Lioness: Hidden Treasures

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lioness: Hidden Treasures
Artista Amy Winehouse
Featuring Nas e Tony Bennett
Tipo album Studio
Pubblicazione 2 dicembre 2011
Durata 45 min:13 s
Genere Soul
Contemporary R&B
Jazz
Etichetta Island
Registrazione 2002-2011
Certificazioni
Dischi d'oro Australia Australia[1]
(Vendite: 35.000+)
Messico Messico[2]
(Vendite: 30.000+)
Portogallo Portogallo[3]
(Vendite: 10.000+)
Dischi di platino Austria Austria[4]
(Vendite: 20.000+)
Danimarca Danimarca[5]
(Vendite: 30.000+)
Europa Europa[6]
(Vendite: 1.000.000+)
Germania Germania[7]
(Vendite: 200.000+)
Italia Italia[8]
(Vendite: 60.000+)
Nuova Zelanda Nuova Zelanda[9]
(Vendite: 15.000+)
Polonia Polonia[10]
(Vendite: 20.000+)
Regno Unito Regno Unito (2)[11]
(Vendite: 600.000+)
Svizzera Svizzera[12]
(Vendite: 30.000+)
Amy Winehouse - cronologia
Album precedente
(2008)
Album successivo
(2012)
Singoli
  1. Body and Soul
    Pubblicato: 14 settembre 2011
  2. Our Day Will Come
    Pubblicato: 5 dicembre 2011

Lioness: Hidden Treasures è il terzo e postumo album della cantante inglese Amy Winehouse, pubblicato il 2 dicembre 2011 dalla Island. L'album contiene brani inediti e demo raccolti da Mark Ronson, Salaam Remi e dalla famiglia della cantante, tra cui il primo singolo, Body and Soul, con Tony Bennett.

Contemporaneamente al disco è stato pubblicato il secondo singolo, Our Day Will Come.[13]

L'album è stato certificato disco di platino in Italia per le oltre 60 mila copie vendute.[14]

Tracce[modifica | modifica sorgente]

  1. Our Day Will Come – 2:49 (Mort Garson, Bob Hilliard)
  2. Between the Cheats – 3:33 (Amy Winehouse, Salaam Remi)
  3. Tears Dry (Original Recording) – 4:08 (Amy Winehouse, Nickolas Ashford, Valerie Simpson)
  4. Will You Still Love Me Tomorrow? – 4:23 (Gerry Goffin, Carole King)
  5. Like Smoke (feat. Nas) – 4:38 (Amy Winehouse, Salaam Remi, Nasir Jones)
  6. Valerie ('68 verison) – 4:00 (Sean Payne, Dave McCabe, Abi Harding, Boyan Chowdhury, Russell Pritchard)
  7. The Girl from Ipanema – 2:47 (Norman Gimbel, Antônio Carlos Jobim, Vinicius de Moraes)
  8. Half Time – 3:51 (Amy Winehouse, Fin Greenall)
  9. Wake Up Alone (Original demo) – 4:24 (Amy Winehouse, Paul O'Duffy)
  10. Best Friends, Right? – 2:56 (Amy Winehouse)
  11. Body and Soul (feat. Tony Bennett) – 3:19 (Robert Sour, Frank Eyton, Edward Heyman, John Green)
  12. A Song for You – 4:29 (Leon Russell)

Classifiche[modifica | modifica sorgente]

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • La quinta traccia dell'album, Like Smoke, in collaborazione con Nas, non si chiamava inizialmente in questo modo; infatti, nella tracklist originale dell'album (che ad oggi è visibile proprio nell'album stesso) la canzone era denominata "Never Wanted You (To Be My Man)".

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ WebCite query result
  2. ^ WebCite query result
  3. ^ AFP - Associação Fonográfica Portuguesa
  4. ^ IFPI Austria - Verband der Österreichischen Musikwirtschaft
  5. ^ Amy Winehouse "Lioness - Hidden Tresures" (UMG) | ifpi.dk
  6. ^ IFPI Platinum Europe Awards - 2011
  7. ^ Bundesverband Musikindustrie: Gold-/Platin-Datenbank
  8. ^ FIMI - Federazione Industria Musicale Italiana - Benvenuto!
  9. ^ NZ Top 40 Albums Chart | The Official New Zealand Music Chart
  10. ^ Bestseller charts and awards :: Polish Society of the Phonographic Industry
  11. ^ http://www.bpi.co.uk/certifiedawards/search.aspx
  12. ^ The Official Swiss Charts and Music Community
  13. ^ Amy Winehouse: Our Day Will Come è il nuovo singolo estratto dall'album postumo "Lioness: Hidden Treasures" | Pausa Caffè
  14. ^ FIMI - Federazione Industria Musicale Italiana - Benvenuto!
  15. ^ Amy Winehouse – Lioness: Hidden Treasures, Australian Recording Industry Association. Hung Medien. URL consultato il 16 dicembre 2011.
  16. ^ (DE) Amy Winehouse - Lioness: Hidden Treasures, austriancharts.at.
  17. ^ (NL) Amy Winehouse – Lioness: Hidden Treasures, Ultratop. Hung Medien. URL consultato il 9 dicembre 2011.
  18. ^ (FR) Amy Winehouse – Lioness: Hidden Treasures, Ultratop. Hung Medien. URL consultato il 9 dicembre 2011.
  19. ^ a b c Lioness: Hidden Treasures – Amy Winehouse in Billboard, Prometheus Global Media. URL consultato il 16 dicembre 2011.
  20. ^ (SCR) Top Stranih – Tjedan 50. 2011., Hrvatska Diskografska Udruga. URL consultato il 1 gennaio 2012.
  21. ^ (CS) TOP50 Prodejní – Winehouse Amy – Lioness: Hidden Treasures, IFPI Czech Republic. URL consultato il 16 dicembre 2011.
  22. ^ Amy Winehouse – Lioness: Hidden Treasures, IFPI Denmark. Hung Medien. URL consultato il 9 dicembre 2011.
  23. ^ (NL) Amy Winehouse – Lioness: Hidden Treasures, MegaCharts. Hung Medien. URL consultato il 9 dicembre 2011.
  24. ^ Amy Winehouse - Lioness: Hidden Treasures], finnishcharts.com.
  25. ^ (FR) Amy Winehouse – Lioness: Hidden Treasures, Syndicat National de l'Édition Phonographique. Hung Medien. URL consultato il 21 dicembre 2011.
  26. ^ (DE) Amy Winehouse, Lioness: Hidden Treasures, Media Control. charts.de. URL consultato il 16 dicembre 2011.
  27. ^ WebCite query result].
  28. ^ CYTA].
  29. ^ (HU) Top 40 album- és válogatáslemez-lista – 2011. 52. hét, Mahasz. URL consultato il 5 gennaio 2012.
  30. ^ Top 75 Artist Album, Week Ending 15 dicembre 2011, Irish Recorded Music Association. Chart-Track. URL consultato il 21 dicembre 2011.
  31. ^ Amy Winehouse – Lioness: Hidden Treasures, Federation of the Italian Music Industry. Hung Medien. URL consultato il 21 dicembre 2011.
  32. ^ Amy Winehouse – Lioness: Hidden Treasures, Asociación Mexicana de Productores de Fonogramas y Videogramas. Hung Medien. URL consultato il 29 dicembre 2011.
  33. ^ Amy Winehouse – Lioness: Hidden Treasures, Recording Industry Association of New Zealand. Hung Medien. URL consultato il 16 dicembre 2011.
  34. ^ Amy Winehouse – Lioness: Hidden Treasures in Verdens Gang, Hung Medien. URL consultato il 21 dicembre 2011.
  35. ^ Oficjalna lista sprzedaży, OLiS, 2 gennaio 2012. URL consultato il 15 gennaio 2012.
  36. ^ Amy Winehouse – Lioness: Hidden Treasures, Associação Fonográfica Portuguesa. Hung Medien. URL consultato il 16 dicembre 2011.
  37. ^ (RU) Музыка: Неубранная елка, Lenta.ru.
  38. ^ 2011 Top 40 Scottish Albums Archive, Official Charts Company, 17 dicembre 2011. URL consultato il 16 dicembre 2011.
  39. ^ (KO) <Amy Winehouse> 에 대한 검색결과 입니다, Gaon Chart. URL consultato il 21 dicembre 2011.
