WWE Royal Rumble 2004

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Royal Rumble 2004
WWE Royal Rumble 2004.jpg
Promosso da World Wrestling Entertainment
Brand Raw e SmackDown
Data 25 gennaio 2004
Sede Wachovia Center
Città Philadelphia, Pennsylvania
Spettatori 17.289[1]
Cronologia pay-per-view
WWE Armageddon 2003 Royal Rumble 2004 WWE No Way Out 2004
Progetto Wrestling

WWE Royal Rumble 2004 è stata la 17ª edizione dell'annuale evento in pay-per-view (PPV) Royal Rumble di wrestling professionistico, promosso dalla World Wrestling Entertainment (WWE). L'evento si è svolto il 25 gennaio 2004, presso il Wachovia Center di Philadelphia, Pennsylvania. La colonna sonora dell'evento è stata Nothing Left to Lose dei Puddle of Mudd[2].

Il main event dello show è stato il Royal Rumble match, il cui vincitore è stato Chris Benoit dopo aver eliminato per ultimo The Big Show. Altri match principali del PPV sono stati quelli per i titoli principali di Raw e Smackdown!, ovvero quello valido per il World Heavyweight Championship tra il campione Triple H e lo sfidante Shawn Michaels in un Last Man Standing match, e quello valido per il WWE Champioship tra il campione Brock Lesnar e lo sfidante Hardcore Holly.

Background[modifica | modifica sorgente]

Incontri di qualificazione per il Royal Rumble match[modifica | modifica sorgente]

L'evento[modifica | modifica sorgente]

Poco prima dell'inizio del Royal Rumble match, i due General Manager di RAW e SmackDown!, rispettivamente Eric Bischoff e Paul Heyman, hanno avuto un'accesa discussione verbale, ma sono stati interrotti da "Stone Cold" Steve Austin che ha punito entrambi con delle Stunner.

Durante il Royal Rumble match, nel momento in cui era previsto l'ingresso numero 13, è suonato il gong della musica d'entrata di The Undertaker. Il fratello Kane, impegnato nel match, ricordando di averlo sepolto sotto terra a Survivor Series 2003, inizia a preoccuparsi e inevitabilmente si distrae facendosi eliminare da Booker T. Infuriato per essere stato eliminato, Kane ha colpito con una Chokeslam il vero partecipante numero 13, Spike Dudley, che non ha più potuto prendere parte al match. Per l'ingresso numero 21 era prevista la presenza di Test, ma al momento della sua entrata nel Royal Rumble match, è stato trovato senza forza a terra nel backstage. Steve Austin, dopo essersene accorto, ha ordinato a un wrestler di sostituirlo. Questi si è rivelato essere Mick Foley, che si è precipitato sul ring e ha eliminato Randy Orton, con il quale aveva un feud già da qualche settimana, buttando fuori dal ring anche se stesso. Dopo le loro rispettive uscite dal Royal Rumble match, i due hanno continuato a picchiarsi fuori dal ring per gran parte del resto dell'incontro, utilizzando anche sedie e scalini d'acciaio. Mentre Goldberg era sul ring pronto ad eseguire una Jackhammer su The Big Show, è intervenuto nel match Brock Lesnar, che ha colpito Goldberg con una F-5. Questi si è poi distratto con Lesnar, non partecipante all'incontro, ed è stato eliminato da Kurt Angle. Il Royal Rumble match è stato poi vinto da Chris Benoit dopo aver eliminato per ultimo The Big Show. Con questa vittoria, Benoit è diventato il secondo wrestler di sempre ad aver vinto il Royal Rumble match entrando con l'ingresso numero 1 nell'incontro (il primo era stato Shawn Michaels nel 1995) e, inoltre, ha battuto il record di maggior tempo di permanenza sul ring di Bob Backlund (risalente al 1993). Il primato è stato poi superato da Rey Mysterio nel 2006.

