Partito Nazionale Britannico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Partito Nazionale Britannico
(EN) British National Party (BNP)
Leader Adam Walker
Stato Regno Unito Regno Unito
Fondazione 1982
Sede Welshpool
Ideologia Nazionalismo britannico
Nazionalismo europeo
Fascismo
Populismo di destra
Anti-globalizzazione
Collocazione Estrema destra
Partito europeo Alleanza Europea dei Movimenti Nazionalisti
Seggi Camera dei Comuni
0 / 650
 (2010)
Seggi Europarlamento
0 / 72
 (2014)
Iscritti 14 032
Sito web bnp.org.uk

Il Partito Nazionale Britannico (in inglese British National Party, BNP) è un partito politico britannico di estrema destra, fondato nel 1982. Il suo leader è Adam Walker.

Risultati elettorali[modifica | modifica wikitesto]

Il partito ha ottenuto alle elezioni nazionali del 2005 lo 0,7% dei voti (8° partito su scala nazionale), non riuscendo ad eleggere nessun rappresentate. Alle elezioni amministrative, il numero dei consiglieri BNP è passato da 84 a 100, ottenendo anche un consigliere all'Assemblea di Londra (London Assembly) che ne conta 25.

In quelle europee del 2009, nonostante abbia ottenuto un minor numero di voti di quanto previsto (6,2% nella sola Gran Bretagna, i sondaggi indicavano dal 7 all'11%), ha potuto eleggere ben due deputati al Parlamento Europeo (Nick Griffin e Andrew Brons). Il raggiungimento di tale risultato, inedito per il BNP, ha dato vita ad accesi dibattiti in tutto il Regno Unito. Alle elezioni europee del 2014 il partito ottiene solo l'1,11% dei voti e non elegge nessun eurodeputato.

Leader[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]