Chokeslam

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Alcuni dei contenuti riportati potrebbero generare situazioni di pericolo o danni. Le informazioni hanno solo fine illustrativo, non esortativo né didattico. L'uso di Wikipedia è a proprio rischio: leggi le avvertenze.
Kane effettua la sua Chokeslam From Hell su CM Punk

Con il termine Chokeslam si indica una particolare tipologia di mossa nel mondo del wrestling. Si esegue portando una mano al collo dell'avversario (in inglese choke significa soffocare), spostando il braccio più vicino di questo sulla propria spalla e poi sollevando il malcapitato, aiutandosi anche con l'altra mano per poi scaraventarlo al tappeto con una spinta.

È evidente che questa è una manovra tipica di wrestler di grosse dimensioni e di grosso peso; è infatti usata da atleti come The Undertaker (che la usa come trademark move), Kane, Big Show (che la usano come finisher) e Abyss (che la usa come signature). C'era un periodo dove anche The Hurricane la usava come sua mossa finale.

Varianti[modifica | modifica sorgente]

Back Drop Chokeslam[modifica | modifica sorgente]

È una chokeslam "ibrida" che nasce dalla fusione con un Back Drop: si carica l'avversario in posizione come in un Back Drop ma, prima di schiantarlo a terra, lo si prende per la gola con la mano libera.

Super Chokeslam/Turnbuckle Chokeslam[modifica | modifica sorgente]

Come dice il nome, è una normale Chokeslam eseguita con l'avversario posizionato sul turnbuckle. Fu eseguita in 4 occasioni: da The Undertaker che scaraventò Shane McMahon sul tavolo dei commentatori stando sull'apron-ring, dall'enorme Big Show durante Vengeance 2011 contro Mark Henry e contro Daniel Bryan in una puntata di Raw del 2012, che però si limitò a scaraventarli sul ring e da Kane a WrestleMania XXVIII contro Randy Orton, sempre sul ring.

Sit Down Chokeslam[modifica | modifica sorgente]

Una chokeslam molto alta con schianto in posizione seduta.

Chokeslam Backbreaker[modifica | modifica sorgente]

Il wrestler esegue la mossa stando in piedi e leggermente a sinistra dell'avversario che la subisce. Il wrestler quindi afferra la gola e il fianco dell'avversario, sollevandolo in aria come se stesse eseguendo una chokeslam. Tuttavia il wrestler, mentre si appresta a portare al tappeto l'avversiario, si inginocchia protendendo un ginocchio in avanti e facendo impattare la schiena dell'avversario su di esso. Oltre al suo nome tecnico questa mossa è anche nota come chokebreaker/choke breaker. Usata da Nick Gage nella Combat Zone Wrestling con il nome di Chokebreaker e da Sheamus che la chiama Irish Curse.

Sitout Chokebomb[modifica | modifica sorgente]

Ibrido tra una Chokeslam ed una Powerbomb, si esegue con due braccia e cadendo seduti. Mossa finale di Viscera e Tensai, il quale la chiama Ichi Bomb.

Reverse Chokeslam[modifica | modifica sorgente]

L'attaccante afferra il collo dell'avversario con entrambe le mani, una davanti e l'altra di dietro. Il braccio la cui mano è posta sul retro del collo può uncinare il braccio dell'avversario. Il wrestler quindi solleva l'avversario in aria, lascia la presa della mano con cui afferrava la parte frontale del collo dell'avversario, e lo fa impattare al suolo con la faccia servendosi della mano posta sulla sua nuca. Tale mossa viene utilizzata dal wrestler nipponico Takeshi Morishima.

Double-Handed Chokeslam[modifica | modifica sorgente]

Nota anche come Neck Hanging Chokeslam, si prende l'avversario al collo entrambe le mani e lo si alza in aria, quindi lo si scaraventa al tappeto. Viene utilizzata da The Great Khali (che la chiama Punjabi Plunge o Khali Bomb). Da non confondere con la Chokebomb, nella quale si cade seduti.

Choke Toss[modifica | modifica sorgente]

Si prende l'avversario con due mani al collo e lo si scaraventa via. Usata da Undertaker e Kane nei loro primi tempi in WWF

wrestling Portale Wrestling: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di wrestling