Aphanopus carbo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Aphanopus carbo
Aphanopus carbo head.jpg

Aphanopus carbo1.jpg

Stato di conservazione
Status none NE.svg
Specie non valutata
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Actinopterygii
Ordine Perciformes
Famiglia Trichiuridae
Genere Aphanopus
Specie A. carbo
Nomenclatura binomiale
Aphanopus carbo
(Lowe, 1839)

Aphanopus carbo (Lowe, 1839) è un pesce osseo marino appartenente alla famiglia Trichiuridae.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

L'aspetto di questo animale è quasi identico a quello del pesce sciabola mediterraneo. Come questo ha corpo molto allungato e compresso lateralmente, nastriforme. Gli occhi sono molto grandi e la bocca ampia e armata di denti pugnaliformi, lunghi e appuntiti. Le pinne ventrali sono assenti negli adulti e ridottissime nei giovani. La pinna dorsale presenta una netta incisione mediana assente in L. caudatus. Il colore è nero lucente con riflessi bronzei iridescenti. Anche la bocca e le branchie sono nere[1][2][3].

La taglia massima è di 110 cm (eccezionalmente fino a 145 cm), la taglia media è attorno ai 70 cm[3].

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Vive su entrambe le coste dell'Oceano Atlantico settentrionale a nord fino allo stretto di Danimarca (tra Islanda e Groenlandia) e a sud fino al 30º parallelo nord. È sconosciuto nel mar Mediterraneo. Ha abitudini batipelagiche (i giovanili sono però mesopelagici) e si incontra a profondità comprese tra 200 e 1700 metri[3].

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Notturno[3].

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Si porta di notte in acque aperte dove caccia crostacei, cefalopodi e pesci (Macrouridae, Alepocephalidae e Moridae)[3].

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

Avviene dall'autunno alla primavera a qualche centinaio di metri di profondità. Le uova e le larve sono pelagiche. La maturità sessuale viene raggiunta a circa 80 cm di lunghezza[2][3].

Pesca[modifica | modifica wikitesto]

È una specie importante per la pesca commerciale. Viene catturato prevalentemente con palamiti di alta profondità e, come cattura accessoria, con le reti a strascico. Particolarmente importante a Madera dove è molto apprezzato come pesce da tavola. Gli stati che catturano le maggiori quantità sono il Portogallo e, molto più indietro, la Francia[2][3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Patrick Louisy, Guida all'identificazione dei pesci marini d'Europa e del Mediterraneo, a cura di Trainito, Egidio, Milano, Il Castello, 2006, ISBN 88-8039-472-X.
  2. ^ a b c (EN) Scheda sul sito della FAO
  3. ^ a b c d e f g (EN) Aphanopus carbo, su FishBase. URL consultato il 24/05/2015.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Patrick Louisy, Guida all'identificazione dei pesci marini d'Europa e del Mediterraneo, a cura di Trainito, Egidio, Milano, Il Castello, 2006, ISBN 88-8039-472-X.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci