Xian H-6

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Xian H-6
Xian H-6
Xian H-6
Descrizione
Tipo Bombardiere strategico
Equipaggio 4
Costruttore Cina Xi'an Aircraft Industrial Corporation
Data primo volo 1959
Data ritiro dal servizio 1991 Iraq
2000 Egitto
Utilizzatore principale Cina Zhōngguó Rénmín Jiěfàngjūn Kōngjūn
Altri utilizzatori Egitto Al-Quwwat al-Jawwiya al-Misriyya (fino al 2000)
Iraq Iraqi Air Force (fino al 1991)
Esemplari 162–180[1]
Sviluppato dal Tupolev Tu-16
Altre varianti Xian H-8
Dimensioni e pesi
Tavole prospettiche
Lunghezza 34,0 m
Apertura alare 33,8 m
Altezza 10,8 m
Superficie alare 165,0
Peso a vuoto 37 200 kg
Peso carico 76 000 kg
Peso max al decollo 79 000 kg
Passeggeri 4
Propulsione
Motore 2 turbogetto Xian WP8
Potenza 93,2 kN (9 500 kg) ciascuno
Prestazioni
Velocità max 1 050 km/h
Autonomia 6 000 km
Tangenza 12 800 m
Armamento
Cannoni 7 Nudelman-Rikhter NR-23 calibro 23 mm
Bombe fino a 9 000 kg
Missili 6 KD-88/1 Kh-10/1 Kh-26

[senza fonte]

voci di aerei militari presenti su Wikipedia

Lo Xian H-6 (轰-6; Hōng-6) è un bombardiere strategico a medio raggio bimotore a getto ad ala bassa a freccia. È la versione costruita su licenza[1] del sovietico Tupolev Tu-16, nome in codice NATO Badger, progettato negli anni cinquanta e prodotto nella Repubblica Popolare Cinese dall'azienda statale Xi'an.

Sviluppo[modifica | modifica sorgente]

Le consegne di Tu-16 alla Zhōngguó Rénmín Jiěfàngjūn Kōngjūn, l'aeronautica militare della Cina popolare, iniziarono nel 1958 e la Xi'an Aircraft Industrial Corporation (XAC) ottenne la licenza di produzione grazie a un accordo con la allora Unione Sovietica. Il primo Tu-16 di costruzione cinese, o "H-6"secondo la designazione locale, effettuò il primo volo nel 1959. La produzione venne avviata presso lo stabilimento di Xian e almeno 150 esemplari vennero costruiti fino agli anni novanta. Si stima che la Cina aveva 120 velivoli di questo tipo operativi nel 2006[2], mentre il Tu-16 originale è stato ritirato dal servizio in Russia nel 1993 venendo sostituito nel ruolo dal Tupolev Tu-22M Backfire

La versione più evoluta prende il nome di H-6K ed è in grado di lanciare missili da crociera, il che fornisce alla Cina una capacità di attacco strategico contro obiettivi fortemente difesi in tutta l'Asia, in particolare le basi USAF e della United States Navy in Giappone e Corea del Sud.

È in fase di sviluppo l'H-8, che dovrebbe rimpiazzare gli H-6 come bombardiere strategico nella forza aerea cinese.

Impiego operativo[modifica | modifica sorgente]

Il modello è stato usato per testare bombe atomiche e missili in test nucleari nei laghi salati di Lop Nur.

Alcuni esemplari sono stati venduti all'Egitto e all'Iraq che li ha persi tutti durante la prima guerra del Golfo.

Utilizzatori[modifica | modifica sorgente]

Attuali[modifica | modifica sorgente]

Cina Cina

Passati[modifica | modifica sorgente]

Rep. Araba Unita Egitto Egitto Egitto
Iraq Iraq

Velivoli comparabili[modifica | modifica sorgente]

Regno Unito Regno Unito

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b VectorSite in The Tupolev Tu-16 "Badger". URL consultato il 12 gennaio 2007.
  2. ^ Chinese Nuclear Forces and US Nuclear War Planning, The Federation of American Scientists & The Natural Resources Defense Council, 2006, pp. 93–94.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]