System Reference Document

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

System Reference Document, o SRD, è un set di regole per gioco di ruolo rilasciato con licenza Open Gaming License (OGL) prodotto da Wizards of the Coast e basato sul gioco di ruolo Dungeons & Dragons. La (o il) SRD forma la base di vari giochi di ruolo d20 System di Wizards of the Coast, inclusi lo stesso d20 System, il d20 Modern e il d20 Future. La SRD è anche la base di altri giochi di ruolo pubblicati da compagnie diverse da Wizards of the Coast; fra questi, Mutants & Masterminds e Arcana Evolved.

Formati[modifica | modifica wikitesto]

La SRD è scaricabile gratuitamente dal sito web di Wizards of the Coast come serie di documenti in formato Rich Text Format (RTF). Ma è anche disponibile in numerose altre fonti che ne rendono più fruibile la consultazione e/o con l'aggiunta di altro materiale OGL (vedi sezione SRD).

Versioni[modifica | modifica wikitesto]

Attualmente è disponibile la SRD versione 3.5, riferita alla revisione di Dungeons & Dragons Terza Edizione (meglio conosciuta come D&D3.5). Al momento dell'uscita sul mercato di D&D Terza edizione era stata rilasciata la versione 3.0.

Scopo[modifica | modifica wikitesto]

La SRD rappresenta lo scheletro delle regole e delle meccaniche di gioco – incluse razze, classi, talenti, abilità, incantesimi, oggetti magici e mostri – compatibile con la versione d20 System di Dungeons & Dragons, (ovvero Dungeons & Dragons Terza Edizione) e numerosi altri giochi di ruolo di Wizards of the Coast. È costantemente aggiornata per includere le errata di Wizards of the Coast. Comparata con i manuali pubblicati per Dungeons & Dragons, la SRD fornisce le stesse regole di base ma manca del cosiddetto "flavour text", ovvero, testo descrittivo, esempi ecc. Gli incantesimi non hanno nomi rilevanti di PNG, mancano i nomi delle divinità, non c'è alcuna menzione di Greyhawk o di qualsiasi altro prodotto sotto copyright di Wizards of the Coast. Inoltre non sono presenti le regole per la creazione del personaggio, sull'avanzamento di livello dei personaggi, sul calcolo dei punti esperienza, o qualsiasi altra cosa correlata ad argomenti proibiti dalla d20 License. Anche certi mostri – tra i più famosi, illithid e beholder – sono rimasti fuori dalla SRD.

Assenza di riferimenti a Greyhawk[modifica | modifica wikitesto]

Come menzionato più sopra, un incantesimo come "Spada di Mordenkainen" diventa "Spada" nella SRD in seguito all'omissione del riferimento all'ambientazione ufficiale di D&D, una versione semplificata dell'ambientazione Greyhawk. La ricca storia di Greyhawk ha fornito una notevole quantità di oggetti magici ed artefatti che però sono stati lasciati fuori dalla SRD o modificati con nomi più generici. La motivazione è che i nomi propri degli oggetti sono proprietà intellettuale di Wizards of the Coast; se fossero stati pubblicati nella SRD 3.0 (o nella successiva versione per D&D3.5), sarebbero stati rilasciati come Open Game Content che qualsiasi compagnia avrebbe potuto sfruttare, essendo soggetti alla Open Game License.

Visione d'insieme del sistema[modifica | modifica wikitesto]

La SRD presenta un sistema di gioco basato su classi, in cui sono descritte meccaniche di gioco che descrivono archetipi di personaggi. Un giocatore può scegliere classiche figure fantasy come il "guerriero" o il "mago", per poi personalizzarlo come desidera. È inoltre un sistema di gioco basato su livelli che rappresentano, con l'accrescimento del livello di classe, la progressione dei personaggi con l'ottenimento di nuove capacità.

I personaggi sono inoltre personalizzati con abilità (come "scalare" e "diplomazia") e talenti (come "combattere con due armi" e "competenza nella armature pesanti"). Certe classi guadagnano anche la capacità speciale di manipolare la magia o poteri psionici (mentali).

All'"arbitro" (chiamato Dungeon Master) vengono fornite meccaniche atte a risolvere le situazioni di gioco generate dalle azioni dei personaggi e per determinare l'esito dei combattimenti, così come un'ampia lista di "mostri" (con cui solitamente si indica qualsiasi creatura, intelligente o meno) e tesori con cui ricompensare i giocatori.

Generi[modifica | modifica wikitesto]

Mentre la SRD presenta un distinto set di regole a sfondo fantasy, le meccaniche che vi sono descritte possono essere adattate a giochi di ruolo di qualsiasi genere; ma ci sono delle limitazioni. Essendo focalizzate sulle classi, è difficoltoso adattare il sistema ad ambientazioni altamente variabili come giochi di supereroi (ad esempio, Mutants & Masterminds).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

SRD[modifica | modifica wikitesto]

giochi di ruolo Portale Giochi di ruolo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di giochi di ruolo