Operation Wolf

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Operation Wolf
Sviluppo East Technology
Pubblicazione Taito
Data di pubblicazione 1987
Genere Sparatutto
Modalità di gioco Singolo giocatore
Piattaforma Arcade, Amstrad CPC, Commodore 64, Amiga, MSX, PC Engine, NES, MS-DOS, PlayStation 2, Sega Master System, Xbox, ZX Spectrum
Periferiche di input Mitragliatrice posizionale con 2 tasti
Seguito da Operation Thunderbolt

Operation Wolf è un videogioco di tipo sparatutto a rotaia (con tanto di mitragliatrice posizionale come controllo) sviluppato dalla East Technology e pubblicato nel 1987 dalla Taito.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il protagonista è un militare dell'esercito statunitense che deve infiltrarsi in una base nemica (presumibilmente situata nel sud-est asiatico) prendendo possesso di sei aree strategiche con lo scopo di liberare i prigionieri segregati nel campo di concentramento della base stessa, armato solamente con un mitragliatore IMI Uzi e di alcune granate.

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

Pur non essendo stato il primo videogioco di tipo sparatutto a rotaia a presentare un controllo ad arma da fuoco posizionale (basti pensare a giochi della prima metà degli anni ottanta come Colt o Crossbow) è stato forse quello di maggior successo, e che ha scritto i canoni di tal genere per giochi più recenti di gran successo come le serie The House of The Dead e Time Crisis. La peculiarità che impressionava era che il mitragliatore in metallo vibrava realmente simulando l'arma reale, l'Uzi. Questo dava una forte sensazione di realtà che appassionava il giocatore. Ha avuto diversi sequel, ma nessuno di questi ha impressionato come fece il primo videogioco della serie, grazie anche ad un'ottima grafica ed effetti sonori per il tempo. C'è una differenza sostanziale tra la versione giapponese e quella occidentale: nella prima c'è la possibilità, di volta in volta, di poter scegliere la missione da fare, mentre nella versione occidentale si deve necessariamente seguire un certo ordine di missioni.

Gameplay[modifica | modifica sorgente]

Operation Wolf presenta un sistema di controllo che consiste in un mitragliatore posizionale con il grilletto per sparare i colpi ed un pulsante latarale per lanciare le granate; il controllo posizionale non disegna un cursore sullo schermo, sicché è necessario orientarsi con la posizione del mitragliatore ed i colpi sparati per capire esattamente dove si sta mirando. Il protagonista ha una barra di energia che cala progressivamente quando viene colpito. Lo scenario scorre automaticamente fino alla fine del livello, e non c'è possibilità di evitare i colpi dei nemici se non anticipandoli o colpendo le loro armi se queste sono armi da lancio. Lungo il livello sono presenti degli ostaggi che non vanno colpiti, altrimenti cala l'energia del giocatore. È possibile raccogliere determinati oggetti lungo il livello colpendoli col mitragliatore, come le cartucce per ricaricare l'arma, le granate aggiuntive o l'energia supplementare. Al termine dei sei livelli si viene ringraziati dal presidente degli Stati Uniti d'America in base al numero di ostaggi liberati, e successivamente si ripete il gioco da capo con difficoltà maggiore.

Livelli[modifica | modifica sorgente]

  • La base di comunicazione
L'obbiettivo di questa missione è quello di eliminare il centro di comunicazione allo scopo di isolare l'intera base nemica. Finché non si completa questo livello ogni altra missione presenterà un numero aggiuntivo di nemici pari a 5 moltiplicato per il numero di missioni già completate (ovviamente questo handicap non ha effetto nella versione occidentale del gioco, in quanto questo livello è il primo da completare).
Lo scopo è quello di catturare il leader del plotone nemico in modo da conoscere la posizione del campo di concentramento. Finché non si completa questa missione sarà impossibile poter selezionare la missione del campo di concentramento.
Le forze nemiche occupano un villaggio di possibili ribelli: lo scopo è quello di liberarlo dalle milizie rivali. Completando questa missione gli abitanti del villaggio ringraziano offrendo fino a 20 punti di energia in più. Finché la missione non viene completata il livello dell'aeroporto presenterà due carri armati in più.
L'obbiettivo è quello di distruggere il deposito di munizioni e quindi tagliare i rifornimenti per le armi del nemico. Se la missione non viene completata il livello dell'aeroporto presenterà due elicotteri in più. Si tratta di un livello molto impegnativo, dove si consumano più munizioni di quante ne può fornire in aggiunta il livello stesso, e i due elicotteri in più nella missione dell'aeroporto sono da considerare bruscolini in confronto a ciò che si affronta in questo livello. Qui compaiono per la prima volta i militari biondi muniti di giubbotto antiproiettile, che pertanto possono essere colpiti solo alla testa.
L'obbiettivo è quello di liberare i prigionieri dal campo di concentramento nemico. Finché la missione non viene completata non è possibile passare al livello finale.
La fuga finale assieme agli ostaggi su un aereo. È l'ultimo livello, e alla fine di questo si affronta un boss rappresentato da un elicottero ben armato.

Serie[modifica | modifica sorgente]

Record[modifica | modifica sorgente]

Mark Twitty detiene il record ufficiale di punteggio con 212.350 punti.[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Operation Wolf, Arcade, Points

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi