Nemico pubblico (film 1998)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nemico pubblico
Nemico pubblico 1998.png
Will Smith e Gene Hackman in una scena del film
Titolo originale Enemy of the State
Paese di produzione Stati Uniti
Anno 1998
Durata 131 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2,35:1
Genere azione, drammatico, thriller
Regia Tony Scott
Sceneggiatura David Marconi
Fotografia Daniel Mindel
Montaggio Chris Lebenzon
Musiche Harry Gregson-Williams, Trevor Rabin, Steve Jablonsky
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Nemico pubblico (Enemy of the State) è un film del 1998 diretto da Tony Scott.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Verso la fine degli anni '90, il Congresso degli Stati Uniti lavora per far passare una nuova Legge che espande radicalmente il potere di sorveglianza sugli individui da parte delle Agenzie di Intelligence.

Molti politici, movimenti e gruppi no- profit sono contrari a questa Legge. Anche un membro del congresso, Phil Hammersley, ne è fermamente contrario, poiché crede che distruggerebbe quasi totalmente la privacy dei cittadini americani.

L'ufficiale della NSA Thomas Reynolds incontra Hammersley in un parco pubblico per discutere della Legge, ma lo droga e lo uccide cospargendo di antidolorifici la sua auto e, spingendolo in un lago, fa sembrare il tutto un incidente causato dalla droga.

L'ufficiale però non si accorge di una videocamera installata dal ricercatore Daniel Zavitz, che ha ripreso l'intero incidente. Zavitz scopre l'omicidio, trasferisce il filmato su un dischetto e informa un giornalista. Reynolds viene a conoscenza del filmato e spedisce un team per recuperare il video. Mentre fugge, Zavitz incontra un vecchio amico di college, l'avvocato Robert Clayton Dean, e mette di nascosto il dischetto in uno dei sacchetti dell'amico. Zavitz subito dopo viene ucciso da un camion, e, ovviamente, anche il giornalista viene eliminato.

Quando la NSA scopre che Dean potrebbe avere il video, un team irrompe nella sua casa e installa un impianto di sorveglianza, senza però riuscire a trovare nulla, così diffondono la falsa notizia che Dean passa delle informazioni riservate a Rachel Banks, un'ex fidanzata. La falsa notizia distrugge la vita di Dean: egli infatti viene licenziato, il suo conto corrente viene congelato e sua moglie lo sbatte fuori di casa.

Inseguito dalla NSA, Dean incontra Rachel Banks che organizza un incontro con "Brill", uno dei suoi contatti segreti. Egli è un agente della NSA in pensione il cui vero nome è Edward Lyle ed aiuta Dean a liberarsi di ogni dispositivo di localizzazione che ha indosso involontariamente.

Gli agenti della NSA uccidono Banks e incolpano Dean dell'omicidio. Lyle è in grado di recuperare il video dell'omicidio di Hammersley, ma esso viene distrutto durante una fuga dai raid della NSA. Si scopre che Lyle era un esperto in comunicazione per la NSA: era in Iran nel 1979 prima della rivoluzione Iraniana, ma quando scoppiò la rivoluzione, Lyle riuscì a fuggire dal paese, mentre il suo partner, il padre di Rachel, venne ucciso. Da quel momento, egli vive nascondendosi, avendo finto di morire durante la rivoluzione.

Dean e Lyle inseguono un altro membro del Congresso, Sam Albert, e lo riprendono mentre ha una relazione con la sua assistente dopodiché Lyle deposita $140,000 sul conto corrente di Reynolds per far apparire che egli riceve tangenti.

Lyle contatta Reynolds per dirgli che ha un video dell'omicidio di Hammersley e gli chiede di incontrarsi. Dean dice loro che il videotape è nelle mani del boss mafioso Paulie Pintero, il cui ufficio è sotto sorveglianza dell'FBI. Dean, Reynolds e il team della NSA si dirigono al ristorante di Pintero, dove avviene uno scontro a fuoco dove perdono la vita dei mafiosi, Reynolds e diversi membri della NSA.

Dean e Lyle fuggono e l'FBI scopre il complotto dietro la legislazione e il Congresso degli Stati Uniti è costretto ad abbandonare il piano di passaggio per evitare uno scandalo nazionale, per coprire il coinvolgimento della NSA e prevenire un'enorme sommossa contro l'agenzia.

Dean è scagionato da ogni colpa e si ricongiunge con la moglie, mentre Lyle scappa verso un luogo tropicale.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Mel Gibson e Tom Cruise furono presi in considerazione per il ruolo di protagonista, poi assegnato a Will Smith. Anche George Clooney fu tenuto in conto per un ruolo nel film. Sean Connery fu preso in considerazine per il ruolo di Edward "Brill" Lyle, ruolo che poi sarà dato a Gene Hackman.

Riferimenti a La conversazione[modifica | modifica wikitesto]

La scelta di Gene Hackman crea un collegamento diretto con il film del 1974 La conversazione diretto da Francis Ford Coppola. Nel film, Hackman recita il ruolo del protagonista, Harry Caul, un uomo che annulla la sua vita per la dedizione al lavoro di intercettatore e esperto di comunicazioni e spionaggio. Il film è stato uno dei primi racconti sul tema della paranoia, la violazione della privacy e la pervasività della sorveglianza negli Stati Uniti. In Nemico pubblico possiamo trovare diverse citazioni:

  • La sequenza in cui Robert incontra Rachel in piazza per discutere dell'accaduto è costruita esattamente riprendendo la scena iniziale (e fondamentale) del film di Coppola.
  • Il "rifugio" di Edward "Brill" Lyle è identico al luogo in cui Harry Caul lavora: un ex magazzino industriale in cui vengono stipati materiali per l'intercettazione. In entrambi i film, gli uffici sono perimetrati non da muri, ma da recinti di ferro.
  • Durante l'assalto al complesso industriale, uno degli agenti dell'NSA veste un impermeabile trasparente: altra citazione al film di Coppola.

Citazioni e riferimenti[modifica | modifica wikitesto]

Il protagonista, per scagionarsi dagli attacchi, utilizza una console TurboExpress della NEC ed una relativa cartuccia di quest'ultima.

Il titolo dell'album Enema of the state della band pop - punk statunitense Blink 182, uscito nel '99, è una chiara parodia del titolo del film.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema