Solo due ore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Solo due ore
Solo due ore.png
David Morse, Bruce Willis e Mos Def in una scena del film
Titolo originale 16 Blocks
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA
Anno 2006
Durata 105 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2,35:1
Genere thriller d'azione
Regia Richard Donner
Sceneggiatura Richard Wenk
Produttore D.J. Carson, Randall Emmett, Avi Lerner, Arnold Rifkin, John Thompson, Jim Van Wyck
Produttore esecutivo Boaz Davidson, Danny Dimbort, George Furla, Hadeel Reda, Trevor Short, Andreas Thiesmeyer
Casa di produzione Cheyenne Enterprises, Randall Emmett, Furla Films
Distribuzione (Italia) 01 Distribution
Fotografia Glen MacPherson
Montaggio Steve Mirkovich
Effetti speciali Evan Jacobs Atkinson
Musiche Klaus Badelt
Scenografia Arvinder Grewal
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
« 1 testimone. 16 isolati. »
(Tagline del film.)

Solo due ore (16 Blocks) è un film del 2006 diretto da Richard Donner, con protagonisti Bruce Willis, Mos Def e David Morse.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Jack Mosley è un poliziotto di New York, alcolizzato e disilluso, che guarda con cinismo al suo lavoro ed alla vita. Un giorno come tanti rientra in ritardo nella stazione dove presta servizio e, unico detective presente, viene incaricato di prelevare un prigioniero, Eddie Bunker, dalla prigione di stato e scortarlo al palazzo di giustizia, quale unico testimone per un'audizione molto scottante. Il tutto dovrà avvenire entro 2 ore, pena l'annullamento della testimonianza.

Mos Def e Bruce Willis sul set a Chinatown in Pell Street

Eddie è stato testimone di un omicidio perpetrato da un poliziotto corrotto, che fa parte di un gruppo numeroso di colleghi altrettanto corrotti. Di questi, un tempo, faceva parte anche Jack. Prelevato Eddie, che è un piccolo delinquente, molto loquace ed estroverso, Jack si avvia con l'automobile verso il palazzo di giustizia. Durante il tragitto un killer cercherà di uccidere il testimone. Rifugiatosi in un bar, i due verranno raggiunti da un gruppo di poliziotti, capeggiati da Frank Nugent, ex compagno di Jack. Loro compito è uccidere Eddie, confidando sull'omertà del loro collega. Quest'ultimo invece si ribella, trovando nel salvataggio del testimone una missione che possa risollevarlo dalla sua abulia e riscattarlo dal passato.

Inizia quindi una fuga per i sedici isolati che dividono il bar dal palazzo di giustizia. Inseguiti dai poliziotti corrotti, il cui stesso capitano è invischiato, tra sparatorie e irruzioni negli appartamenti, i due fuggitivi iniziano a fare amicizia. Nel frattempo viene fatto credere che Jack sia complice di Eddie in un'ipotetica evasione.

Dopo un lungo inseguimento ad alta tensione, Jack ed Eddie prendono un autobus e i passeggeri in ostaggio, per potere avvicinarsi alla loro meta. Circondati dai corpi speciali, riescono comunque ad arrivare ai sotterranei del palazzo di giustizia. Jack lascia libero Eddie, che si rifarà una nuova vita a Seattle, mentre sarà lui a testimoniare del suo passato corrotto e del presente dei suoi colleghi di lavoro, che subiranno severe condanne.

Dopo avere scontato solo due anni di carcere, grazie alla sua collaborazione, Jack tornerà a casa, riscoprendo l'affetto della sorella, disintossicato dall'alcool e pronto ad affrontare una nuova vita. L'amico Eddie lo invita ad unirsi a lui nell'attività di pasticcere che ha intrapreso.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Il film ha incassato oltre 11 milioni di dollari nel suo fine settimana di apertura. Complessivamente ha incassato la cifra di 65.664.721 dollari, di cui 36.895.141 negli Stati Uniti d'America e 28.769.580 nel resto del mondo.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) "16 Blocks" - Total Lifetime Grosses, Box Office Mojo.com. URL consultato il 21 maggio 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema