Aldo Ballarin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Aldo Ballarin
Aldo Ballarin.jpg
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Carriera
Squadre di club1
1939-1941Rovigo36 (2)
1941-1943Triestina57 (1)
1943-1944Venezia16 (6)
1945-1949Torino149 (4)
Nazionale
1945-1949 Italia Italia 9 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Aldo Ballarin (Chioggia, 10 gennaio 1922Superga, 4 maggio 1949) è stato un calciatore italiano, di ruolo difensore.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Terzino arcigno, in grado di svolgere al meglio sia la fase offensiva che quella difensiva. Fu un pilastro difensivo del Grande Torino, con il quale riuscì a collezionare numerosi trofei. Purtroppo morì nel disastro aereo di Superga.

Nella cultura di massa[modifica | modifica wikitesto]

Aldo Ballarin è stato interpretato dall'attore Marco Bonafaccia nella miniserie TV Il Grande Torino.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Terzino destro,[1] si adeguò al "sistema" dopo aver giocato per anni con il "metodo".

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Dopo due stagioni al Rovigo in Serie C, nel 1941 viene acquistato dalla Triestina, con cui disputa due campionati di Serie A. Disputa il Campionato Alta Italia con il Venezia. Conclusa la seconda guerra mondiale, ritorna regolarmente alla Triestina e il 14 settembre 1945 il Torino lo acquista dalla squadra friulana per una cifra compresa tra 500 e 650 mila lire.[2][3][4]

Ballarin dopo una "battaglia" sul campo

Con il Torino vinse quattro scudetti (1945-1946, 1946-1947, 1947-1948, 1948-1949).

Morì il 4 maggio 1949, nella tragedia di Superga.

In ricordo della scomparsa di Aldo e del fratello Dino Ballarin, il comune di Chioggia ha intitolato il proprio stadio comunale con il nome dei due atleti. Lo stesso ha fatto il comune di San Benedetto del Tronto, che nel 1949 intitolò il campo sportivo, allora utilizzato dalla Sambenedettese, ai due fratelli.

Aldo Ballarin è stato sepolto nel cimitero di Chioggia, vicino al fratello Dino.


Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Squadra Campionato Totale
Campionato Presenze Reti Presenze Reti
1939-1940 Italia Rovigo C ? ? ? ?
1940-1941 C ? ? ? ?
Totale Rovigo[5] 36 2 36 2
1941-1942 Italia Triestina A 27 1 27 1
1942-1943 A 30 0 30 0
Totale Triestina 57 1 57 1
1943-1944 Italia Venezia DN 16 6 16 6
1945-1946 Italia Torino A 39 2 39 2
1946-1947 A 38 0 38 0
1947-1948 A 39 1 39 1
1948-1949 A 32 1 32 1
Totale Torino 149 4 149 4
Totale carriera 258 13 258 13

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
11-11-1945 Zurigo Svizzera Svizzera 4 – 4 Italia Italia Amichevole -
27-4-1947 Firenze Italia Italia 5 – 2 Svizzera Svizzera Amichevole -
11-5-1947 Torino Italia Italia 3 – 2 Ungheria Ungheria Amichevole -
9-11-1947 Vienna Austria Austria 5 – 1 Italia Italia Amichevole -
14-12-1947 Bari Italia Italia 3 – 1 Cecoslovacchia Cecoslovacchia Amichevole -
4-4-1948 Parigi Francia Francia 1 – 3 Italia Italia Amichevole -
16-5-1948 Torino Italia Italia 0 – 4 Inghilterra Inghilterra Amichevole -
27-2-1949 Genova Italia Italia 4 – 1 Portogallo Portogallo Amichevole -
27-3-1949 Madrid Spagna Spagna 1 – 3 Italia Italia Amichevole -
Totale Presenze 9 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Torino: 1945-1946, 1946-1947, 1947-1948, 1948-1949

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Aldo Ballarin, in La Stampa, 3 maggio 1989, p. 10.
  2. ^ Bruno Slawitz, Il calcio torinese e i "casi" dei giocatori, in Corriere dello Sport, 4 settembre 1945, pp. 1, 2. URL consultato il 31 luglio 2018.
  3. ^ Il caso Ballarin, in Corriere dello Sport, 12 settembre 1945, p. 2. URL consultato il 31 luglio 2018.
  4. ^ Cessioni ed acquisti del Torino, in Corriere dello Sport, 16 settembre 1945, p. 2. URL consultato il 31 luglio 2018.
  5. ^ Si conoscono i dati complessivi sulle presenze e le reti al Rovigo, ma non quelli delle singole stagioni.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Nicoletta Perini e Davide Bovolenta, "Aldo e Dino Ballarin, uniti per sempre", Il Leggio, 2005

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]