Atletica leggera ai Giochi della XVII Olimpiade

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Ai Giochi della XVII Olimpiade di Roma nel 1960 vennero assegnati 34 titoli in gare di atletica leggera, di cui 24 maschili e 10 femminili

L'atletica leggera ai Giochi della XVII Olimpiade di Roma


  • Durata del programma: dal 31 agosto al 10 settembre
  • Nazioni partecipanti: 73
  • Numero di atleti iscritti: 1016, di cui 812 uomini e 204 donne
  • Sede delle gare: Stadio Olimpico di Roma
  • Programma femminile: vengono reintrodotti gli 800 metri, già comparsi ad Amsterdam 1928.
  • Nell'atletica maschile: 5 nuovi record mondiali, 15 nuovi record olimpici
  • Nell'atletica femminile: 4 nuovi record mondiali, 4 nuovi record olimpici

Partecipazione[modifica | modifica wikitesto]

Egitto, Iraq, Paesi Bassi, Svizzera e Spagna ritornano ai Giochi dopo il boicottaggio del 1956.

A Roma sono presenti 72 squadre nazionali[1], il numero più alto raggiunto finora:

È la prima partecipazione assoluta nell'atletica leggera per:

  • uno Stato sovrano, il Libano[2];
  • 2 colonie britanniche: Barbados e Rhodesia.

Tra gli Stati di recente indipendenza, è la prima volta per Marocco, Sudan e Tunisia.

Ritornano: Afghanistan (seconda partecipazione dopo quella del 1936), Ghana, Liechtenstein, Panamà (assente per due edizioni), Portogallo e Turchia.

Rinunciano invece Colombia e Singapore.

Il punto tecnico[modifica | modifica wikitesto]

Piano piano, edizione dopo edizione, le gare vengono distribuite su un numero maggiore di giorni dando più respiro agli atleti. Maggiore possibilità di recupero significa maggiore efficienza muscolare e minore possibilità di incorrere in infortuni.

  • 400 metri piani (54 atleti): i quattro turni si svolgono in tre giorni diversi. Fino al 1956 invece la gara cominciava e finiva in due giorni. Per la prima volta la semifinale e la finale dei 400 metri si disputano in due giorni distinti;
  • 400 metri ostacoli (34 atleti): i tre turni si disputano in tre giorni diversi. Fino al 1956 invece la gara era concentrata in due giorni, con batterie e semifinali nello stesso giorno;
  • 800 metri (51 atleti): quattro turni distribuiti su tre giorni consecutivi (confermato);
  • 1500 metri (39 atleti): tra i due turni intercorrono tre giorni.

Torna nel programma femminile il mezzofondo: vengono reinseriti gli 800 metri. La gara si era svolta una sola volta ad Amsterdam 1928 e poi non era stata più confermata. Ai Campionati europei era stata inserita nel programma per la prima volta nel 1954.

Grazie alla presenza dello statistico inglese Bob Sparks (membro dell'Associazione internazionale degli statistici di atletica leggera, ATFS), anche in questa edizione dei Giochi i tempi elettrici sono resi di pubblico dominio.

Risultati delle gare[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Atletica leggera maschile ai Giochi della XVII Olimpiade e Atletica leggera femminile ai Giochi della XVII Olimpiade.

Medagliere[modifica | modifica wikitesto]

Posizione Paese Oro Oro Argento Argento Bronzo Bronzo Riepilogo Riepilogo
1 Stati Uniti Stati Uniti d'America 12 8 6 26
2 URSS Unione Sovietica 11 5 5 21
3 Squadra Unificata Tedesca Germania 2 8 3 13
4 Polonia Polonia 2 2 3 7
5 Nuova Zelanda Nuova Zelanda 2 0 1 3
6 Gran Bretagna Gran Bretagna 1 3 4 8
7 Australia Australia 1 2 1 4
8 Italia Italia 1 0 2 3
9 Romania Romania 1 0 1 2
10 Etiopia Etiopia 1 0 0 1
11 Ungheria Ungheria 0 1 2 3
12 Francia Francia 0 1 1 2
13 Belgio Belgio 0 1 0 1
Marocco Marocco 0 1 0 1
Svezia Svezia 0 1 0 1
Cecoslovacchia Cecoslovacchia 0 1 0 1
Taiwan Taiwan 0 1 0 1
18 Indie Occidentali Indie Occidentali 0 0 2 2
19 Finlandia Finlandia 0 0 1 1
Sudafrica Sudafrica 0 0 1 1
Totale 34 35 33 102

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Le statistiche ufficiali tengono conto del fatto che Germania Est e Germania Ovest sono due stati sovrani, quindi contano 73 nazioni presenti.
  2. ^ La nazione mediorientale aveva partecipato al boicottaggio del 1956.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]