Federazione delle Indie Occidentali

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Federazione delle Indie Occidentali
Federazione delle Indie Occidentali – Bandiera Federazione delle Indie Occidentali - Stemma
(dettagli) (dettagli)
Motto: "To dwell together in unity"
Dati amministrativi
Nome completo Federazione delle Indie Occidentali Britanniche
Lingue ufficiali Inglese
Lingue parlate
Inno God Save the Queen
Capitale Port of Spain
Dipendente da Regno Unito
Politica
Forma di Stato Stato federale
Forma di governo Monarchia costituzionale
Governatore Patrick Buchan-Hepburn
Primo ministro Grantley Adams
Nascita 3 gennaio 1958 con Elisabetta II del Regno Unito
Fine 31 maggio 1962 con Elisabetta II del Regno Unito
Territorio e popolazione
Massima estensione 20.253 km² nel 1960
Popolazione 3.117.300 (153.9 /km²) nel 1960
Economia
Valuta BWI$
Varie
Prefisso tel. +1-809 (nel 1958)
Religione e società
Religioni preminenti protestantesimo, cattolicesimo
Federazione delle Indie Occidentali - Mappa
Evoluzione storica
Preceduto da Barbados
Giamaica
Trinidad e Tobago
Isole Sottovento britanniche
Isole Sopravento britanniche
Succeduto da Antigua e Barbuda
Barbados
Isole Cayman
Dominica
Grenada
Giamaica
Montserrat
Saint Christopher-Nevis-Anguilla
Santa Lucia
Saint Vincent e Grenadine
Trinidad e Tobago
Turks e Caicos

La Federazione delle Indie Occidentali è stata una federazione tra colonie della corona britannica esistita dal 3 gennaio 1958 al 31 maggio 1962. Nota anche come Federazione delle Indie Occidentali Britanniche, comprendeva varie isole caraibiche.

Entrarono a far parte della Federazione:

Il Belize, la Guyana britannica, le Bahamas e le Isole Vergini Britanniche optarono di non entrare a far parte della Federazione perché preferivano per il futuro, associarsi rispettivamente con le nazioni vicine.

Nel 1962 la Federazione si sciolse; contestualmente, vi fu la creazione di nuovi Stati:

Controllo di autorità VIAF: (EN127983942 · BNF: (FRcb166778789 (data)