Lingue permiche

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lingue permiche
Parlato in Russia e Kazakistan
Persone 560 mila
Scrittura Alfabeto cirillico
Filogenesi Lingue uraliche
 Lingue ugrofinniche
  Lingue finnopermiche

Le lingue permiche o permiane[1][2] sono lingue uraliche parlate in Russia e Kazakistan.

Distribuzione geografica[modifica | modifica wikitesto]

Secondo Ethnologue,[3] le lingue permiche sono parlate complessivamente da circa 560.000 persone, di cui la maggior parte stanziata nella Federazione Russa. Nel 2010 sono stati censiti in Russia 775.300 locutori di lingue permiche, così distinti: 63.100 per il komi permiaco,[4] 156.000 per il komi sirieno,[5] e 324.000 per l'udmurto.[6] Quest'ultima lingua è attestata anche in Kazakistan, dove si stima sia parlata da circa 15 mila persone.[6]

Classificazione[modifica | modifica wikitesto]

Secondo Ethnologue,[3] le lingue permiche sono così classificate:

Sistema di scrittura[modifica | modifica wikitesto]

L'alfabeto cirillico è comune a tutte le lingue permiche.[4][5][6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Mario Alinei, Origini delle lingue d'Europa: Continuità dal Mesolitico all'età del Ferro nelle principali aree etnolinguistiche, vol. 2, Il Mulino, 2000, ISBN 88-15-07386-8.
  2. ^ Péter Hajdú, Introduzione alle lingue uraliche, Rosenberg & Sellier, 1992, ISBN 88-7011-521-6.
  3. ^ a b (EN) Lewis, M. Paul, Gary F. Simons, and Charles D. Fennig (eds), Permian in Ethnologue: Languages of the World, Seventeenth edition, Dallas, Texas, SIL International, 2013.
  4. ^ a b (EN) Lewis, M. Paul, Gary F. Simons, and Charles D. Fennig (eds), Komi-Permyak in Ethnologue: Languages of the World, Seventeenth edition, Dallas, Texas, SIL International, 2013.
  5. ^ a b (EN) Lewis, M. Paul, Gary F. Simons, and Charles D. Fennig (eds), Komi-Zyrian in Ethnologue: Languages of the World, Seventeenth edition, Dallas, Texas, SIL International, 2013.
  6. ^ a b c (EN) Lewis, M. Paul, Gary F. Simons, and Charles D. Fennig (eds), Udmurt in Ethnologue: Languages of the World, Seventeenth edition, Dallas, Texas, SIL International, 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]