Autotreno DB VT 11.5

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
DB VT 11.5
dal 1968 DB 601
Autotreno
Autotreno VT 11.5
Autotreno VT 11.5
Anni di costruzione 1957
Anni di esercizio 1957-1991
Quantità prodotta 19 locomotive
48 carrozze
Costruttore MAN, LHB, Wegmann
Lunghezza 130.720 mm
Larghezza 3.012 mm
Capacità 122 posti a sedere
Scartamento 1.435 mm
Passo dei carrelli 3.400 mm (motori)
2.300 mm (portanti)
Massa in servizio 214 t
Rodiggio B'2 + 2'2' + 2'2' + 2'2' + 2'2' + 2'2' + 2'B
Diametro ruote motrici 950 mm
Diametro ruote portanti 900 mm
Potenza installata 2 × 760 kW o 2 × 810 kW
Velocità massima omologata 140/160 km/h

L'autotreno VT 11.5 della Deutsche Bundesbahn era un autotreno a trazione diesel utilizzato nelle relazioni internazionali di prestigio "Trans Europ Express".

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Gli autotreni serie VT 11.5 vennero costruiti nel 1957 come treni TEE per la Deutsche Bundesbahn. La MAN costruì 19 locomotive, la LHB 23 carrozze a scompartimenti, e la Wegmann otto carrozze a salone, otto carrozze ristorante e nove carrozze-cucina.

I treni erano usualmente composti di sette carrozze inquadrate da due locomotive, per una lunghezza totale di 130 metri, una capacità di 122 posti a sedere e una massa di 230 tonnellate: nell'ordine, vi erano due carrozze a scompartimenti, una a salone, una carrozza ristorante e la carrozza-cucina. Tutti i posti a sedere erano di prima classe, coerentemente con le prescrizioni per i treni TEE. Il design del treno fu progettato dall'architetto della MAN, Klaus Flesche.

I treni iniziarono il servizio sui treni TEE dal 1957.

Nel 1968, con l'introduzione del nuovo sistema di numerazione dei rotabili, gli autotreni VT 11.5 vennero riclassificati nel gruppo 601, per le locomotive, e 901, per le carrozze.

Dall'inizio degli anni settanta i treni TEE, in continua crescita di utenza, iniziarono ad essere composti con materiale ordinario (locomotive e carrozze); gli autotreni 601 passarono ad espletare i nuovi servizi InterCity, introdotti nel 1971. Per consentire il traino di composizioni di 10 carrozze a una velocità di 160 km/h, su quattro locomotive i motori diesel originari furono sostituiti da turbine a gas da 1.617 kW; tali locomotive vennero riclassificate nel gruppo 602.

Con l'introduzione della seconda classe sui treni InterCity (1979), gli autotreni 601 e 602 furono ritirati dal servizio regolare e utilizzati esclusivamente per treni turistici. Nel 1990 un'unità venne acquistata dalla Deutsche Reichsbahn per l'effettuazione di treni intertedeschi fra Berlino e Amburgo.

Attualmente tutti gli autotreni sono fuori servizio; il progetto di rimettere in esercizio almeno un treno è reso impossibile dagli alti costi necessari, e dalla non rispondenza dei materiali alle norme di sicurezza odierne.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Rüdiger Block, Die Baureihe VT11.5, Eisenbahn Kurier Verlag, Friburgo in Brisgovia, 1988. ISBN 3-88255-200-X
  • Martin Hinzmann, Europa erster Klasse. Der VT 11.5 der Deutschen Bundesbahn, in "Lok Magazin" n. 244, anno 41 (2002), pp. 36 ÷ 56. GeraNova Zeitschriftenverlag GmbH, Monaco di Baviera. ISSN: 0458-1822
  • Alfred B. Gottwaldt, Erinnerung an Klaus Flesche: ein Designer von der MAN und seine Fahrzeuge, in: "Jahrbuch für Eisenbahngeschichte - Hövelhof", DGEG Medien, n. 38 (07/2006), pp. 62 ÷ 71. ISSN: 0340-4250
  • Datenblatt des BZA München zum Dieseltriebzug 601
  • ZV-Diagramme vom BZA München für beide Motorversionen von 1971 bzw. 1980

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

trasporti Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti