Maria Beatrice di Savoia (1943)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Regno di Sardegna
(1831-1861)
Regno d'Italia
(1861-1946)
Casa Savoia

Great coat of arms of the king of italy (1890-1946).svg

Dinastia dei Savoia-Carignano

Figli
Figli
  • Vittoria
  • Luisa
NOTA

Ferma restando la genealogia dei Savoia, il tema della successione ad Umberto II come capo del casato è oggetto di controversia tra i sostenitori di opposte tesi rispetto all'attribuzione del titolo a Vittorio Emanuele piuttosto che a Amedeo: infatti il 7 luglio 2006 la Consulta dei Senatori del Regno, con un

comunicato, ha dichiarato decaduto da ogni diritto dinastico Vittorio Emanuele ed i suoi successori ed ha indicato duca di Savoia e capo della famiglia il duca d'Aosta, Amedeo di Savoia-Aosta, fatto contestato anche sotto il profilo della legittimità da parte dei sostenitori di Vittorio Emanuele. Per approfondimenti leggere qui.

Maria Beatrice di Savoia (Maria Beatrice Elena Margherita Ludovica Caterina Francesca Romana; Roma, 2 febbraio 1943) è l'ultima figlia del re d'Italia Umberto II e di Maria José.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Andata in esilio coi genitori all'età di tre anni, rimase fino alla maggiore età presso il padre a Cascais. Due progetti di matrimonio con il cugino Amedeo di Savoia, V duca d'Aosta e successivamente col principe Carlo Ugo di Borbone-Parma, capo poi della casa ducale di Parma, non ebbero seguito.

Conosciuta alla cronaca come la principessa Titti, dopo una chiaccheratissima storia d'amore con l'attore Maurizio Arena ha sposato a Ciudad Juarez, Messico il 1º aprile 1970 Luis Reyna Corvalán y Dillon nato a Córdoba, Argentina il 18 aprile 1939 e morto a Cuernavaca, Messico il 17 febbraio 1999 in circostanze mai del tutto chiarite. Il matrimonio religioso avvenne a Córdoba, Argentina nel 1971. Si sono separati nel 1995. La coppia ha avuto tre figli:

Albero genealogico[modifica | modifica sorgente]

Maria Beatrice di Savoia Padre:
Umberto II, re d'Italia
Nonno paterno:
Vittorio Emanuele III, re d'Italia
Bisnonno paterno:
Umberto I, re d'Italia
Trisnonno paterno:
Vittorio Emanuele II, re d'Italia
Trisnonna paterna:
Maria Adelaide d'Asburgo-Lorena
Bisnonna paterna:
Margherita di Genova
Trisnonno paterno:
Ferdinando di Savoia-Genova
Trisnonna paterna:
Elisabetta di Sassonia
Nonna paterna:
Elena del Montenegro
Bisnonno materno:
Nicola I del Montenegro
Trisnonno materno:
Mirko Petrović-Njegoš
Trisnonna paterna:
Anastasia Martinović
Bisnonna paterna:
Milena del Montenegro
Trisnonno paterno:
Pietro Vukotić
Trisnonna paterna:
Jelena Voivodić
Madre:
Maria José del Belgio
Nonno materno:
Alberto I, re del Belgio
Bisnonno materno:
Filippo del Belgio
Trisnonno materno:
Leopoldo I, re del Belgio
Trisnonna materna:
Luisa d'Orléans (1812-1850)
Bisnonna materna:
Maria di Hohenzollern-Sigmaringen
Trisnonno materno:
Carlo Antonio di Hohenzollern-Sigmaringen
Trisnonna materna:
Giuseppina di Baden
Nonna materna:
Elisabetta di Wittelsbach
Bisnonno materno:
Carlo Teodoro, duca in Baviera
Trisnonno materno:
Massimiliano Giuseppe, duca in Baviera
Trisnonna materna:
Ludovica di Baviera
Bisnonna materna:
Maria José di Braganza
Trisnonno materno:
Michele I, re di Portogallo
Trisnonna materna:
Adelaide di Löwenstein-Wertheim-Rosenberg

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Dama di Gran Croce dell'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro - nastrino per uniforme ordinaria Dama di Gran Croce dell'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro
«Restituì l'Onorificenza nel 2006»
Casa Savoia Portale Casa Savoia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Casa Savoia