NGC 7243

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
NGC 7243
Ammasso aperto
NGC 7243
NGC 7243
Scoperta
Scopritore William Herschel
Anno 1788
Dati osservativi
(epoca J2000)
Costellazione Lucertola
Ascensione retta 22h 15m 08s [1]
Declinazione +49° 53′ 54″[1]
Distanza 2634[2] a.l.
(808[2] pc)
Magnitudine apparente (V) 6,4[1]
Dimensione apparente (V) 21'
Caratteristiche fisiche
Tipo Ammasso aperto
Classe II 2 m
Età stimata 114 milioni di anni[2]
Altre designazioni
C 16, Cr 448, Mel 240, Lund 1009, OCL 221, H VIII-75, h 2155, GC 4773[1]
Categoria di ammassi aperti

NGC 7243 (noto anche come C 16) è un brillante ammasso aperto visibile nella costellazione boreale della Lucertola.

Osservazione[modifica | modifica sorgente]

Mappa per individuare NGC 7243.

Si individua con facilità 2 gradi ad ovest della stella α Lacertae, di magnitudine 3,76; le sue componenti più luminose sono di ottava e nona magnitudine, il che permette di poter essere osservate anche con un binocolo 10x50. Per risolvere in modo soddisfacente l'oggetto occorrono però strumenti come telescopi da 100mm di apertura, attraverso il quale possono essere viste decine di stelle fino alla magnitudine 11,5; strumenti da 150mm ne permettono una piena risoluzione anche a bassi ingrandimenti.

NGC 7243 ha una declinazione moderatamente boreale, pertanto si presenta circumpolare da buona parte dell'emisfero nord, fino alle latitudini mediterranee settentrionali; sebbene il periodo in cui raggiunge la sua massima altezza nel cielo serale sia compreso fra i mesi di agosto e novembre, nell'emisfero nord resta visibile per gran parte delle notti dell'anno. Dall'emisfero sud, al contrario, la sua visibilità è limitata alle regioni comprese fra l'equatore e le latitudini temperate medie.[3]

Storia delle osservazioni[modifica | modifica sorgente]

NGC 7243 venne individuato per la prima volta da William Herschel nel 1788, assieme a numerosi altri oggetti circostanti, attraverso un telescopio riflettore da 18,7 pollici; suo figlio John Herschel lo inserì nel General Catalogue of Nebulae and Clusters col numero 2155.[4]

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

NGC 7243 è un ammasso aperto piuttosto cospicuo e di evoluzione intermedia, situato sul Braccio di Orione alla distanza di circa 808 parsec (2630 anni luce),[2] in una regione attigua alle grandi associazioni OB delle regioni di formazione stellare di Cefeo. La sua età è superiore ai 100 milioni di anni.[2]

L'ammasso non è molto concentrato e si lascia risolvere con facilità; la sua parte sudoccidentale mostra delle concatenazioni semicircolari di stelle. Alcuni scienziati hanno avanzato nel corso del tempo dei dubbi che si trattasse di un ammasso aperto vero e proprio, e che potesse trattarsi invece di un agglomerato di stelle lontane fra loro, visibili in gruppo per un effetto di prospettiva; il satellite Hipparcos ha calcolato il moto proprio di alcune componenti, ed è emerso che soltanto poche delle stelle visibili entro 20' dal presunto centro dell'ammasso appartengono effettivamente ad un ammasso aperto.[5]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d SIMBAD Astronomical Database in Results for NGC 7243. URL consultato il 4 luglio 2013.
  2. ^ a b c d e WEBDA page for open cluster NGC 7243. URL consultato il 4 luglio 2013.
  3. ^ Una declinazione di 49°N equivale ad una distanza angolare dal polo sud celeste di 41°; il che equivale a dire che a nord del 41°N l'oggetto si presenta circumpolare, mentre a sud del 41°S l'oggetto non sorge mai.
  4. ^ Catalogo NGC/IC online - result for NGC 7243. URL consultato il 4 luglio 2013.
  5. ^ Stephen James O'Meara, Deep Sky Companions: The Caldwell Objects, Cambridge University Press, 2003, ISBN 0521553326.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Libri[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) Stephen James O'Meara, Deep Sky Companions: The Caldwell Objects, Cambridge University Press, 2003, ISBN 0521553326.

Carte celesti[modifica | modifica sorgente]

  • Tirion, Rappaport, Lovi, Uranometria 2000.0 - Volume I - The Northern Hemisphere to -6°, Richmond, Virginia, USA, Willmann-Bell, inc., 1987, ISBN 0-943396-14-X.
  • Tirion, Sinnott, Sky Atlas 2000.0 - Second Edition, Cambridge, USA, Cambridge University Press, 1998, ISBN 0-933346-90-5.
  • Tirion, The Cambridge Star Atlas 2000.0, 3ª ed., Cambridge, USA, Cambridge University Press, 2001, ISBN 0-521-80084-6.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]



Orion Nebula - Hubble 2006 mosaic 18000.jpg    New General Catalogue:    NGC 7241  •  NGC 7242  •  NGC 7243  •  NGC 7244  •  NGC 7245   
oggetti del profondo cielo Portale Oggetti del profondo cielo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di oggetti non stellari