Paradise (Coldplay)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Paradise
Paradise official video.jpg
Screenshot tratto dal video del brano
Artista Coldplay
Tipo album Singolo
Pubblicazione 12 settembre 2011[1]
Durata 4 min : 39 s
Album di provenienza Mylo Xyloto
Dischi 1
Tracce 1
Genere Rock elettronico
Britpop
Etichetta Parlophone
Produttore Markus Dravs, Daniel Green, Rik Simpson
Registrazione 2009–2011 al The Bakery e al The Beehive di Londra
Formati Download digitale
Certificazioni
Dischi d'oro Belgio Belgio[2]
(Vendite: 15.000+)
Francia Francia[3]
(Vendite: 150.000+)
Germania Germania[4]
(vendite: 150 000+)
Dischi di platino Australia Australia (×6)[5]
(Vendite: 420.000+)
Canada Canada (×3)[6]
(Vendite: 240.000+)
Danimarca Danimarca[7]
(Vendite: 30.000+)
Italia Italia (×2)[8]
(Vendite: 60.000+)
Nuova Zelanda Nuova Zelanda[9]
(Vendite: 15.000+)
Stati Uniti Stati Uniti[10]
(Vendite: 1.000.000)
Coldplay - cronologia
Singolo precedente
(2011)
Singolo successivo
(2012)

Paradise è un singolo del gruppo musicale britannico Coldplay, il secondo estratto dal quinto album in studio Mylo Xyloto e pubblicato il 12 settembre 2011.[1]

Il brano è stato trasmesso in onda per la prima volta sull'emittente radiofonica britannica BBC Radio 1 alle 7:50 dell'orario britannico,[11] per poi debuttare alla seconda posizione della classifica italiana dei singoli.[12]

Nei primi sei mesi del 2012, il singolo ha venduto 1.321.000 copie negli Stati Uniti.[13]

Video musicale[modifica | modifica sorgente]

Il videoclip inizia con un uomo trasvestito da elefante intrappolato in uno zoo di Londra che riesce a fuggire uscendo dal cancello e saltando su una bicicletta, si reca alla stazione ferroviaria in cui prenderà un treno per l'aeroporto diretto in Sudafrica. In alcune scene si può vederlo ballare e muoversi con in mano vari cartoni che mostrano le parole del testo mentre dei bambini si fermeranno per consegnarli alcune monete. Successivamente, l'uomo giunge all'aeroporto e, senza farsi notare, corre velocemente verso un aereo diretto in Sudafrica nascondendosi in una valigia. Arrivato a destinazione, esce dalla valigia e si reca alla città più vicina alla ricerca di un negozio di biciclette; dopo averlo trovato entra nel negozio e indica al commesso una bicicletta, il quale nota che egli possiede soltanto pochi spiccioli, e pertanto gli vende un monociclo. L'uomo accetta e inizia a vagare in giro per l'Africa chiedendo un passaggio a diverse automobili, le quali non si fermano. L'uomo, mentre pedala, si toglie la testa del travestimento e rivela di essere Chris Martin; quindi fermatosi in una savana per ammirare gli animali, ad un certo punto intravede gli altri membri della band (anch'essi travestiti da elefante) e va loro incontro abbracciandoli. Il video termina con il gruppo intento ad eseguire il brano davanti a migliaia di fan.

È uno dei video che ha ottenuto la certificazione Vevo.

Tracce[modifica | modifica sorgente]

Download digitale[14]
  1. Paradise – 4:38
Download digitale – remix[15]
  1. Paradise (Tiësto Remix) – 4:38

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Classifiche[modifica | modifica sorgente]

Classifica (2011/12) Posizione
massima
Australia[16] 3
Austria[16] 22
Belgio (Fiandre)[16] 3
Belgio (Vallonia)[16] 3
Canada[17] 13
Danimarca[16] 5
Finlandia[16] 5
Francia[16] 5
Germania[16] 12
Giappone[18] 16
Irlanda[19] 2
Italia[16] 2
Norvegia[16] 1
Nuova Zelanda[16] 3
Paesi Bassi[16] 2
Regno Unito[20] 1
Regno Unito (digital)[21] 1
Repubblica Ceca[22] 1
Scozia[23] 1
Slovacchia[24] 19
Spagna[16] 5
Stati Uniti[25] 15
Svezia[16] 42
Svizzera[16] 4
Ungheria[26] 23

Classifiche di fine anno[modifica | modifica sorgente]

Classifica (2011) Posizione
Australia[27] 54
Italia[28] 19
Classifica (2012) Posizione
Stati Uniti[29] 69

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (EN) Paradise, Coldplay.com. URL consultato il 14 maggio 2014.
  2. ^ (FR) LES DISQUES D'OR/DE PLATINE- 2011, www.ultratop.be. URL consultato il 27 maggio 2011.
  3. ^ (FR) ANNEE 2012 - CERTIFICATIONS. URL consultato il 2 febbraio 2013.
  4. ^ (DE) Certificazione Germania. URL consultato il 28 marzo 2013.
  5. ^ (EN) Certificazione ARIA.
  6. ^ (EN) Gold and Platinum Searchable Database - Coldplay - Paradise, Musiccanada.com. URL consultato il 20 ottobre 2012.
  7. ^ (DA) CERTIFICERINGER, ifpi.dk. URL consultato il 4 dicembre 2012.
  8. ^ FIMI - Federazione Industria Musicale Italiana - Benvenuto!
  9. ^ (EN) Paradise disco d'oro in Nuova Zelanda (24/04/2011).
  10. ^ (EN) Gold & Platinum Searchable Database, RIAA. URL consultato il 3 giugno 2011.
  11. ^ (EN) Paradise gets first play on Monday, Coldplay.com, 7 settembre 2011. URL consultato il 12 settembre 2011.
  12. ^ FIMI - Federazione Industria Musicale Italiana - Classifiche
  13. ^ Latest Music News, Band, Artist, Musician & Music Video News | Billboard.com
  14. ^ Paradise, Coldplay. URL consultato il 14 maggio 2014.
  15. ^ Paradise (Tiësto Remix), Google Play. URL consultato il 22 marzo 2014.
  16. ^ a b c d e f g h i j k l m n o (NL) Coldplay - Paradise, Ultratop. URL consultato l'11 aprile 2014.
  17. ^ Andamento di Paradise nella classifica del Canada.
  18. ^ Andamento di Paradise nella classifica del Giappone.
  19. ^ Andamento di Paradise nella classifica dell'Irlanda.
  20. ^ Andamento di Paradise nella classifica del Regno Unito.
  21. ^ Andamento di Paradise nella classifica "digital" del Regno Unito.
  22. ^ Andamento di Paradise nella classifica della Repubblica Ceca.
  23. ^ 2012-01-07 Top 40 Scottish Singles Archive, The Official Charts Company. URL consultato il 19 ottobre 2012.
  24. ^ Andamento di Paradise nella classifica della Slovacchia.
  25. ^ Andamento di Paradise nella classifica degli Stati Uniti.
  26. ^ Andamento di Paradise nella classifica dell'Ungheria.
  27. ^ Classifica di fine anno australiana.
  28. ^ Classifiche annuali Fimi-GfK: Vasco Rossi con "Vivere o Niente" è stato l'album più venduto nel 2011. URL consultato il 16 gennaio 2012.
  29. ^ (EN) Billboard Hot 100. URL consultato il 15 dicembre 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

 Video ufficiale di Paradise. YouTube

rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock