Doppia vita

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Doppia vita
Dоppia vita.png
una scena del film
Titolo originale A Double Life
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA
Anno 1947
Durata 104 min
Colore B/N
Audio sonoro Mono (Western Electric Recording)
Rapporto 1,37 : 1
Genere drammatico, commedia
Regia George Cukor

Frank Shaw (aiuto regia)

Soggetto Otello di William Shakespeare
Sceneggiatura Ruth Gordon e Garson Kanin
Produttore Michael Kanin
Casa di produzione Kanin Productions (presents) Universal Pictures
Fotografia Milton R. Krasner
Montaggio Robert Parrish
Musiche Miklós Rózsa
Scenografia Harry Horner

Harvey T. Gillett (con il nome Harvey Gillett) e Bernard Herzbrun (architetti scenografi) John P. Austin e Russell A. Gausman (arredatori)

Costumi Travis Banton e Yvonne Wood per Miss Hasso

Eugene Joseff (gioielli)

Trucco Bud Westmore

Carmen Dirigo (hair stylist)

Interpreti e personaggi

Doppia vita (A Double Life) è un film del 1947 diretto da George Cukor. È il primo dei sette film che il regista girò con gli sceneggiatori Ruth Gordon e Garson Kanin. Shelley Winters è qui nel primo ruolo importante della sua carriera.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Anthony John è un noto attore, la cui bravura deriva dal sapersi calare nei panni dei suoi personaggi. Nella vita non riesce a togliersi di dosso i suoi ruoli teatrali. Quando deve portare in scena l'Otello, l'attrice che interpreta Desdemona è Brita, un tempo sua moglie, e diventa vittima delle sue gelosie. Anthony comincia a frequentare Pat Kroll, una cameriera che lo invita a casa sua, poi accusa Brita di avere una relazione con Bill Friend, l'addetto stampa della commedia. Quasi impazzito, Anthony va a casa di Pat e la strangola dopo aver recitato alcune battute dell'Otello. Bill sospetta di Anthony e gli tende una trappola assieme a un detective, truccando una ragazza per renderla somigliante a Pat. Anthony cade nella trappola e viene deciso che il suo arresto sarà eseguito alla fine della recita serale, ma l'attore capisce di essere braccato e si uccide dietro le quinte del teatro.

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Il film fu prodotto da Michael Kanin per la Kanin Productions e l'Universal Pictures. Venne girato a New York e all'Empire Theatre[1] con il titolo di lavorazione The Art of Murder dal giugno 1947 al settembre 1947[2].

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Distribuito dalla Universal Pictures, il film uscì nelle sale cinematografiche USA il 25 dicembre 1947, presentato in prima a Los Angeles.

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ IMDb Locations
  2. ^ IMDb Business

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema