Luis Echeverría

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Luis Echeverría
Luis Echeverría (a destra)

Luis Echeverría (a destra)


Presidente del Messico
Durata mandato 1º dicembre 1970 –
30 novembre 1976
Predecessore Gustavo Díaz Ordaz
Successore José López Portillo

Dati generali
Partito politico Partito Rivoluzionario Istituzionale

Luis Echeverría Álvarez (Città del Messico, 17 gennaio 1922) è un politico messicano.

È stato Presidente del Messico dal 1º dicembre 1970 al 1º dicembre 1976.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureato in legge, Luis Echeverría si dedicò ben presto alla carriera politica, militando nelle fila del Partito Rivoluzionario Istituzionale messicano, che dominava la vita politica del Messico da quasi mezzo secolo. Fu Ministro dell'Interno nel governo del presidente del Messico Gustavo Díaz Ordaz dal 1964 al 1970; mentre deteneva questo dicastero, vennero soffocate nel sangue, nell'agosto del 1968, le contestazioni giovanili a Città del Messico in occasione dei Giochi della XIX Olimpiade che dal 12 ottobre al 27 ottobre quell'anno si sarebbero tenuti nella capitale messicana (Massacro di Tlatelolco). Malgrado questo, il 1º dicembre 1970, alla scadenza del mandato di Ordaz, Echeverría venne eletto presidente del Messico, facendosi interprete delle istanze riformatrici che fermentavano nel Paese centroamericano. Attuò infatti una politica riformista che tentò di incrementare lo sviluppo economico della nazione e renderla sempre meno dipendente dagli Stati Uniti, ad esempio facendo nazionalizzare le miniere, in mano a compagnie straniere. Allo scadere del mandato, il 30 novembre 1976, Echeverría svolse un importante ruolo internazionale come membro dell'esecutivo dell'Unesco (1977), e come ambasciatore in Australia dal 1979 al 1980. Inoltre, per un decennio 1976 - 1986, l'ex - capo di Stato ha diretto il Centro per gli studi economici e sociali del Terzo Mondo.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze messicane[modifica | modifica wikitesto]

Gran Maestro dell'Ordine dell'Aquila Azteca - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine dell'Aquila Azteca

Onorificenze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Grande Stella dell'Ordine al Merito della Repubblica Austriaca (Austria) - nastrino per uniforme ordinaria Grande Stella dell'Ordine al Merito della Repubblica Austriaca (Austria)
— 1974
Cavaliere di Gran Croce decorato di Gran Cordone dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana (Italia) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce decorato di Gran Cordone dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana (Italia)
— 8 febbraio 1974[1]
Membro Onorario dell'Ordine della Giamaica (Giamaica) - nastrino per uniforme ordinaria Membro Onorario dell'Ordine della Giamaica (Giamaica)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sito web del Quirinale: dettaglio decorato.
Predecessore Presidente del Messico Successore Coat of arms of Mexico.svg
Gustavo Díaz Ordaz 1970 - 1976 José López Portillo

Controllo di autorità VIAF: 16016721 LCCN: n50047797