  40. ^ Amy Winehouse – Lioness: Hidden Treasures, Productores de Música de España. Hung Medien. URL consultato il 21 dicembre 2011.
  41. ^ Amy Winehouse – Lioness: Hidden Treasures, Swedish Recording Industry Association. Hung Medien. URL consultato il 21 dicembre 2011.
  42. ^ Amy Winehouse – Lioness: Hidden Treasures, Media Control. Hung Medien. URL consultato il 16 dicembre 2011.
  43. ^ (EN) Amy's Lioness: Queen Of The Official Albums Chart, Official Charts Company, 11 dicembre 2011. URL consultato l'11 dicembre 2011.
  44. ^ ARIA Charts – End Of Year Charts – Top 100 Albums 2011, Australian Recording Industry Association. URL consultato il 4 gennaio 2012.
  45. ^ (DE) Jahreshitparade Alben 2011, IFPI Austria. Hung Medien. URL consultato il 5 gennaio 2012.
  46. ^ (NL) Jaaroverzichten 2011, Ultratop. Hung Medien. URL consultato il 29 dicembre 2011.
  47. ^ (DA) Album Top-100, Hitlisten.NU. IFPI Denmark. URL consultato il 24 gennaio 2012 (archiviato dall'url originale il 23 gennaio 2012).
  48. ^ (NL) Jaaroverzichten – Album 2011, MegaCharts. Hung Medien. URL consultato il 29 dicembre 2011.
  49. ^ (FR) Classement Albums – année 2011, Syndicat National de l'Édition Phonographique. URL consultato il 2 febbraio 2012.
  50. ^ (DE) Album Jahrescharts 2011, Media Control. MTV Germany, 31 dicembre 2011. URL consultato il 5 gennaio 2012.
  51. ^ Classifiche annuali Fimi-GfK: Vasco Rossi con "Vivere o Niente" è stato l'album più venduto nel 2011, Federation of the Italian Music Industry, 16 gennaio 2012. URL consultato il 24 gennaio 2012.
  52. ^ (ES) Los Más Vendidos 2011, Asociación Mexicana de Productores de Fonogramas y Videogramas. URL consultato il 19 gennaio 2012.
  53. ^ Top 100 – annual chart – 2011, Polish Society of the Phonographic Industry. URL consultato il 26 gennaio 2012.
  54. ^ (ES) Top 50 Albumes 2011, Productores de Música de España. URL consultato il 28 gennaio 2012.
  55. ^ (SV) Årslista Album – År 2011, Sverigetopplistan. Swedish Recording Industry Association. URL consultato il 25 gennaio 2012.
  56. ^ Swiss Year-End Charts 2011, Media Control. Hung Medien. URL consultato il 2 gennaio 2012.
  57. ^ The Top 20 biggest selling albums of 2011 revealed!, Official Charts Company, 2 gennaio 2012. URL consultato il 2 gennaio 2012.
  58. ^ (ES) El álbum más vendido durante 2012 en Argentina: 21 de Adele, Cámara Argentina de Productores de Fonogramas y Videogramas. URL consultato il 28 gennaio 2013 (archiviato dall'url originale il 28 gennaio 2013).
  59. ^ (NL) JAAROVERZICHTEN 2012. URL consultato il 23 dicembre 2012.
  60. ^ (FR) RAPPORTS ANNUELS 2012. URL consultato il 23 dicembre 2012.
  61. ^ (EN) Top Canadian Albums. URL consultato il 16 dicembre 2012.
  62. ^ (FR) 200 album più venduti in Francia nel 2012. URL consultato il 28 gennaio 2013.
  63. ^ CLASSIFICHE ANNUALI 2012 FIMI GfK: DOMINA IL REPERTORIO ITALIANO.. URL consultato il 14 gennaio 2013.
  64. ^ (EN) End Of Year Charts 2012, Rianz. URL consultato il 24 dicembre 2012.
  65. ^ (NL) JAAROVERZICHTEN - ALBUM 2012. URL consultato il 22 dicembre 2012.
  66. ^ (RU) Classifica di fine anno russa. URL consultato il 29 dicembre 2012.
  67. ^ (ES) Top 100 Albumes 2012 - Lista anual de ventas 2012 (PDF), Productores de Música de España. URL consultato il 15 gennaio 2013.
  68. ^ (EN) Billboard 200.
  69. ^ (SE) Årslista Album - År 2012, Hitlistan.se. Sverigetopplistan. URL consultato il 17 gennaio 2013 (archiviato dall'url originale il 17 gennaio 2013).
  70. ^ (DE) SWISS YEAR-END CHARTS 2012. URL consultato il 30 dicembre 2012.
Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Musica