Ordine militare di Savoia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ordine militare di Savoia
Italy Ordine militare di savoia.jpg
Insegna da Grand'Ufficiale dell'Ordine militare di Savoia
Flag of the Kingdom of Sardinia.svg Flag of Italy (1861-1946).svg
Regno di Sardegna, Regno d'Italia
Tipologia Ordine statale
Status cessato
Istituzione Torino, 14 agosto 1815
Primo capo Vittorio Emanuele I di Savoia
Cessazione Roma, 2 gennaio 1947 (formalmente 1945)
Ultimo capo Enrico De Nicola
Confluito in Ordine militare d'Italia
Gradi Cavaliere di Gran Croce
Grand'Ufficiale
Commendatore
Ufficiale
Milite o Cavaliere
Precedenza
Ordine più alto Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro
Ordine più basso Ordine Civile di Savoia
Cavaliere BAR.svg
Nastro dell'ordine

L'Ordine militare di Savoia, fu un ordine di benemerenza del Regno di Sardegna prima, e del Regno d'Italia poi.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'Ordine militare di Savoia si originò dalle prime decorazioni al valor militare concesse da Vittorio Amedeo III di Savoia nel 1793, che erano cadute completamente in disuso durante la dominazione napoleonica in Italia, ed in particolare in Piemonte.

Successivamente, nel periodo della Restaurazione, le decorazioni "al valor militare" vennero riprese da Vittorio Emanuele I di Savoia, con un decreto datato 1º aprile 1815, per poi venire soppresse nuovamente il 14 agosto di quello stesso anno assieme alle medaglie al valore militare o civile. Tutte queste onorificenze, confluirono nell'istituzione dell'Ordine militare di Savoia, con l'intento di creare un'onorificenza da concedere a quanti, avendo combattuto nelle armate italiane di Napoleone, avessero ottenuto la Legion d'onore (oppure l'onorificenza dell'Ordine della Corona Ferrea) per meriti militari, conservando al tempo stesso il carattere democratico che aveva ricevuto la decorazione francese, e cioè che tale ordine potesse essere concesso a tutti, senza distinzione di grado o fede religiosa.

Altro scopo dell'ordine era quello di ricompensare alti meriti militari di soldati semplici e di graduati, che si fossero distinti in battaglia.

Gradi[modifica | modifica wikitesto]

L'Ordine era suddiviso originariamente in quattro classi di benemerenza:

  • cavaliere di Gran Croce
  • commendatore
  • cavaliere
  • milite

Con l'ingresso dell'Ordine nel sistema delle onorificenze del regno d'Italia, esso venne modificato nelle classiche cinque classi di benemerenza:

  • cavaliere di Gran Croce
  • grand'ufficiale
  • commendatore
  • ufficiale
  • milite o cavaliere

Per quest'ultimo grado era più frequente l'utilizzo del termine di cavaliere rispetto a quello di milite anche se il termine non venne mai abolito ufficialmente.

Insegna[modifica | modifica wikitesto]

La medaglia era composta di una croce sabauda in argento per i militi e d'oro per gli altri gradi, smaltata di rosso e di bianco, circondata da un serto d'alloro smaltato di verde, sormontato dalla corona reale di Sardegna, e veniva conferita personalmente dal sovrano alla presenza delle truppe schierate a rendere gli onori militari.

I militi portavano l'onorificenza appesa ad un nastro azzurro appuntato sul petto. Per i cavalieri il nastro era caricato da una rosetta; i commendatori portavano la croce appesa al collo con un nastro del medesimo colore dei militi e i cavalieri di Gran Croce la indossavano pendente da una fascia azzurra portata a tracolla dalla spalla destra al fianco sinistro, assieme ad una placca sul petto, in argento, con al centro uno scudo azzurro circolare sormontato dalla cifra in oro VE e circondato dalla legenda Al Merito ed al Valore.

Divisa.Ord.Militare di Savoia.png
Medaglie
Italy Ordine militare di savoia.jpg
Nastri
Cavaliere BAR.svg
Cavaliere
Ufficiale OMS BAR.svg
Ufficiale
Commendatore OMS BAR.svg
Commendatore
Grande ufficiale OMS BAR.svg
Grand'Ufficiale
Cavaliere di gran croce OMS BAR.svg
Cavaliere di Gran Croce

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]