San Cataldo (Lecce)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
San Cataldo
frazione
Litorale di San Cataldo
Litorale di San Cataldo
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione Puglia-Stemma it.png Puglia
Provincia Provincia di Lecce-Stemma.png Lecce
Comune Lecce-Stemma.png Lecce
Vernole-Stemma.png Vernole
Territorio
Coordinate 40°23′24″N 18°18′07″E / 40.39°N 18.301944°E40.39; 18.301944 (San Cataldo)Coordinate: 40°23′24″N 18°18′07″E / 40.39°N 18.301944°E40.39; 18.301944 (San Cataldo)
Abitanti 68 (2001)
Altre informazioni
Cod. postale 73100
Prefisso 0832
Fuso orario UTC+1
Patrono san Cataldo
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
San Cataldo

San Cataldo è una località balneare del mare Adriatico situata in provincia di Lecce, a circa 10 chilometri dal capoluogo salentino. Amministrativamente è una frazione divisa tra i comuni di Lecce e Vernole con 1.000 abitanti.

Origini[modifica | modifica wikitesto]

In epoca romana era sede di un importante porto, intitolato all'imperatore Adriano, che ne aveva ordinato la ricostruzione (fonte: Pausania). Di tali resti ora rimane ben poco visibile nei pressi del faro. Qui sbarcò Ottaviano dopo aver appreso la notizia della morte di Cesare.

Caduta in disuso, Salapia (nome latino di San Cataldo) si trasformò in palude, la cui bonifica avvenne solo in epoca fascista da parte dell'Opera Nazionale Combattenti. Del tram che collegava la vicina città di Lecce non rimangono che alcune fotografie in bianco e nero. Oggi l'antico porto romano è stato completamente abbandonato e il mare lentamente lo sta distruggendo. Del suo splendore resta solo qualche muro affiorante dall'acqua.

Economia e turismo[modifica | modifica wikitesto]

L'economia si basa sul turismo estivo che si riversa nei dodici stabilimenti balneari della frazione. Uno dei più antichi lidi è quello un tempo intitolato Lido Prete e da alcuni anni Lido York. Caratteristico anche il lido Turrisi che originariamente era costituito da palafitte sul mare e che oggi sorge all'ombra del faro di S. Cataldo.

Da qualche anno è stato valorizzato il porticciolo per barche di piccole dimensioni e modesto pescaggio, che viene molto utilizzato dai pescatori professionisti e anche dai pescatori sportivi durante tutto l'anno.

Vi è anche un circolo velico di derive e catamarani (sicuramente il più importante della provincia e molto noto a livello nazionale) situato nelle vicinanze dell'antichissimo Porto Adriano. La domenica mattina anche d'inverno è meta di passeggio dei cittadini leccesi che possono fare acquisti nel mercato domenicale.

D'estate l'associazione pro-loco organizza la "sagra del pane", molto attesa dai cittadini leccesi. Una festa durante la quale si possono degustare molte specialità culinarie salentine, soprattutto la "puccia con le olive" e i "pizzi" (pane impastato con pomodoro e cipolla).

Religione[modifica | modifica wikitesto]

Ha una sola parrocchia intitolata a San Cataldo, che svolge il ruolo di "succursale" della grande parrocchia di Frigole.

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Calcio[modifica | modifica wikitesto]

La principale squadra di calcio della città è l'A.P.D. Virtus Salentina che milita nel girone A leccese di 3ª Categoria. È nata nel 2012.

Galleria fotografica[modifica | modifica wikitesto]

Panoramica dai resti del porto di Adriano

Note[modifica | modifica wikitesto]


Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]