Seconda battaglia di Challans

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Seconda battaglia di Challans
parte delle Guerre di Vandea
Data6 giugno 1794
LuogoChallans
EsitoVittoria repubblicana
Schieramenti
Comandanti
Effettivi
~1.000 uomini8.000 - 10.000 uomini
Perdite
29 morti
30 feriti
200 morti
Voci di battaglie presenti su Wikipedia

La seconda battaglia di Challans è stata una battaglia della Prima guerra di Vandea combattuta l'6 giugno 1794 a Challans.

Antefatto[modifica | modifica wikitesto]

Alla fine del mese di maggio, Jean Nicolas Stofflet aveva unito le sue truppe con quelle di François Charette al villaggio di Bésilière, della parrocchia di Legé. I repubblicani comandati dal generale Jacques Dutruy avevano preso la palude di Le Perrier, le miniere e i raccolti e 50.000 capi di bestiame. Era importante per vandeani rioccupare questi territori per poter rifornire il loro esercito.

Il 30 maggio, Charette partì per primo e sconfisse il battaglione d'Ille-et-Vilaine comandato dal generale Brière. Stofflet partì a sua volta ma le sue forze furono indebolite lungo la strada e in uno scontro perse viveri e parte delle munizioni. I vandeani, alla fine furono presto raggiunti dalle truppe di Charles Sapinaud e si misero in marcia su Challans con l'intenzione di conquistarla.

La battaglia[modifica | modifica wikitesto]

Challans era difesa dal battaglione della Côte d'Or e dal battaglione di Orléans comandati dai generali Dutruy e Boussard, che avevano rinforzato le loro postazioni.

Il 6 giugno, i vandeani passarono all'attacco ma le truppe di Stofflet, indebolite dalla perdita di viveri e munizioni, furono respinte dal battaglione di Orlèans, mentre quelle di Charette supportate a nord dagli uomini di Sapinaud furono a loro volta respinti dal battaglione della Côte d'Or. Nonostante la loro superiorità numerica, i vandeani finirono per rinunciare e si ritirarono dalla battaglia.
Dopo la battaglia, i tre generali vandeani si separarono, ciascuno tornando al suo paese.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]