Marianne Brandt (cantante)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Marianne Brandt

Marianne Brandt, nata Marie Bischof (Vienna, 12 settembre 1842Vienna, 9 luglio 1921), è stata un contralto austriaco.

Legata per molti anni alla Staatsoper Unter den Linden di Berlino, cantò anche in numerosi teatri in Europa e in America. Rinomata soprattutto come interprete wagneriana, grazie alla sua notevole estensione vocale poteva sostenere anche parti di soprano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver studiato canto nella sua città natale, si fece inizialmente notare nel ruolo di Rachele ne La Juive di Halévy. Nel 1868 venne ingaggiata dal Teatro dell'Opera di Berlino per le parti di Fidès ne Il profeta di Meyerbeer e di Azucena ne Il trovatore di Verdi. Al teatro berlinese rimase legata fino al 1886 come primo contralto.

Negli anni 1869-1870 studiò a Baden-Baden presso Pauline Viardot-García. Dal 1872 al 1883 si esibì anche a Londra e a Vienna. Dal 1886 riscosse un grande successo alla Metropolitan Opera di New York, dove cantò complessivamente per 160 volte in 18 ruoli diversi, sotto la direzione di Anton Seidl. Nei successivi quattro anni si esibì poi a Rotterdam, Monaco di Baviera, Mannheim, Kassel, Stoccarda, Karlsruhe, Francoforte sul Meno, Amburgo, Basilea, Graz, Brünn e Riga.

Nel 1890 fece ritorno a Vienna, dove lavorò come insegnante di canto, continuando a esibirsi in concerti.

Repertorio[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 39640252 LCCN: no93027456