Ray Collins (attore)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ray Collins in Quarto potere

Ray Bidwell Collins (Sacramento, 10 dicembre 1889Santa Monica, 11 luglio 1965) è stato un attore statunitense, attivo in teatro, radio, cinema e televisione. È conosciuto per aver interpretato fra il 1957 ed il 1965 - ovvero dalla prima all'ottava stagione del serial - il ruolo del tenente della polizia Arthur Tragg nella serie televisiva Perry Mason, accanto a Raymond Burr. Dopo la sua morte, il ruolo non è stato più utilizzato e nella serie televisiva si sono alternati diversi altri investigatori.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Artisticamente, Collins ha vissuto il suo momento d'oro nelle interpretazioni cinematografiche di cui è stato protagonista fra gli anni quaranta e gli anni cinquanta. Attore eclettico, ha interpretato film di vario genere, dai film drammatici alle commedie brillanti e ai musical, fino agli western e ai polizieschi.

La sua filmografia include oltre cento titoli fra lavori per il cinema e per la televisione interpretati fra il 1930 ed il 1965. Molta della sua fortuna è dovuta all'amicizia e al solidalizio artistico con il collega Orson Welles con cui condivise numerosi successi, fra cui quelli di Quarto potere (1941) e de L'infernale Quinlan (1958).

Nato da Lillie Bidwell e William C. Collins, cronista al Sacramento Bee.[1], iniziò a recitare in teatro all'età di quattordici anni. Nel 1922 entrò a far parte di una compagnia chiamata Vancouver's Popular Players che recitava nello storico Orpheum Theatre di Vancouver, B.C.[2]

A metà degli anni trenta, quando era ormai un attore impiegato stabilmente in teatro e alla radio, Collins iniziò a lavorare con Orson Welles al Mercury Theatre, producendosi in alcune delle sue migliori interpretazioni teatrali. Con Welles l'attore aveva già lavorato alla radio in The Shadow e nel 1937 avrebbe poi preso parte nell'adattamento radiofonico che lo stesso Welles aveva scritto del capolavoro di Victor Hugo Les Misérables. Da quell'anno Collins divenne un attore fisso nella trasmissione radiofonica The Mercury Theatre on the Air; in questa serie Collins interpretò diverse caratterizzazioni in adattamenti radiofonici di lavori letterari come L'isola del tesoro e Il circolo Pickwick.

Sebbene non vi fosse accreditato, Collins partecipò anche al famoso lavoro radiofonico di Welles La guerra dei mondi, in cui interpretò tre ruoli, fra cui quello di Mr. Wilmuth (nella cui fattoria atterra il velivolo dei marziani) e quello del narratore che descrive la distruzione di New York. Sempre con i colleghi del Mercury Theatre Collins diede la sua interpretazione più ragguardevole nel film di Welles Quarto potere, in cui interpretava il boss Jim Gettys.

Per la televisione, Collins ha partecipato - oltre al citato serial Perry Mason - ad altre serie televisive, anche come guest star, fra cui I racconti del West.

Nelle distribuzioni per il mercato cinetelevisivo italiano è stato doppiato da diversi doppiatori, fra cui Gaetano Verna, Manlio Busoni, Aldo Silvani (L'intraprendente signor Dick, 1947), Mario Besesti (Primo peccato, 1952), Corrado Racca (La fonte meravigliosa, 1949), Olinto Cristina (L'orgoglio degli Amberson, 1942; Francis, il mulo parlante, 1950; La valle della vendetta, 1951) e Carlo Romano (I migliori anni della nostra vita, 1946).

È deceduto all'età di 75 anni a causa di un enfisema ed è sepolto nel Forest Lawn Memorial Park di Hollywood Hills accanto alla tomba in cui riposa il suo collega Stan Laurel[3].

Filmografia parziale[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Pagina su freepages.genealogy.rootsweeb.com
  2. ^ Vancouver Sun, 16 aprile 1922, pag. 25
  3. ^ Vedi: Pagina su Findagrave.com

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 10038005 LCCN: n78053192 SBN: IT\ICCU\VEAV\461201