Lepidopus caudatus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Pesce sciabola
Lepidopus caudatus
Stato di conservazione
Status none NE.svg
Specie non valutata
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Actinopterygii
Ordine Perciformes
Sottordine Percoidei
Famiglia Trichiuridae
Genere Lepidopus
Specie L caudatus
Nomenclatura binomiale
Lepidopus caudatus
Euphrasen, 1788
Nomi comuni
  • Calabria - spatula
  • Lazio - pesce d'argento
  • Campania - pesce bannera
  • Sardegna - pisci lama

Lepidopus caudatus, conosciuto comunemente come pesce sciabola[1], spatola o pesce bandiera, è un pesce d'acqua salata appartenente della famiglia Trichiuridae.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Il pesce sciabola è diffuso nel Mar Mediterraneo (prevalentemente la zona occidentale), nella costa atlantica orientale (dall'Islanda al Sudafrica) e nell'indo-pacifico, pressoché ovunque. Vive nelle acque costiere fino alla discesa della piattaforma continentale negli abissi, da -40 a -620 m di profondità, soprattutto su fondali fangosi.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Testa di pesce sciabola

Questo pesce presenta un corpo allungato e compresso ai fianchi, tipicamente nastriforme. Il muso è allungato, con due mascelle provviste di denti aguzzi e robusti. La pelle è sprovvista di scaglie, per cui si rovina molto facilmente dando l'impressione che il pesce sia in cattivo stato di conservazione. La pinna dorsale inizia subito dopo la testa e termina a pochi cm dalla pinna caudale: nella parte iniziale è sostenuta da raggi simili ad aculei, per poi passare presto a raggi molli e sottili. Le pinne pettorali sono trapezoidali, la coda piccola e bilobata. La ventrale è formata da pochi raggi vicini alla coda. Le pinne ventrali sono ridotte a moncherini.
La livrea è argentea, più scura su capo e dorso. Le pinne sono tendenti al giallo trasparente.
Può raggiungere e superare i 200 cm di lunghezza, per un peso massimo di 8 kg.

Esemplari di "Pesce sciabola" in vendita al mercato del pesce di Ortigia (Siracusa)

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

Il periodo riproduttivo avviene in differenti periodi dell'anno a secondo della zona in cui vive: la deposizione avviene comunque nella stagione più calda dell'anno.

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

È un carnivoro molto attivo che si nutre di calamari, crostacei e pesci.

Predatori[modifica | modifica wikitesto]

Il pesce sciabola è cacciato prevalentemente da Otarie, squali, razze, merluzzi e altri pesci.

Pesca[modifica | modifica wikitesto]

Pescato comunemente nel Mediterraneo, si pesca con reti a strascico e palangari durante tutto l'anno, ma soprattutto d'estate, quando si avvicina a riva.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Pesce sciabola è la denominazione obbligatoria in Italia ai sensi del DM 31 gennaio 2008

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Louisy P., Trainito E. (a cura di) Guida all'identificazione dei pesci marini d'Europa e del *Mediterraneo. Milano, Il Castello, 2006. ISBN 88-8039-472-X
  • Lythgoe J. e G Il libro completo dei pesci dei mari europei, Mursia, 1971
  • Tortonese E. Osteichthyes, Calderini, 1975
  • Costa F. Atlante dei pesci dei mari italiani Mursia, 1991 ISBN 88-425-1003-3

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Pesci