Madonna Solly

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Madonna Solly
Madonna Solly
Autore Raffaello Sanzio
Data 1500-1504
Tecnica Olio su tavola
Dimensioni 52 cm × 38 cm 
Ubicazione Gemäldegalerie, Berlino

La Madonna Solly (Madonna leggente col Bambino) è un dipinto a olio su tavola (52x38 cm) di Raffaello Sanzio, databile tra il 1500 e il 1504 e conservato nella Gemäldegalerie di Berlino.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'opera faceva parte della collezione del banchiere inglese Edward Solly, che nel 1821 la cedette al Kaiser Friedrich Museum.

L'attribuzione a Raffaello è indiscussa ed è una delle opere che aprono la serie di Madonne dell'artista. Sulla datazione c'è qualche disaccordo tra gli studiosi, pur riferendola al periodo giovanile prima del soggiorno fiorentino: 1500-01 per Gamba e Fischel, 1502 per Gronau, 1502-03 per Adolfo Venturi, 1503-04 per Pittalunga.

Descrizione e stile[modifica | modifica wikitesto]

Maria è raffigurata a metà figura col Bambino in grembo, mentre con la destra tiene un libriccino a cui rivolge le sue attenzioni. Anche il Bambino fa per sbirciare (il libro simboleggia le Sacre Scritture che annunciano il destino tragico di Cristo), mentre tiene legato a un filo rosso un cardellino, simbolo della Passione. Lo sfondo è un paesaggio di colline che si perdono in lontananza punteggiate da alberelli.

Sebbene la composizione e le fisionomie dei protagonisti rimandino strettamente ai modelli di Perugino, interpretato però con austera semplicità, la cromia rivela quello splendore e quella profondità di chiaroscuro imputabile a Raffaello giovane.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Pierluigi De Vecchi, Raffaello, Rizzoli, Milano 1975.
  • Paolo Franzese, Raffaello, Mondadori Arte, Milano 2008. ISBN 978-88-370-6437-2

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

pittura Portale Pittura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pittura