Lingua sami settentrionale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Sami settentrionale (davvisámegiella)
Parlato in Finlandia, Norvegia, Svezia
Persone 15.000 - 25.000
Classifica non nelle prime 100
Scrittura alfabeto latino
Tipo SVO
Filogenesi Lingue uraliche
 Lingue ugrofinniche
  Lingue finnopermiche
   Lingue finnovolgaiche
    Lingue finnosami
     Lingue sami
      Lingue sami occidentali
Statuto ufficiale
Nazioni Lapponia
Regolato da Ruovttueatnan gielaid dutkanguovddáš in Finlandia
Codici di classificazione
ISO 639-1 se
ISO 639-2 sme
ISO 639-3 sme  (EN)
SIL sme  (EN)
Sami languages large.png

Distribuzione geografica delle lingue sami: il sami settentrionale è il n. 5.

La lingua sami settentrionale o sami del nord (Davvisámegiella, forme desuete Davvisámi e Davvisaami; l'esonimo "lappone" è deprecato) è una lingua sami parlata in nelle zone settentrionali della Norvegia, della Svezia e della Finlandia.

Distribuzione geografica[modifica | modifica sorgente]

Si stima che sia parlato da una popolazione compresa fra le 15000 e le 25000 persone, di cui circa 2000 in Finlandia[1] e circa 5000-6000 in Svezia[2].

Dialetti e lingue derivate[modifica | modifica sorgente]

Può essere divisa in tre principali gruppi dialettali: sami di Torne, sami di Finnmark e sami del mare. La lingua viene parlata.


Grammatica[modifica | modifica sorgente]

Il sami settentrionale è una lingua Soggetto Verbo Oggetto.

Il sami settentrionale è una lingua agglutinante che ha molti tratti comuni con le altre lingue uraliche. La morfologia del sami si è sviluppata particolarmente in senso fusionale, ovvero fa un uso molto esteso di forme inflesse e declinate, in maniera simile alla lingua estone con cui è imparentata. Nel sami, oltre alla marcatura con suffissi, anche le radici delle parole subiscono modificazioni morfo-fonologiche.

Sistema di scrittura[modifica | modifica sorgente]

Per via della frammentazione della popolazione su più nazioni, l'ortografia del sami settentrionale è stata standardizzata solo in tempi relativamente recenti. Prima della standardizzazione del 1979, ulteriorimente rivista nel 1985, si contavano non meno di 9 differenti modalità di scrittura, tutte varianti dell'alfabeto latino.

La tabella seguente riassume lo standard attuale

A a Á á B b C c Č č D d Đ đ E e F f G g
a á be ce če de đe e eff ge
/ɑ/ /a/ /b/ /ts/ /tʃ/ /d/ /ð/ /e/ /f/ /ɡ/
H h I i J j K k L l M m N n Ŋ ŋ O o P p
ho i je ko ell emm enn eŋŋ o pe
/h/ /i/ /j/ /k/ /l/ /m/ /n/ /ŋ/ /o/ /p/
R r S s Š š T t Ŧ ŧ U u V v Z z Ž ž
err ess te ŧe u ve ez
/r/ /s/ /ʃ/ /t/ /θ/ /u/ /v/ /dz/ /dʒ/

Nell'impossibilità di digitare correttamente i segni diacritici tipici delle lettere sami (Áá Čč Đđ Ŋŋ Šš Ŧŧ Žž), si è spesso ricorso a porre un accento acuto sulla lettera latina corrispondente[3].Questo tipo di sostituzioni è sopravvissuto alla standardizzazione, per via dei limiti tecnici di alcuni sistemi di stampa.

Cartello stradale trilingue (finlandese, svedese, sami settentiornale) lungo la strada E8 a Kilpisjärvi, sul confine tra Finlandia e Norvegia

Fino all'adozione dello standard di ortografia del 1979, ogni nazione ne ha avuta una propria; è ancora frequente trovare vecchie edizioni di libri di non immediata comprensione per chi non conosca la variante ortografica in cui sono scritti:

  • Maanat leät poahtan skuvllai.
  • Mánát leat boahtán skuvlii.
(i bambini sono arrivati a scuola.)

La prima frase è tratta dal testo di Antti Outakoski Samekiela kielloahpa, del 1950; la seconda è scritta secondo le attuali convenzioni ortografiche.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Samediggi - Saamelaiskäräjät - Sámi language. URL consultato il 21 settembre 2008.
  2. ^ The Sami dialects. URL consultato il 21 settembre 2008.
  3. ^ E. Mikael Svonni, Sámegiel-ruoŧagiel skuvlasátnelistu, Sámiskuvlastivra, 1984, p. III. ISBN 9177160088.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]