TEE Diamant

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
TEE-Logo.svg TEE Diamant
Servizio di trasporto pubblico
VT 11.5 in Munich (1970).jpg
Treno VT 11.5 in sosta a Monaco Hbf nel 1971
Stati Germania Germania
Paesi Bassi Paesi Bassi(fino al 1966)
Belgio Belgio(dal 1966)
Inizio 1965
Fine 1976
Gestore Deutsche Bundesbahn
Mezzi utilizzati Autotreno DB VT 11.5
Trasporto pubblico

Diamant è una relazione ferroviaria Trans Europ Express operativa tra il 1965 e il 1976 sulla tratta Dortmund-Bruxelles/Brussels-Anversa.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il nome di questo treno, così come quello del TEE Saphir (zaffiro), faceva riferimento all'industria delle pietre preziose per cui sono famosi Belgio e Paesi Bassi ed in particolare la città di Anversa, capitale europea nel commercio dei diamanti[1].

Servizi precedenti[modifica | modifica wikitesto]

Il Diamant era stato istituito quale una relazione espressa gestita dalle Deutsche Bundesbahn che negli anni aveva coperto diversi percorsi. Il servizio iniziò nel 1962[2] con un percorso che univa Bonn, capitale dell'allora Germania Occidentale con Anversa utilizzando un complesso automotore DB VT 08.

La relazione TEE[modifica | modifica wikitesto]

Il 30 maggio 1965 il Diamant entrò nel raggruppamento TEE[3]; il VT 08 venne conseguentemente rimpiazzato con un autotreno VT 11.5 precedentemente impiegato per la relazione TEE Helvetia che a sua volta passò ad una composizione ordinaria di locomotiva e carrozze. Anche il percorso in terra tedesca fu cambiato, sostituendo il capolinea di Bonn quello di Dortmund[4].

Nel 1966 cambiò a sua volta il capolinea occidentale, da Anversa a Bruxelles Sud, abbandonando così la città che aveva dato il nome al treno.

Ulteriori cambiamenti di percorso interessarono in seguito la relazione, in seguito a lavori di elettrificazione lungo le linee interessate che portarono talvolta ad un ulteriore prolungamento verso est, fino ad Hannover.

Il servizio internazionale del Diamant cessò definitivamente il 29 maggio 1976[5]

Gli ultimi servizi[modifica | modifica wikitesto]

Una relazione chiamata Diamant fu reintrodotta il 27 maggio 1979 quale "TEE interno" sostituto della sezione Monaco - Amburgo del famoso treno Genziana Blu.[6]. Trascorsi due anni questo secondo Diamant fu a sua volta soppresso.

Il terzo Diamant fu un treno intercity istituito il 29 maggio 1988 fra Amburgo e Stoccarda via Colonia, soppresso il 1º giugno 1991.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ TEE p. 20.
  2. ^ La Légende des TEE p. 241.
  3. ^ TEE Züge in Deutschland p. 112.
  4. ^ Das grosse TEE Buch p. 85
  5. ^ La Légende des TEE p. 240.
  6. ^ La Légende des TEE p. 382.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (FR) Maurice Mertens, Des images et des notes… Après quinze années d'exploitation des TRANS EUROP EXPRESS in Chemins de Fer, 1975-6, n. 315, Parigi, Revue de l'Association Française des Amis des Chemins de Fer, novembre-dicembre 1975, pp.  256-278.
  • Maurice Mertens, Jean-Pierre Malaspina, TEE. La leggenda dei Trans Europ Express, con la collaborazione di Marc Le Gad, Manfred e Martin Meyer, Salò (BS), ETR – Editrice Trasporti su Rotaie, 2008, ISBN 978-88-85068-31-5.
  • (NL) Publicrelations UIC, TEE, Paris, Union International des Chemins de Fer, 1972.
  • (DE) Jörg Hajt, Das grosse TEE Buch, Bonn/Königswinter, Heel Verlag, 2001, ISBN 3-89365-948-X.
  • (DE) Peter Goette, TEE-Züge in Deutschland, Freiburg, EK-Verlag, 2008, ISBN 978-3-88255-698-8.
  • (FR) Maurice Mertens e Jean-Pierre Malaspina, La Légende des Trans Europ Express, Vannes, LR Presse, 2007, ISBN 978-2-903651-45-9.
trasporti Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti