S.O.S. fantasmi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
S.O.S. fantasmi
Scrooged.JPG
Una scena del film
Titolo originale Scrooged
Paese di produzione Stati Uniti
Anno 1988
Durata 101 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere fantastico, commedia
Regia Richard Donner
Soggetto Charles Dickens
Sceneggiatura Mitch Glazer, Michael O'Donoghue
Produttore Art Linson, Richard Donner
Fotografia Michael Chapman
Montaggio Fredric Steinkamp William Steinkamp
Musiche Jackie DeShannon Danny Elfman Dan Hartman Jimmy Holiday Georg Friedrich Händel Randy Myers Robbie Robertson
Interpreti e personaggi

S.O.S. fantasmi (Scrooged) è un film del 1988, diretto da Richard Donner.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il film racconta la storia del più giovane direttore di un network televisivo americano, Francis Xavier Cross (Bill Murray), persona estremamente cinica ed egoista che cerca di raggiungere l'apice della propria carriera, preparando un grande musical dedicato alla novella di Charles Dickens Canto di Natale, che andrà in onda la notte della vigilia di Natale. Il suo unico scopo è quello di raggiungere il successo personale usando sistemi estremamente dittatoriali e licenziando senza pensarci i suoi collaboratori rei di essere incompetenti ai suoi occhi.

La vita di Cross sembra quella del tipico uomo di successo, ma in realtà parte del suo carattere negativo è dato dal fatto che, sacrificando la vita per il lavoro, se da un lato è divenuto ricco e famoso, dall'altro ha perso tutte le persone a lui più care. La fidanzata lo ha lasciato per seguire le persone bisognose, il fratello lo cerca continuamente ma lui non si fa trovare ed i dipendenti aziendali lo temono e lo odiano profondamente. Solo la bistrattata segretaria di colore Grace, vedova con cinque figli,di cui il più piccolo affetto da mutismo, sopporta stoicamente le sue angherie, ma solo perché ha veramente bisogno di quel lavoro per sbarcare il lunario.

Qualche giorno prima di Natale, mentre si trova da solo in ufficio, accade un evento straordinario. Il fantasma del suo ex capo gli appare davanti e lo esorta a diventare una persona buona e rispettosa. Davanti al rifiuto di Cross a cambiare, il suo ex capo lo avverte del fatto che il giorno dopo, riceverà la visita di tre fantasmi: quello del natale passato, del natale presente e quello del natale futuro. Proprio come nella novella di Dickens, Cross, che per certi versi vestirà i panni di Ebenezer Scrooge, si troverà a dover subire le angherie tragicomiche dei tre fantasmi, che lo costringeranno a rivivere parte la sua vita passata e a osservare cosa potrebbe essere del suo futuro continuando a comportarsi cinicamente.

Questo lo aiuterà a prendere coscienza della meschinità delle sue azioni e lo farà tornare il brav'uomo che era un tempo. Il film ha un lieto fine che segue il filone delle commedie statunitensi tipiche degli anni ottanta.

Accoglienza[modifica | modifica sorgente]

Il film in Italia ha avuto un tale successo che è divenuta una sorta di tradizione la sua trasmissione nel periodo natalizio da parte delle reti televisive private nazionali, insieme ad altri film come Una poltrona per due.[1][2]

Il titolo italiano è frutto di scelte commerciali che miravano, stante la presenza di Bill Murray, ad attirare l'attenzione sulla scia del successo di Ghostbusters.[3]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Screen Week Web Blog
  2. ^ HoussyMovies
  3. ^ Debaser

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema