388.
  • Émile Gabory, Les Guerres de Vendée, Robert Laffont, 2009, pp. 330–331.