Risultati[modifica | modifica sorgente]

N. Risultati Stipulazione Durata
Sunday Night Heat Victoria (con Steven Richards) sconfigge Molly Holly[3][4] Single match 04:56
1 Evolution (Ric Flair & Batista) (c) sconfiggono i Dudley Boyz (Bubba Ray & D-Von).[1][3][4] Tag Team Tables match per il World Tag Team Championship 04:23
2 Rey Mysterio (c) sconfigge Jamie Noble (con Nidia).[1][3][4] Single match per il WWE Cruiserweight Championship 03:12
3 Eddie Guerrero sconfigge Chavo Guerrero (con Chavo Guerrero Sr.).[1][3][4] Single match 08:03
4 Brock Lesnar (c) sconfigge Hardcore Holly.[1][3][4] Single match per il WWE Championship 06:30
5 Triple H (c) contro Shawn Michaels termina in pareggio.[1][3][4] Last Man Standing match per il World Heavyweight Championship 22:46
6 Chris Benoit vince la Royal Rumble match.[1][3][4] 30-man Royal Rumble match 1:01:30

Ordine di entrata ed eliminazione del Royal Rumble match[modifica | modifica sorgente]

L'intervallo di tempo tra l'entrata di un wrestler e il successivo era di 2 minuti

Ordine di entrata Wrestler Brand Ordine di eliminazione Eliminato da Permanenza sul ring
1 Chris Benoit SD VINCITORE - 1:01:30
2 Randy Orton Raw 18 Mick Foley 33:47
3 Mark Henry Raw 3 Chris Benoit 5:11
4 Tajiri SD! 2 Rhyno & Mark Henry 3:41
5 JBL SD! 1 Chris Benoit 0:37
6 Rhyno SD! 8 Chris Benoit 14:00
7 Matt Hardy Raw 9 René Duprée 14:19
8 Scott Steiner Raw 5 Booker T 6:45
9 Matt Morgan SD! 11 Chris Benoit 12:14
10 The Hurricane Raw 4 Matt Morgan 0:18
11 Booker T Raw 13 Randy Orton 9:11
12 Kane Raw 6 Booker T 1:30
13 Spike Dudley Raw - Attaccato da Kane prima dell'entrata sul ring 0:00
14 Rikishi SD! 12 Randy Orton 3:48
15 René Duprée Raw 10 Rikishi 0:33
16 A-Train SD! 14 Chris Benoit 1:44
17 Shelton Benjamin SD! 15 Randy Orton 0:37
18 Ernest Miller SD! 16 Randy Orton 0:56
19 Kurt Angle SD! 28 The Big Show 29:01
20 Rico Raw 17 Randy Orton 1:05
21 Mick Foley Raw 19 Autoeliminatosi 0:43
22 Christian Raw 20 Chris Jericho 7:39
23 Nunzio SD! 23 Goldberg 3:48
24 The Big Show SD! 29 Chris Benoit 22:32
25 Chris Jericho Raw 27 The Big Show 14:53
26 Charlie Haas SD! 21 Goldberg 6:54
27 Billy Gunn SD! 22 Goldberg 5:43
28 John Cena SD! 25 The Big Show 7:30
29 Rob Van Dam Raw 26 The Big Show 6:44
30 Goldberg Raw 24 Kurt Angle 2:07

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Aggiudicandosi questa edizione della Rumble, Chris Benoit è diventato il secondo wrestler di sempre ad aver vinto la rissa reale entrando sul ring per primo (precedentemente ci era riuscito solamente Shawn Michaels nella Royal Rumble 1995) e, inoltre, ha battuto il record di maggior tempo di permanenza sul ring di Bob Backlund (risalente alla Royal Rumble 1993).

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e f g Royal Rumble 2004 Results, Pro Wrestling History. URL consultato il 1º marzo 2008.
  2. ^ Wrestling Information Archive - Other WWF Information. URL consultato il 1º marzo 2008.
  3. ^ a b c d e f g Royal Rumble 2004, PWWEW.net. URL consultato il 1º marzo 2008.
  4. ^ a b c d e f g Royal Rumble 2004 Results, Online World of Wrestling. URL consultato il 1º marzo 2008.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Wrestling Portale Wrestling: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Wrestling