Spelljammer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Spelljammer (1989) è una ambientazione per il gioco di ruolo fantasy Dungeons & Dragons, che consiste principalmente nell'introduzione di un elemento descrittivo supplementare al già complesso mondo di D&D volto a descrivere lo spazio esterno al pianeta principale del gioco, Abeir-Toril.

Vista d'insieme[modifica | modifica wikitesto]

L'ambientazione Spelljammer introdusse una sorta di astrofisica fantasy nella cosmologia di Dungeons & Dragons. In questa ambientazione le sfere di cristallo possono contenere vari mondi raggiungibili tramite l'uso di navi equippaggiate con "timoni spelljamming". Le navi che possiedono dei timoni spelljamming sono capaci di volare non solo nei cieli ma anche nello spazio. Grazie ai loro campi di gravità e alla loro atmosfera artificiale le navi hanno il ponte aperto e tendono ad assomigliare ai galeoni, agli animali, agli uccelli, ai pesci o persino a creature selvagge di forma fantastica piuttosto che alle astronavi della fantascienza.

Spelljammer, come l'ambientazione Planescape, unifica gran parte delle altre ambientazioni di D&D e fornisce un metodo canonico che permette ai personaggi di viaggiare da un'ambientazione (ad esempio Dragonlance) a un'altra (per esempio i Forgotten Realms). Comunque, a differenza di Planescape, Spelljammer mantiene tutta l'azione sul Piano Materiale; inoltre concepisce per la prima volta le sfere di cristallo e il "flogisto" tra di esse come una barriera naturale tra ambientazioni altrimenti incompatibili.

Mentre la cosmologia di D&D è basata soprattutto sul sistema tolemaico, molte delle idee relative a Spelljammer si basano invece sulle opere di Jules Verne e dei suoi contemporanei.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Beyond the Moons (Il sito ufficiale) per la conversione per la terza edizione di D&D e di materiali per AD&D.


giochi di ruolo Portale Giochi di ruolo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di giochi di ruolo