Madonna Tempi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Madonna Tempi
Madonna Tempi
Autore Raffaello Sanzio
Data 1508 circa
Tecnica Olio su tavola
Dimensioni 75 cm × 51 cm 
Ubicazione Alte Pinakothek, Monaco di Baviera

La Madonna Tempi è un dipinto a olio su tavola (75x51 cm) di Raffaello, databile al 1508 circa e conservato nell'Alte Pinakothek di Monaco di Baviera.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Si sa che il dipinto apparteneva alla famiglia Tempi di Firenze (Cinelli, Bellezze di Firenze, 1677), prima di essere acquistata, nel 1829, da Ludovico I di Baviera.

L'opera è in genere datata alla fine del periodo fiorentino di Raffaello.

Descrizione e stile[modifica | modifica wikitesto]

La Madonna è ritratta a mezza figura col Bambino in braccio, sullo sfondo di un paesaggio delineato sinteticamente, che evidenzia, per contrasto, la monumentalità delle figure. I due protagonisti appoggiano i volti l'un l'altro citando la Madonna Pazzi di Donatello. Tutto il gruppo è percorso da un'unica sensazione di moto, leggermente spiraliforme, che va dall'ampio giro di manto in basso, fino all'abbraccio e al tenero gesto dei volti, così intimo e familiare.

Straordinario è l'equilibrio raggiunto tra l'ideale di perfezione artistica e la naturalezza delle figure[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ De Vecchi, cit., pag. 99.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Pierluigi De Vecchi, Raffaello, Rizzoli, Milano 1975.
  • Paolo Franzese, Raffaello, Mondadori Arte, Milano 2008. ISBN 978-88-370-6437-2

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

pittura Portale Pittura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pittura